Salvataggio in grotta tailandese: il gesso, il formaggio

Book Review

Salvataggio in grotta tailandese: il gesso, il formaggio

The Boys In The Cave, di Matt Gutman, e The Cave, di Liam Cochrane

0319 recensione thai cave2

NEL GIUGNO 2018 in Tailandia iniziò un drammatico salvataggio in grotta che attirò l'attenzione di tutto il mondo.

Mentre si avvicinava a una conclusione miracolosa, era inevitabile che seguissero libri e film.

Sono rimasto stupito quando i primi due libri sull'argomento sono stati inviati per la revisione a dicembre, a meno di cinque mesi dalla conclusione dell'evento.

Realizzare un libro in quel tempo – wow!

Il primo a finire nella cassetta delle lettere si intitolava The Boys In The Cave, del giornalista statunitense Matt Gutman.

Il secondo, un paio di settimane dopo, è stato The Cave di Liam Cochrane.

Mi ha colpito il fatto che entrambi questi lavori provengano dalla stessa casa editrice – HarperCollins.

Il volantino allegato per i revisori riportava lo stesso contatto per entrambi i libri. Li ho letti nell'ordine in cui sono stati ricevuti.

The Boys In The Cave era sottotitolato Deep Inside The Impossible Rescue In Tailandia. La mia reazione immediata è stata che, sebbene con copertina rigida, il libro sembrava scadente e di cattivo gusto.

L'immagine di copertina, che mostrava due sommozzatori distanti in un tunnel, era scadente; la frase era eccessivamente sensazionalistica.

Dato il breve periodo di tempo concesso alla preparazione di questo libro, ero sinceramente interessato ma cinico riguardo a ciò che avrebbe offerto.

L'avevo appena aperto quando un grosso errore mi ha notato dalla pagina dei contenuti. Il capitolo 13 era intitolato The Wet Mulles. Si riferiva alla squadra australiana di subacquei correttamente conosciuta come Wet Mules.

A pagina 1. Ho notato subito che il mio amico, il subacqueo britannico John Volanthen, aveva scritto il suo nome in modo errato. In tutto il libro, e ne parliamo centinaia di volte, il nome di John era costantemente errato.

A pagina 3 la mia attenzione è stata attirata dalla scarsa comprensione di Gutman dei principali sommozzatori. Li ha definiti “naturalmente pessimisti”.

Questa mancanza di conoscenza delle persone coinvolte, e la semplice mancanza di comprensione della speleologia e dell'immersione in grotta, sarebbero emerse ancora e ancora.

La ricerca storica sull’argomento più ampio era stata scarsa. Un’affermazione come “Eppure negli ultimi 90 anni più di 130 persone dalla sola Gran Bretagna sono morte per immersioni in grotta” era un’esagerazione grossolana e imperdonabile, un’iperbole assolutamente grossolana (quella cifra dovrebbe essere inferiore a 25!).

Apparso su DIVER marzo 2019

Era altrettanto evidente that Gutman had a very poor grasp of the cave environment. The factual errors, the product of hasty compilation, just kept appearing. Knowledge of diving was laughable: he refers, for example, to having “steel O-rings at either end” of containers to ensure that they are waterproof!

Ancora una volta, raccontando il salvataggio che Rick Stanton e Jason Mallinson avevano condotto in Messico, nel 2004, ci viene detto che: "Sei soldati si aggrapparono a una sporgenza sopra un fiume sotterraneo in relativa comodità..." Chiaramente non si può lasciare che la verità venga a galla. la via di una bella storia.

E nella pagina successiva, un incidente che coinvolge la perdita di un importante speleologo francese è drammatizzato in modo simile – in modo errato.

Alcuni tocchi di umorismo, come la descrizione di Rick Stanton che entra nella grotta e si tuffa con la camera d'aria di una vecchia automobile legata alla schiena, erano tuttavia coinvolgenti, così come il commento di John Volanthen sulla stessa attrezzatura: "Sembrerai un gallo.

Essendo stato critico nei confronti della scadente “corsa agli scaffali” dimostrata da Gutman, ero adeguatamente preparato su cosa cercare nel libro di Liam Cochrane The Cave.

The cover, an image of the Wild Boars football team gathered at the surface, was altogether more attractive from my perspective than that used for the Gutman book, but unfortunately the image on the back cover was confusing and would better have been left out altogether.

As with the other book, more than 40 images were used inside.

Dopodiché, e nonostante il fatto che i due autori fossero entrambi corrispondenti di notizie, e il formato di ogni libro fosse essenzialmente lo stesso, fu subito evidente che le loro rispettive offerte erano come gesso e formaggio.

La scrittura di Cochrane era facile da leggere e scorreva in modo naturale. Il libro di Gutman era chiaramente destinato a un pubblico americano, utilizzando alcuni termini che noi nel Regno Unito potremmo avere difficoltà a comprendere.

Allo stesso modo, tutte le sue distanze erano state espresse in piedi, iarde e miglia, mentre Cochrane usa il sistema metrico, che sembra molto meglio in un contesto di immersioni in grotta.

Stavo cercando errori in The Cave, ma ne ho trovati pochi. Il libro era composto da 337 pagine e mi sembrava evidente che quelle settimane in più impiegate per produrlo fossero state cruciali.

Commento finale: The Cave è in assoluto il libro migliore, sotto tutti gli aspetti.

I ragazzi nella grotta:

Guglielmo Morro
ISBN 9780062909916
Copertina rigida, 307 pagine, 16x23 cm, £ 20

La grotta:

Libri dell'ABC
ISBN 9780733340130
Copertina morbida, 337 pagine, 15x23 cm, £ 15.99

Recensione di Martyn Farr

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x