Gli squali elefante si incontrano per mangiare e mettersi in mostra

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Gli squali elefante si incontrano per mangiare e mettersi in mostra

Yohancha

Immagine: Yohancha.

Ricercatori che studiano videoGli squali elefante marcati nel Mare delle Ebridi scozzesi hanno registrato il primo evento di sfondamento completo, così come quello che si pensa sia il primo corteggiamento sotterraneo, consistente in inseguimenti naso-coda e nuoto parallelo. 

Le loro registrazioni includevano le prime osservazioni del comportamento di gruppi di squali elefante vicino al fondale marino.

La breccia, catturata per la prima volta dal punto di vista di uno squalo elefante, ha seguito una rapida risalita da una profondità di 77 metri in 70 secondi. Si pensava che la visualizzazione fosse un'altra componente del comportamento di corteggiamento degli squali, di cui in precedenza si sapeva poco, nonostante i progressi nelle tecnologie di biologging.

Sono stati osservati anche squali che si aprivano una breccia ben quattro volte in 45 secondi.

Lo studio è stato condotto al largo delle isole di Coll e Tiree, note per attirare gli squali elefante (Cetorhinus più grande) in gran numero in estate e recentemente designate zona di protezione marina per questo motivo.

Sei squali sono stati taggati con telecamere trainate combinate con registratori di profondità temporale e telemetria satellitare. Questi si staccherebbero automaticamente e galleggeranno in superficie dopo alcuni giorni. La squadra ha seguito gli squali per un totale di 123 ore.

Sono stati registrati gruppi composti da un massimo di 13 squali vicino al fondale marino che nuotavano lentamente fianco a fianco, uno sopra l'altro o naso contro coda, con i loro fini toccante.

L’alimentazione avveniva solo entro una profondità di 1 metro e costituiva il 75% del tempo trascorso dagli squali nuotando vicino alla superficie. Con sorpresa degli scienziati, hanno trascorso fino all’88% delle ore diurne vicino al fondale marino.

6 agosto 2021

Gli scienziati ritengono che gli squali solitari vengano principalmente a cercare cibo, come si pensava in precedenza, ma poi approfittino dell'opportunità a breve termine di socializzare con gli altri e trovare partner riproduttivi.

Qualunque sia la loro attività o profondità, gli squali elefante mantenevano frequenze di battito della coda simili, hanno detto gli scienziati dell'Università di Exeter, guidati da Jessica Rudd e Matthew Witt. Il loro studio è pubblicato su Plos One.

Gli squali elefante, il secondo pesce più grande degli oceani, alto fino a 8 metri, si trovano nelle acque temperate e sono classificati dalla IUCN come a rischio di estinzione, essendo stati cacciati in passato per il loro olio di fegato. Altre aggregazioni di foraggiamento stagionali si verificano intorno all'Isola di Man, nel sud-ovest dell'Inghilterra e nell'ovest dell'Irlanda.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x