Il naufragio di Antigua potrebbe essere unico

Immagine: Jean-Sebastian Guibert.
Immagine: Jean-Sebastian Guibert.

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Un superficiale Relitto del XVIII secolo scoperta al largo dell'isola caraibica di Antigua potrebbe essere l'unica nave della Compagnia francese delle Indie Orientali con uno scafo intatto rimasta al mondo, secondo gli archeologi marittimi.

The 40m-long wreck lies less than 3m beneath the surface in Tank Bay on the island’s south coast, at the entrance to the historic Nelson’s Dockyard in English Harbor, a UNESCO World Heritage Site. Its timbers appear to have been well-preserved by a layer of mud, and although the area is well-used the remains have escaped attention for more than 200 years.

A rilievo idrografico alcuni anni fa avevano indicato che qualcosa poteva essere nascosto dal fango, e un subacqueo locale aveva riferito di aver visto quella che sembrava essere una costola di legno, ma solo ora il finanziamento del governo francese ha consentito di effettuare un'indagine di sei giorni.

Archeologi subacquei from the University of the French Antilles in Martinique led by Jean-Sebastian Guibert visited the site in collaboration with Antigua & Barbuda National Parks Authority. They used side-scan sonar and a magnetometer to pinpoint the area of interest before diving to inspect the wreck.

L'hanno trovato intatto legnami dello scafo e zavorra in pietra, anche se non si aspettavano di trovare alcun artefatto se la loro teoria sull'identità della nave era corretta, perché il suo contenuto sarebbe stato portato via dagli schiavi prima dell'affondamento.

Si pensa che sia il Lione, originariamente nominato Beaumont when the 900-tonne armed merchant ship was built in 1762. It was one of many French East India Company vessels designed to compete with British and Dutch merchant fleets in south-east Asia.

Le Beaumont prestò servizio nella marina francese per due anni prima di essere acquistato da un commerciante privato e ribattezzato Lione. Durante la rivoluzione americana fu catturato al largo della Virginia da HMS Maidstone e si sapeva che era stato portato ad Antigua in uno stato gravemente danneggiato, sebbene il suo destino non fosse stato registrato.

Guiberto ha detto all'Antigua Observer che la scoperta è stata "come vincere il jackpot... è il più grande relitto che abbia mai visto".

Il caso del relitto è il Lione era circostanziale ma”avvincente", ha detto al giornale l'archeologo dell'autorità dei parchi, il dottor Christopher Waters. Ha detto che una mappa del 1780 del cantiere navale trovata negli archivi di Londra suggeriva che una nave da guerra francese potesse trovarsi nel sito e ha descritto le dimensioni del relitto come significative perché la maggior parte di questi siti erano di piccole navi mercantili.

“Questo è paragonabile, se non proprio, al Mary Rose, in termini di dimensioni e di storie che potremmo essere in grado di raccontare”, ha affermato. "È un mistero il motivo per cui è rimasto lì per diverse centinaia di anni e nessuno lo sapeva."

Ha detto che aveva spesso fatto snorkeling nel sito e aveva scansionato il sonar nella zona, ma "si era perso l'occasione ogni volta". La squadra continuerà a ispezionare il sito, analizzando al contempo il legname e la zavorra recuperati.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x