Il fondatore del DAN Bennett muore a 91 anni

Peter bennett
Peter Bennet (DAN)

Divers Alert Network (DAN) ha annunciato la morte di Peter B Bennett, lo scienziato di origine britannica che fondò l'organizzazione per la sicurezza dei subacquei 42 anni fa. Morì il 9 agosto all'età di 91 anni, mentre era con la moglie Margaret e il figlio Chris.

Descritto come un “ricercatore e imprenditore appassionato”, Bennett era una delle principali autorità sugli effetti dell’alta pressione sulla fisiologia umana. È stato alla guida del DAN per 23 anni dalla sua fondazione nel 1980, prima di dimettersi in circostanze controverse.

Nato a Portsmouth il 12 giugno 1931, Bennett si laureò in chimica e biologia all'Università di Londra nel 1951. Ha continuato a lavorare presso il Royal Navy Physiological Laboratory fino alla sua partenza per gli Stati Uniti nel 1972. 

Durante questo periodo conseguì un dottorato in fisiologia e biochimica nel 1964 presso l'Università di Southampton e nel 1967 fu membro fondatore della Undersea Medical & Hyperbaric Society, di cui fu poi presidente per un anno dal 1975 e direttore esecutivo dal 2007.

Trasferisciti negli Stati Uniti

Nel 1972 Bennett divenne vice e poi direttore della camera iperbarica del laboratorio FG Hall presso il Duke University Medical Center di Durham, nella Carolina del Nord. In seguito sarebbe diventato professore emerito di anestesiologia all'università.

Nel 1981 condusse un esperimento di 43 giorni chiamato Atlantis III, comprimendo tre subacquei a una profondità equivalente di 690 metri prima di decomprimerli molto lentamente per stabilire un record mondiale. 

L’anno precedente la National Oceanic & Atmospheric Association e il National Institute of Occupational Safety & Health avevano approvato la richiesta di Bennett per un finanziamento per finanziare la sua proposta di linea diretta di emergenza 24 ore su XNUMX per i subacquei infortunati, che lui e il personale universitario avrebbero gestito.

Questo è diventato Divers Alert Network, e sotto la sua guida l'organizzazione ha sviluppato programmi di adesione, assicurazione contro gli infortuni subacquei e formazione medica insieme a ricerca e formazione dipartimenti.

"Fondando il DAN, il dottor Bennett ha realizzato qualcosa di veramente straordinario", afferma il presidente e CEO di DAN America Bill Ziefle. “È grazie alla sua visione e alla sua azione che i subacquei di tutto il mondo ora hanno il supporto di un’organizzazione pronta ad assistere in caso di emergenza. La mente curiosa e la spinta al raggiungimento degli obiettivi del dottor Bennett sono stati doni per i subacquei di tutto il mondo."

Lavoro definitivo

Bennett ha pubblicato sei libri, incluso Fisiologia e Medicina della Subacquea, descritto dal DAN come un lavoro definitivo nel settore, insieme a più di 200 rapporti scientifici. Ha ricevuto numerosi premi per il suo lavoro.

Aree di particolare interesse erano il trimix, la narcosi da azoto, la tossicità dell'ossigeno, la malattia da decompressione, la velocità di risalita e il volo dopo l'immersione. Negli anni '1960 descrisse presto i "tremori dell'elio", in seguito chiamati sindrome nervosa ad alta pressione (HPNS), la condizione che può verificarsi nei subacquei che respirano elio a profondità estreme per troppo tempo. 

Nel 2003 i membri del consiglio DAN costrinsero Bennett a rinunciare al suo ruolo di presidente, a seguito di una battaglia legale durata 18 mesi riguardante presunte irregolarità nella gestione dei fondi aziendali. 

"Peter Bennett ha dedicato la sua vita al progresso della subacquea", afferma il direttore medico di DAN America, il dottor Jim Chimiak. “Pochi eguagliano i suoi successi combinati come ricercatore, organizzatore e leader nella medicina subacquea. Continuerà ad avere una profonda influenza su tutti coloro che lavorano in questo settore sempre più importante dell’attività umana. 

“Ha mostrato uno spirito contagioso e pionieristico che ha radunato collaborazioni esperte in tutto il mondo che hanno regolarmente realizzato l’impossibile. È stato un grande mentore e amico che ci mancherà davvero”.  

Anche su Divernet: La realizzazione del subacqueo biometricoDAN intende promuovere il cambiamento nel tour sostenibile, Fronte delle megattere DAN Europe

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x