Rompere le catene per i cavallucci marini dello Studland

Spezzare le catene - Cavalluccio marino a Studland (Neil Garrick-Maidment)
Spezzare le catene - Cavalluccio marino a Studland (Neil Garrick-Maidment)

Ventuno nuovi eco-ormeggi hanno raddoppiato il numero installato a Studland Bay nel Dorset per aiutare a salvaguardare le sue praterie di alghe, che ospitano due specie protette di cavallucci marini originari del Regno Unito.

La Studland Bay Marine Partnership (SBMP) afferma di aver unito le comunità della nautica da diporto e della conservazione attraverso l'installazione, che è stata presentata di recente sulla BBC TV Springwatch. Le alghe fungono da vivaio per molte specie di pesci, oltre a contribuire alla cattura del carbonio.

L'installazione di giugno si aggiunge ai 10 eco-ormeggi già posizionati nel 2021 e, con 12 ormeggi esistenti ora convertiti in eco-ormeggi per armatori privati, ne sono stati installati un totale di 43 nella baia.

Le ancore regolari possono danneggiare il fondale marino e le praterie di alghe, ma gli eco-ormeggi evitano ai diportisti locali la fatica di dover calare le proprie ancore, afferma la SBMP. Al fondale è fissata un'ancora a vite elicoidale, con un tirante elastico utilizzato per collegarla alla boa al posto della catena pesante che può raschiare le alghe attorno ad essa. 

Nel 2019 Studland Bay è diventata una zona di conservazione marina (MCZ) legalmente protetta per garantire che le fanerogame marine, i cavallucci marini, la sabbia subtidale e i sedimenti grossolani intertidali siano mantenuti in “condizioni favorevoli”.

L'obiettivo è di 100 eco-ormeggi

L’ultima installazione ha fatto seguito alla raccolta di 66,000 sterline attraverso un mix di crowdfunding e donazioni da parte di privati ​​e partner aziendali come Sea Life e Sea Life Trust, Pig on the Beach, National Trust, Crown Estate e enti di beneficenza tra cui Plastic Free. Devon settentrionale. 

La SBMP spera di installare 100 di questi eco-ormeggi (Dan Cutler / MMO)
La SBMP spera di avere 100 di questi eco-ormeggi installati (Dan Cutler / MMO)

L'SBMP prosegue il suo cammino raccolta di fondi nella speranza di poter installare altri 57 eco-ormeggi entro il 2024. A lungo termine, spera di assumersi la proprietà e la responsabilità della gestione di tutti gli eco-ormeggi, finanziati attraverso tariffe di ormeggio giornaliere e sponsorizzazioni private.

“Fin dall’inizio di questo progetto, abbiamo visto aumentare la consapevolezza e l’interesse nella protezione dei cavallucci marini, con il pubblico che si rende conto dell’importanza di questa specie magica”, ha affermato Fiducia dei cavallucci marini fondatore e direttore esecutivo Neil Garrick-Maidment.

“Quest’ultima installazione consentirà a più membri del pubblico di utilizzare gli eco-ormeggi e di sostenere la loro continua espansione a livello locale ma anche più lontano, ora che abbiamo dimostrato il successo di questo progetto”.

"Alcuni anni fa, la nautica da diporto e la conservazione delle fanerogame marine sembravano essere in conflitto, ma l'SBMP ha riunito ambientalisti, diportisti, comunità locali e autorità pubbliche e abbiamo lavorato insieme in modo fantastico", ha affermato il presidente dell'SBMP David Brown.

Anche su Divernet: Raccolte 66 sterline per proteggere le alghe marine dello Studland, Gli eco-ormeggi possono proteggere i cavallucci marini di Studland, Profitto spinoso dal progetto delle fanerogame marine, La polizia indaga sui danni alla vasca Valentine, immersione nelle stelle

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x