Grande vittoria con una bigfin

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Grande vittoria con una bigfin

�Cruz Erdman
Doppietto

Immagini: Cruz Erdmann / NHM (in alto); David Doubilet / NHM (sotto).

Il quattordicenne neozelandese Cruz Erdmann ha vinto il titolo di Young Wildlife Photographer of the Year 2019 con Night Glow, questo ritratto di un calamaro iridescente del reef, scattato durante un'immersione notturna nello stretto di Lembeh, in Indonesia. 

Tutti i vincitori del prestigioso concorso Wildlife Photographer of the Year vengono rivelati oggi (16 ottobre) durante una cerimonia al Natural History Museum (NHM) di Londra, che sviluppa, produce ed espone il concorso internazionale. Quest'anno l'evento ha attirato 48,000 iscrizioni provenienti da 100 paesi.

Erdmann was a certified diver at 10 and, after inheriting his father’s old underwater camera, “found the perfect medium to express his passion for all things aquatic”, says the NHM. On a group night-dive he had been asked to hold back to allow slower swimmers a chance to capture images, and found himself over a 3m-deep sand flat.

There he found a pair of courting squid giving a fast-changing colour display of lines, spots and stripes. One of the squid, probably the female, shot away but the other lingered long enough to allow one photograph. Erdmann used a Canon EOS 5D Mark III with 100mm f2.8 lens set at 1/125th sec at f29, ISO 200, and an Ikelite DS161 strobe.

"Immergersi nel buio pesto, trovare questo bellissimo calamaro ed essere in grado di fotografarlo in modo così elegante, per rivelare le sue meravigliose forme e colori, richiede tanta abilità", ha detto Theo Bosboom, uno della giuria. “Che risultato clamoroso per un fotografo così giovane.”

L'immagine è stata selezionata tra 19 vincitori di categoria, professionisti e dilettanti, scelti per la loro originalità, creatività ed eccellenza tecnica. Il vincitore della categoria Underwater è stato The Garden of Eels del noto fotografo statunitense David Doubilet.

16 ottobre 2019

Garden eels, which vanish into their burrows the instant they sense unusual movement, had featured in the first of Doubilet’s many stories for National Geographic. However, an eel colony off Dauin in the Philippines proved to be one of the biggest he had ever seen, stretching down a steep, sandy slope.

A Nikon D3 with 17-35mm f2.8 lens at 19mm in a Seacam housing, with Sea & Sea YS250 strobes set at half power, was placed in the colony while Doubilet observed the scene from behind a shipwreck. From there he could trigger the system remotely, using a 12m extension cord.

Ci sono voluti diversi giorni per perfezionare l'impostazione e ottenere immagini soddisfacenti, ma Doubilet ha avuto la sua occasione quando un piccolo labride ha condotto un pesce cornetta tra le anguille ondeggianti. È stata scattata a 1/40 di secondo a f14, ISO 400.

Queste due e altre 98 immagini vincitrici andare in mostra al museo il 18 ottobre fino alla fine di maggio, e successivamente verrà inviato in un tour nel Regno Unito e internazionale.

Le iscrizioni al prossimo concorso sono aperte dal 21 ottobre al 12 dicembre.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x