I coralli 'segni di speranza' alle Maldive

Spedizioni nella biosfera
Spedizioni nella biosfera

I coralli delle Maldive stanno mostrando una certa resilienza, adattabilità e persino recupero dagli effetti del cambiamento climatico, secondo il biologo marino Dr Jean-Luc Solandt, a seguito di una spedizione subacquea di monitoraggio della barriera corallina, l'ultima di una serie intrapresa negli ultimi nove anni. .

Biosphere Expeditions organizza viaggi di immersione “citizen-science” per ispezionare le barriere coralline delle Maldive centrali in associazione con i gruppi ambientalisti locali Reef Check Maldives e Save the Beach Maldives.

Lo scienziato della spedizione Dr Solandt della Marine Conservation Society, che ha fondato Reef Check Maldives, ha affermato di essere stato sorpreso di trovare “segni di speranza e ripresa” durante l’ultimo viaggio.

Leggi anche: Incentivi extra per volare a Filitheyo

“Siamo rimasti devastati nel 2016, quando un evento di riscaldamento globale ha distrutto ampie fasce delle barriere coralline”, ha affermato. “Le barriere coralline hanno mostrato una lieve ripresa nel 2017 e nel 2018 e ci aspettavamo altre cattive notizie nel 2019”.

Invece, ha riferito di aver visto molti coralli neonati e giovani (da uno a tre anni), così come diverse specie crescere vigorosamente in siti che si prevede fossero morti o in via di morte.

"È stato sorprendente e incoraggiante vedere una maggiore diversità di coralli 'uscire' dallo strato morto sottostante", ha affermato il dottor Solandt. “Sembra che la natura stia reagendo con un’esplosione della diversità dei coralli”.

Ha detto che i subacquei hanno assistito alla resilienza dei coralli resistenti allo sbiancamento, all’adattabilità delle barriere coralline dove altre specie stavano attraversando e al recupero in termini di piccoli coralli “quasi ovunque”.

Tuttavia, molte barriere coralline sono ancora gravemente colpite, alcune addirittura muoiono, ha affermato il dottor Solandt, avvertendo che un altro picco di temperatura potrebbe uccidere molti dei nuovi coralli.

“Inoltre, alcuni piccoli coralli che si erano depositati sulla barriera corallina nell’ultimo anno, che pensavamo fossero resistenti allo sbiancamento, ora sono sbiancati, ma quelli più grandi sembrano a posto”. Ha aggiunto che la temperatura di fondo è rimasta “calda”, sulla soglia dello sbiancamento di 30 gradi C in acque molto basse.

Altre fonti di incoraggiamento sono state l'indicazione del nuovo governo maldiviano di aver compreso "lo stretto legame tra oceani, cambiamento climatico e benessere delle comunità", la creazione di un Istituto nazionale di ricerca e la notizia che i proventi di una tassa verde sul turismo sarebbero stati spesi esclusivamente sull'ambiente.

Anche Rasdhoo Madivaru, un sito regolarmente visitato e messo in evidenza nelle spedizioni precedenti, è stato recentemente designato Area Marina Protetta.

Ulteriori indagini sono in corso a livello locale da parte di Save the Beach Maldives e Reef Check Maldives formazione più subacquei delle comunità locali a partecipare.

La prossima spedizione subacquea di sette giorni della Biosphere Expeditions inizierà il 22 agosto 2020 ed è aperta a subacquei qualificati invitati ad addestrarsi come "Reef Check EcoDivers".

C'è spazio per 15 subacquei che si uniranno al leader della spedizione e ad uno scienziato locale al costo di 2480 euro, voli esclusi.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x