2 subacquei muoiono nella grotta della Florida

Vista dall'alto della grotta di Buford Springs
Piscina d'ingresso alla grotta di Buford Springs in Florida (ufficio dello sceriffo della contea di Hernando)

Due uomini sono morti durante un'immersione nella grotta di Buford Springs Cave, nella Florida occidentale. 

Tre nuotatori adolescenti hanno trovato Stephen Roderick Gambrell, 63 anni, privo di sensi sulla superficie della piscina d'ingresso e hanno lanciato l'allarme intorno alle 12.20:20 del XNUMX giugno. 

I servizi di emergenza hanno dichiarato morto il subacqueo sul posto mentre esperti speleosub hanno lanciato la ricerca del suo compagno di immersione, il 52enne Todd Richard McKenna. Successivamente è stato trovato morto a una profondità di 42 metri, ha riferito l'ufficio dello sceriffo della contea di Hernando.

Situato nella Chassahowitzka Wildlife Management Area di 81 kmq a nord di Tampa, il sito è considerato pericoloso anche per i subacquei esperti, secondo la Florida Fish & Wildlife Conservation Commission.

La Buford Springs Cave, descritta come una rete di passaggi labirintica, prevede una discesa di 50 metri per accedervi. Ci si aspetta che i subacquei delle caverne si registrino e ottengano il permesso dalla commissione prima di entrare nel sistema, ma era noto che i subacquei in acque libere esploravano dalla piscina del punto di ingresso.

Nessuna bolle

I tre adolescenti, un 17enne e due quindicenni, avevano visto i subacquei arrivare intorno alle 15 e avevano chiacchierato con loro mentre si preparavano. Gli uomini avevano effettuato una breve immersione prima di riemergere, quando i giovani nuotatori li avevano sentiti parlare tra loro. 

A quanto avevano capito, i due avevano discusso di tornare indietro e di entrare nella grotta, ma si erano anche chiesti se avessero abbastanza aria per completare l'immersione. Si parlava anche di una possibile perdita, ma erano comunque scesi di nuovo.

Quando Gambrell è stato visto riemergere ma è rimasto fluttuante a faccia in giù, i ragazzi avevano inizialmente pensato che stesse guardando attraverso l'acqua nel tentativo di individuare McKenna. Rendendosi conto che non uscivano bolle, si erano avvicinati a nuoto per controllarlo e, non ricevendo risposta, lo avevano trascinato su un pontile ma non erano riusciti a tirarlo fuori dall'acqua. Avevano quindi chiamato l'ufficio dello sceriffo.

Servizi di emergenza nel sito della grotta della Florida
Servizi di emergenza sul posto (ufficio dello sceriffo della contea di Hernando)

Due agenti sono arrivati ​​e hanno tirato fuori Gambrell ma hanno riferito che era già morto. Attesero quindi invano che McKenna emergesse. 

Diversi subacquei dell'International Underwater Cave Rescue & Recovery (IUCRR) sono arrivati ​​per effettuare una ricerca e hanno trovato McKenna a una profondità di circa 42 metri. Il suo corpo è stato recuperato in superficie.

Nessuno dei due sub ha mostrato segni evidenti di trauma e la loro attrezzatura sembrava essere adeguata per l'immersione, secondo l'ufficio dello sceriffo, anche se doveva ancora essere stabilito se qualcuno dei kit fosse difettoso. Autopsia venivano eseguiti dal medico legale locale.

Gli investigatori hanno identificato gli uomini, che erano vicini di casa, dai documenti trovati nella loro auto. Hanno contattato le loro famiglie e stanno continuando le indagini sulla doppia morte.

"Non esiste alcun pericolo immediato per gli altri subacquei o speleosub, poiché si è trattato di un evento isolato", ha commentato la IUCCR.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x