Antichi relitti rinvenuti in Libano e Croazia

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Si dice che una squadra di sommozzatori libanesi abbia scoperto quelli che sembrano essere 11 relitti di navi greche, risalenti a più di 2300 anni fa. Si ritiene che le navi siano state coinvolte nello storico assedio di Tiro, la campagna di Alessandro Magno per occupare la città insulare nel 322 a.C.

Leggi anche: I sub scoprono la strada dell'età della pietra in Croazia

Il re macedone e comandante militare costruì una strada rialzata che collegava l'insediamento sulla terraferma di Ushu a Tiro, catturando gli abitanti della città prima di distruggerla.

I relitti sono stati ritrovati a una profondità di 35 metri da subacquei guidati dal capo dell'Unione libanese dei subacquei professionisti, Mohammad al-Sarji. Ha affermato che le navi probabilmente trasportavano pietre per costruire la strada rialzata, con il peso del carico che rendeva le navi vulnerabili quando venivano colte da una tempesta.

L'archeologo dell'Università libanese, il professor Jaafar Fadlallah, ha detto al Daily Star Lebanon che le indagini archeologiche sul sito erano in corso da tre mesi e che gli scavi sarebbero stati un progetto a lungo termine. Notò che la grande quantità di ceramiche rotte sparse sul fondo del mare suggeriva che le navi trasportassero non solo pietre ma anche rifornimenti.

Più a ovest nel Mediterraneo, un relitto di 2000 anni carico di tegole è stato scoperto a una profondità di 20 metri vicino all'isola croata di Molat nel mare Adriatico.

Il relitto è ben conservato, ha detto alla Croatia Week il capo del dipartimento di archeologia marina del Museo archeologico di Zara, Dino Taras. Il sito copre un'area di 75 mq e presenta pile ordinate dei due tipi complementari di piastrelle impermeabili sovrapposte utilizzate nell'architettura greca e romana, tegula e imbrex.

Il relitto è stato datato al I secolo d.C., anche se gli archeologi che lo hanno indagato sperano di datarlo con maggiore precisione dopo aver desalinizzato gli oggetti recuperati.

In precedenza avevano scoperto antichi relitti di navi nelle vicine isole Silba e Premuda.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x