Oltre la metà: il subacqueo è morto su un relitto da sogno a 100 metri di profondità

RMS Niagara nel 1924 (ANMM)
RMS Niagara nel 1924 (ANMM)

Il piano di immersione di due subacquei neozelandesi era stato semplice: una discesa in linea di 50 metri in aria - ma uno di loro finì morto a una profondità doppia, sul relitto d'oro che aveva sognato di immergersi fin dall'infanzia, un'inchiesta neozelandese ha rivelato sentito.

Woodrow "Woody" Pattinson, 36 anni, è morto il 15 marzo 2020, mentre si immergeva all'RMS Niagara luogo del relitto. La nave transpacifica affondò al largo del Northland nel giugno 1940 dopo aver colpito una mina tedesca, portando con sé 590 lingotti d'oro. La maggior parte di questi furono successivamente recuperati dal relitto profondo 100 metri.

L'amico di Pattinson, Daniel Smyth, sulla cui barca stavano usando, era stato un caro amico fin dall'infanzia e spesso si immergevano insieme, secondo un rapporto sull'inchiesta condotta dalla polizia. NZ Herald

Pattinson, uno scienziato ambientale di Auckland, aveva ottenuto il certificato PADI Open Water Diver poco più di un anno prima dell'incidente mortale e aveva ottenuto altre cinque certificazioni, sebbene non fosse qualificato per immergersi oltre i 40 metri.

Smyth ha detto durante l'inchiesta che al suo amico piaceva "spingere un po' i limiti" ed era noto che deviava dai piani di immersione. Un istruttore ha detto che non lo aveva considerato una persona che correva rischi durante la sua formazione.

Pattinson aveva partecipato ad una festa di compleanno di famiglia la sera prima dell'immersione ma si diceva che non avesse bevuto molto. Aveva tuttavia pianificato l'immersione con Smyth "davanti a un bicchiere di vino" prima di lasciare Marsden Marina verso le 1.30:XNUMX, e Smyth ha detto che entrambi gli uomini avevano bevuto fino a tre birre sulla barca. 

post mortem l'analisi avrebbe poi mostrato che il contenuto di alcol di Pattinson era circa il doppio del limite consentito dalla guida in stato di ebbrezza quando la coppia si è tuffata intorno alle 4:XNUMX.

"A metà strada verso il Niagara"

Pattinson aveva suggerito un tuffo a 50 metri, così che i due potessero dire di essere andati “a metà strada Niagara“. Aveva già mandato un messaggio alla sua ragazza, anche lei subacquea, per dirle che forse non sarebbe tornato quella notte perché stava realizzando il suo sogno di immergersi nel relitto. Smyth riferì che il suo amico aveva parlato emotivamente della morte e della reincarnazione.

Pattinson stava usando una bombola da 12 litri noleggiata e, poiché aveva precedentemente viaggiato per la festa, aveva preso in prestito un erogatore, pinne e altra attrezzatura da Smyth. Non aveva un computer da immersione.

Guardando verso il sito del relitto al largo della costa di Whangerei (Glenn H)
Guardando verso il sito del relitto al largo della costa di Whangerei (Glenn H)

I subacquei sono scesi sulla linea di ancoraggio con quelle che sono state descritte come “soste di sicurezza lungo il percorso”. A 50 metri Pattinson aveva risposto al segnale di Smyth con un segno OK, ma i due sono stati poi distratti e disorientati da un grande banco di kingfish. 

Quando il pesce se ne fu andato, Smyth vide il suo compagno sotto di lui sulla lenza e lo seguì per evitare di essere separato, ma si fermò a 64 metri, rendendosi conto che stava andando oltre i limiti dell'immersione in aria. A questo punto Pattinson era già 5-10 metri più in profondità di lui.

Smyth salì e lanciò l'allarme quando il suo amico non riuscì a riemergere. I servizi di emergenza sono intervenuti ma, a causa del peggioramento delle condizioni, i sommozzatori della polizia non sono stati in grado di perquisire il luogo del relitto per i successivi 10 giorni. Il 25 marzo un ROV ha individuato il corpo di Pattinson disteso sul ponte Niagara relitto, gli mancano le pinne.

Disorientamento del Kingfish

Un patologo ha riferito che la causa della morte è stata l'annegamento, e un sub della polizia ha detto che l'attrezzatura di Pattinson era stata configurata correttamente. 

Emettendo un verdetto di morte accidentale, il medico legale Alexander Ho ha ritenuto possibile che il sub, inesperto nell'immersione a tale profondità, fosse stato inizialmente disorientato dal kingfish e potesse essere stato colpito da narcosi da azoto, tossicità da ossigeno o panico, esacerbato dall'alcol in esso contenuto. il suo sistema.

Il fatto che non avesse né scaricato i pesi né gonfiato il GAV per assistere in una risalita suggeriva che la sua capacità di giudizio fosse stata compromessa, e la sua mancanza di addestramento per le immersioni tecniche a profondità gli aveva reso difficile fermarsi o controllare la discesa.

Oltre a seguire un piano di immersione entro i livelli di qualificazione, il medico legale raccomanda ai subacquei di astenersi dall'immergersi entro 8-10 ore dal consumo di alcol, di essere pronti ad abbandonare i pesi in caso di emergenza e di avere un non subacqueo che rimanga sulla barca come copertura di superficie. .

Anche su Divernet: L'uomo si "immergeva alla cieca": il coroner invia un messaggio, Armatore condannato per la morte di un amico subacqueo, Subacqueo colpito da una barca dopo che la bandiera di avvertimento è stata ignorata

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
John
John
1 anno fa

Oh. È un pasticcio di decisioni sbagliate. Almeno il ragazzo è riuscito a raggiungere il relitto e ha realizzato il suo sogno.

Steve
Steve
Rispondi a  John
1 anno fa

La cosa triste è che molto probabilmente non se ne è nemmeno accorto.

SEGUICI SU

2
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x