La Stanza d'Ambra è ancora scomparsa, dicono i subacquei

Il subacqueo Phil Short sul Karlsruhe.
Il subacqueo Phil Short sul Karlsruhe.

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Subacquei tecnici su relitti sperando di individuare i pannelli perduti da tempo della leggendaria Camera d'Ambra, saccheggiata dai nazisti Il Palazzo di Caterina in Russia nella Seconda Guerra Mondiale, hanno lasciato uno spazio vuoto.

La squadra di sommozzatori Baltictech aveva annunciato la scoperta del piroscafo tedesco the Karlsruhe lo scorso ottobre a una profondità di 88 metri, come riportato su Divernet. Il loro ritorno per indagare su una serie di casse misteriose trovate sul relitto era stato pianificato da tempo.

Karlsruhe aveva preso parte all'Operazione Annibale, l'evacuazione di oltre un milione di soldati tedeschi e di civili della Prussia orientale nel 1945 di fronte all'avanzata militare russa.

L'ultima nave tedesca a lasciare il porto di Königsberg il 12 aprile 1945, trasportava 1083 rifugiati e 360 ​​tonnellate di carico, ma il giorno successivo fu affondata da aerei russi al largo di Ustka, sulla costa polacca.

Insieme ai veicoli militari e alle porcellane, i sommozzatori della Baltictech avevano trovato casse che, supponevano, potessero contenere i pannelli murali mancanti della Camera d'Ambra decorati con specchi e ambra, foglie, saccheggiati dai tedeschi nel 1941. Visti l'ultima volta a Koenigsberg nel 1945, ora sembra che dove si trovino debba rimanere un mistero.

Il quarto giorno della spedizione di questo mese, che si è conclusa l'8 settembre, i sommozzatori della Baltictech hanno rivelato che nelle casse era stato trovato solo equipaggiamento militare, mentre casse più piccole contenevano effetti personali dei passeggeri.

"Non li abbiamo toccati, ovviamente, ma erano comunque impressionanti", hanno riferito i subacquei.

Hanno aggiunto che il bagaglio, calzature, cinture e altri oggetti personali sparsi nel sito “non ci permettevano di dimenticare che quasi 1000 persone morirono nell'incidente Karlsruhe rottami”, e la spedizione si è conclusa con un minuto di silenzio per onorare le vittime.

Il team Baltictech, composto da 15 persone, ha utilizzato la nave Glomar Vantage per quattro giorni in condizioni di mare e meteo favorevoli.

I subacquei hanno ottenuto video filmati del Karlsruhe ed esaminò anche un relitto più piccolo a 500 metri di distanza che si rivelò essere uno yacht, forse affondato nello stesso momento.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x