La sirena da nebbia di Andrea Doria suona ancora

L'affondamento dell'Andrea Doria. (Foto: Harry Trask / Boston Traveller)
L'affondamento dell'Andrea Doria. (Foto: Harry Trask / Boston Traveller)

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

La sirena da nebbia del famoso Andrea Doria Il relitto è stato recuperato e restaurato e verrà suonato questo pomeriggio (domenica 25 luglio) in un evento di anniversario trasmesso in live streaming al Museo marittimo del New Jersey a Beach Haven.

Leggi anche: Nominato l'equipaggio del sommergibile Titano perduto

Sarà la prima volta che si sentirà il clacson del transatlantico italiano da quando affondò 65 anni fa. La nave da 213 metri si era scontrata con il transatlantico svedese Stoccolma 100 miglia al largo di Nantucket nel 1956. Quarantasei dei Andrea Doriamorirono i 1706 passeggeri, insieme a cinque dei Stoccolma'vite.

Otto sopravvissuti si uniranno a subacquei tecnici, storici marittimi e restauratori per l'evento del 65° anniversario. che sarà trasmessa in diretta streaming per il pubblico sulla diretta Facebook.

Il corno Kockumation restaurato è lungo 1.2 me la sua tromba ha un diametro di 60 cm. Attaccato a una replica in ferro di una sezione dell'albero, pesa 227 kg.

È stato scoperto nel 2016 da una squadra di sub guidata da Joe Mazraani, capitano della nave da immersione Atlantic Wreck Salvage Tenace, che ha effettuato spedizioni annuali al Andrea Doria dal 2010. Lo individuò sotto l'albero e venne tirato su l'estate successiva.

Il relitto, di proprietà della John Moyer Expeditions, giace ora a 70-80 metri di profondità, essendosi appiattito sul fondo del mare a causa del deterioramento. Le leggi locali sul salvataggio consentivano ai subacquei di recuperare manufatti e la campana della nave, la cassaforte, il timone e la bussola sono tra gli oggetti che sono stati recuperati, ma il relitto ha causato la morte di circa 18 subacquei nel corso degli anni.

Si dice che le difficili condizioni di immersione, comprese le forti correnti e la scarsa visibilità, abbiano ispirato gli sviluppi nell'immersione tecnica.

******  UN ALTRO relitto PROFONDO e in deterioramento di un transatlantico del Nord Atlantico, il Titanic, è stato visitato da OceanGate Expeditions nella prima di una serie di immersioni programmate con le sue cinque persone Titano del Titanic sommergibile.

L'ultima immersione sul relitto risale al 2019, quando il sommergibile Triton di Victor Vescovo Fattore limitante effettuato cinque immersioni.

OceanGate afferma di voler documentare i tassi di decadimento, esaminare la vita marina, mappare i manufatti rimanenti e sviluppare un'immagine 3D dell'intero relitto. Finanzia le sue attività portando turisti o “specialisti di missione” pagando fino a 150,000 dollari a volta nelle sue spedizioni.

Le immersioni a 3.8 km di profondità vengono effettuate dalla nave appoggio Orizzonte Artico. Il CEO di OceanGate Stockton Rush ha pilotato il sommergibile durante la prima immersione mentre lo specialista della missione era l'ex comandante navale francese PH Nargeolet, che aveva già visitato il Titanic più di 30 volte.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x