Il sommozzatore delle caverne avrà la sua giornata in tribunale

Vern Unsworth: la sua causa per diffamazione ottiene il via libera.
Vern Unsworth: la sua causa per diffamazione ottiene il via libera.

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Un giudice ha annullato l'appello e fissato la data del processo al 22 ottobre per l'imprenditore miliardario Elon Musk, che ha accusato il subacqueo britannico Vernon Unsworth di essere un pedofilo durante l'operazione di salvataggio nella grotta di Tham Luang in Thailandia lo scorso anno.

La decisione apre la strada a Unsworth per procedere con la sua causa per diffamazione contro Musk per quelle che descrive come "accuse illegali, insopportabili e riprovevoli", secondo i documenti giudiziari visti da Sky News.

Chiede circa 60,000 sterline di risarcimento danni, nonché un'ordinanza del tribunale che obblighi Musk a desistere da ulteriori commenti del genere.

Dopo che Unsworth aveva respinto come "trovata pubblicitaria" l'offerta di Musk di un mini-sottomarino da caverna per salvare la squadra di football junior dei Wild Boars intrappolata, Musk aveva reagito twittando che il subacqueo con sede in Thailandia era un "pedo". In seguito aveva twittato "scommetto che un dollaro firmato è vero", prima di fare ulteriori accuse sul subacqueo nelle e-mail alla società di media BuzzFeed.

Unsworth è stato uno dei sette sommozzatori britannici della squadra di soccorso in grotta tailandese ad essere onorato per il suo ruolo nell'operazione. Ha ottenuto un MBE all'inizio di quest'anno.

Musk aveva tentato di respingere la causa di Unsworth sulla base del fatto che secondo la legge statunitense le sue dichiarazioni non costituivano una vera accusa ma un insulto esagerato che dovrebbe essere classificato come "opinione protetta" secondo il primo emendamento della Costituzione.

Ma il giudice distrettuale di Los Angeles Stephen Wilson ha respinto l’argomentazione, stabilendo che Musk non aveva comunicato in un ambiente “acceso e instabile” e che un “investigatore ragionevole avrebbe potuto facilmente concludere” che i suoi commenti “implicavano affermazioni di fatti oggettivi”.

Le sue dichiarazioni successive all'accusa originale avevano indicato che credeva che le sue affermazioni fossero vere, comprese le e-mail, in cui aveva "perfino suggerito che il giornalista di BuzzFeed chiamasse persone in Tailandia per confermare la sua narrazione".

L’anno scorso, Musk ha dovuto far fronte a una fattura di 40 milioni di dollari in seguito alle accuse della Securities & Exchange Commission degli Stati Uniti di aver utilizzato Twitter per indurre in errore gli investitori a credere di essersi assicurato il finanziamento per l’acquisizione della sua attività di auto elettriche Tesla.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x