Data fissata per la spedizione Endurance

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Data fissata per la spedizione Endurance

Resistenza Affondamento ridimensionato

L'Endurance affonda nel 1915. (Foto: Royal Geographical Society)

Una nuova ricerca per Sir Ernest Shackleton Resistenza, la nave scomparsa sotto i ghiacci nel mare di Weddell in Antartide nel novembre 1915, inizierà il prossimo febbraio. Organizzato e finanziato dal Falklands Maritime Heritage Trust (FMHT), Endurance22 sarà guidato dal dottor John Shears con l'archeologo marittimo Mensun Bound.

L'anno prossimo ricorre il centenario della morte di Shackleton per infarto nella Georgia del Sud, il 100 gennaio 5.

Sei anni prima Resistenza era rimasto intrappolato, incagliando Shackleton e il suo equipaggio e alla fine affondando dopo essere stato schiacciato dal ghiaccio marino per 10 mesi. L'equipaggio fuggì a piedi e con le scialuppe di salvataggio e, come è noto, sotto la guida di Shackleton, sopravvisse alla lunga dura prova.

Avevano registrato la posizione della nave e ora si ritiene che il relitto si trovi a circa 3 km di profondità. Un precedente tentativo di Shears e Bound di individuarlo e rilevarlo nel 2019 a bordo della nave di ricerca e rifornimento sudafricana Agulhas II dovette essere abbandonato a causa dell'invasione del ghiaccio marino e della perdita di un AUV.

Il team di 50 persone prevede ora di utilizzare Agulhas II ancora una volta e per implementare AUV ibridi Saab Sabertooth dotati di telecamere HD e capacità di imaging a scansione laterale. Questi possono scansionare e mappare i fondali marini in tempo reale fino a 4 km, afferma l'FMHT. Se il ghiaccio marino si rivelasse nuovamente problematico, il piano è quello di allestire uno o più campi di ghiaccio e di praticare dei fori attraverso i quali gli AUV possano essere calati.

Si prevede che il relitto si trovi "su un terreno pianeggiante che non è stato disturbato dall'erosione o dalle frane sottomarine", afferma Bound, aggiungendo che i sedimenti "probabilmente sono caduti a una velocità inferiore a 1 mm all'anno".

Bound ha una lunga storia di successi nell'individuazione e nel rilevamento di relitti dispersi. Più recentemente, nel 2019, ha condotto una ricerca di cinque mesi nell'Oceano Antartico per la flotta perduta della Prima Guerra Mondiale del Graf von Spee e ha localizzato il relitto dell'incrociatore corazzato Scharnhorst 1.6 km di profondità, come riportato su Divernet.

I Resistenza è designato come sito e monumento storico, pertanto qualsiasi indagine deve essere non invasiva. Uno degli obiettivi principali è trovare l'attrezzatura che Shackleton è stato costretto ad abbandonare, in particolare un laboratorio di biologia sottocoperta contenente un microscopio e vasetti per campioni.

5 luglio 2021

Si spera anche di determinare cosa sia successo al diario della spedizione del chirurgo di bordo Alexander Macklin e se la nave si sia rotta o meno in due quando ha colpito il fondo dell'oceano.

“La spedizione sul mare di Weddell del 2019 è arrivata così vicina alla scoperta Resistenza e sono fiducioso che abbiamo imparato il difficile lezioni dalla nostra esperienza passata”, afferma il dottor Shears.

"Dopo due anni di meticolosa pianificazione per la nuova missione, credo che abbiamo una grande possibilità di trovare finalmente il relitto in profondità sotto il ghiaccio... se riusciamo a localizzarlo." Resistenzasarà un momento fantastico”.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x