Il subacqueo conosceva i rischi: la vincita di £ 290 è stata annullata

Lex Warner seduto sul retro del furgone
Lex Warner “ha scelto di non utilizzare i mezzi forniti”

In una decisione significativa per gli operatori di barche da immersione, la sentenza legale secondo cui Scapa Flow Charters dovrebbe pagare £ 290,000 alla famiglia del subacqueo tecnico Lex Warner, morto mentre si immergeva dalla barca della compagnia Jean Elaine quasi 10 anni fa, è stata ribaltata in appello.

Essendo un subacqueo esperto e attento, Warner conosceva i rischi quando si muoveva sul ponte indossando fini entrare in acqua, hanno deciso ieri (11 maggio) gli alti giudici. La sua caduta, che gli ha provocato una lesione addominale e la successiva morte durante l'immersione a 80 metri, è avvenuta nonostante le protezioni messe a sua disposizione sulla barca per le immersioni.

Warner, 50 anni, di Sutton Coldfield vicino a Birmingham, è morto dopo l'immersione al largo di Cape Wrath circostanze descritte su Divernet quando il risarcimento è stato assegnato lo scorso settembre.

Il giudice Lord Sandison aveva assegnato il premio a seguito di un'azione di 500,000 sterline intrapresa dalla vedova di Warner, Debbie, a nome del suo giovane figlio Vincent, che era neonato quando suo padre morì. Il giudice lo aveva accertato Jean ElaineLo skipper di Andy Cuthbertson non è riuscito a mettere in atto le misure sanitarie e di sicurezza che avrebbero potuto evitare la caduta di Warner.

Scapa Flow Charters ha successivamente presentato ricorso contro il pagamento, sostenendo che Lord Sandison era “raggiunto una conclusione che non gli era aperta sui fatti”. 

E ora il giudice più anziano della Scozia, il Lord President Lord Carloway, seduto con Lords Woolman e Pentland presso la Inner House della Court of Session di Edimburgo, ha sostenuto questo punto di vista, stabilendo che la compagnia e lo skipper avevano effettivamente messo in atto adeguate misure di sicurezza posto, e che Lord Sandison aveva avuto torto nel ritenerli colpevoli. 

Il subacqueo aveva fatto una “scelta informata” di non utilizzare quelle misure di sicurezza, hanno stabilito i giudici.

Rischio evidente e intrinseco

“È stato sufficiente, nell’esercizio di ragionevole diligenza, che i difensori abbiano fornito un mezzo sicuro per spostarsi dal posto al punto di uscita sotto forma di un ponte antiscivolo e senza ostacoli, corrimano e un marinaio. Lo hanno fatto”, ha scritto Lord Carloway in una dichiarazione in cui spiega la decisione. 

“Il signor Warner, che era ben consapevole di quale fosse un rischio evidente e intrinseco, ha scelto di non utilizzare i mezzi forniti. Questa era una questione di sua scelta nel contesto di un'attività ricreativa in cui lui, e non i difensori, era la persona abile ed esperta.

“I difensori non avevano bisogno di dare a una persona del genere ripetuti avvertimenti su un rischio di cui era già consapevole. Il signor Warner ha fatto una scelta informata di mettere la sua fini sedersi al suo posto e camminare con essi attraverso il ponte fino al punto di uscita senza utilizzare i corrimano o il marinaio.

“In queste circostanze, la corte non è d’accordo con il Lord Ordinario su ciò che era necessario per soddisfare lo standard di diligenza da applicare sui fatti accertati. La mozione di reclamo [appello] deve essere accolta”.

Charter di Scapa Flow gestisce le barche per le immersioni Jean Elaine ed Sharon Rose.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x