I grandi BRUV vegliano sott'acqua

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

I grandi BRUV vegliano sott'acqua

Abaco blu setoso

Squalo setoso sull'Isola dell'Ascensione. (Foto: Abbaco azzurro)

An underwater-camera network described as “the world’s largest ocean wildlife monitoring system” is being set up by the UK government in the majority of its Overseas Territories (UKOTs), which cover vast areas of the Atlantic, Indian, Pacific and Southern Oceans.

L’implementazione è finanziata nell’ambito del programma Blue Belt del governo, che copre più di 1.5 milioni di miglia quadrate di oceano, secondo il Center for Environment, Fisheries & Aquaculture Science (CEFAS).

Gli scienziati del centro stanno lavorando con i territori, l’Università dell’Australia Occidentale e l’ente di conteggio dei pesci Blue Abacus per creare 66 Baited Remote Underwater “non intrusivi” Video Stazioni o BRUVS in habitat aperti e costieri e analizza i dati raccolti da essi.

The carbon-fibre BRUVs are stationary and “stereo”, consisting of two cameras on a frame located to enable lengths and distances to be calculated. A commonly used fish-surveying tool, they record both species attracted to the fish-bait they hold, and those that simply swim past.

Insieme, il BRUVS formerà la "Rete globale di analisi della fauna selvatica dell'oceano", fornendo dati sulla biodiversità oceanica e sugli ecosistemi nei mari intorno ad Anguilla, Isola di Ascensione, Territorio antartico britannico, Territorio britannico dell'Oceano Indiano, Isole Vergini britanniche, Isole Cayman, Montserrat, Pitcairn, Sant'Elena e Tristan da Cunha.

I territori d'oltremare non inclusi nel programma sono Bermuda, Gibilterra, Isole Falkland, Georgia del Sud e Isole Sandwich Meridionali e Turks e Caicos.

Si prevede che i dati accumulati consentiranno agli scienziati e agli UKOT di stabilire parametri di riferimento per la diversità e l'abbondanza delle specie, con informazioni migliorate, in particolare sulle specie migratorie, che guideranno le decisioni sulla protezione e la gestione.

3 Aprile 2021

“The world’s tunas, sharks and large reef fish continue to decline in numbers and this trend must be reversed,” said co-founder of Blue Abacus and University of Western Australia professor Jessica Meeuwig. “This programme will give decision-makers the evidence they need to act decisively in support of their blue economies.

“Our refinements to conventional underwater cameras are what makes possible the roll-out of this programme over four ocean basins, the largest single such government-supported initiative globally.” The equipment is to be delivered over the next few months.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x