UNITÀ TEC MARES XR

archivio – Test subacqueiUNITÀ TEC MARES XR

Oggigiorno non capita spesso di avere la possibilità di immergermi con una doppia bombola. La location abituale sarebbe nelle acque del Regno Unito, ma negli ultimi anni le mie avventure sulla costa meridionale sono state limitate dalle brevi stagioni estive, dalla logistica delle barche, dal maltempo e dagli impegni all'estero.
Quindi è stata una boccata d'aria fresca quando ho potuto portare con me un equipaggiamento così tecnico durante un recente viaggio in Indonesia e immergermi oltre i limiti delle immersioni con bombola singola.

Mares è normalmente associato all'attrezzatura ricreativa, ma il colosso italiano ha recentemente prodotto una gamma tecnica completa che chiama “XR” (Extended Range).
Ciò include ali modulari, piastre posteriori e imbracature, regolatori e accessori essenziali.
Ho approfittato della franchigia bagaglio della Business Class, ho messo in valigia tutto ciò di cui avevo bisogno (e molte cose che non avevo) e ho trasferito il colosso DIVER Test a Bali per alcune settimane.

I regolatori
I regolatori XR comprendono due primi stadi 25XR a membrana bilanciata con corpo interamente in metallo e due secondi stadi DR. I primi stadi sono l'immagine speculare l'uno dell'altro, ad eccezione delle porte ad alta pressione, che sono angolate per inviare i tubi esattamente nella stessa direzione indipendentemente dall'orientamento.
Due porte di media pressione su ciascun primo stadio sono angolate verso il basso e tutte e tre le porte sono posizionate sullo stesso lato di ciascun corpo.
I 25XR sono sigillati dall'ambiente con un kit di acqua fredda a secco, che mantiene l'acqua, il limo e i contaminanti fuori dalla camera della molla principale. I corpi sono realizzati in ottone marino nichelato e sono dotati di alette per lo scambio di calore. Vengono forniti solo con attacco serbatoio DIN.
I secondi stadi DR ad alte prestazioni sono modelli downstream standard con corpo interamente in metallo. Realizzati in ottone nichelato e cromato, presentano il design a vortice proprio di Mares con un tubo bypass e un coperchio frontale in rete metallica con pulsante di spurgo centrale. Sono disponibili solo nella configurazione a destra.
Il set Full Tec testato comprendeva due primi stadi 25XR, due secondi stadi DR, un tubo mp corto (56 cm) e uno lungo (210 cm) più un elastico per il collo in silicone e un singolo piccolo moschettone a scatto. È arrivato con una cerniera regolatore borsa con inserti in schiuma.

L'ala
Mi era stata data una camera d'aria ad ala XR in configurazione a ferro di cavallo, ma sono disponibili anche camere d'aria a ciambella sia per configurazioni a doppio che a serbatoio singolo.
La camera d'aria alare ha una capacità di sollevamento di 20 kg ed è realizzata in resistente nylon balistico da 1200 denari con un esterno in poliestere da 600 denari.
È possibile accedere alla cella d'aria interna in poliuretano nero attraverso un'apertura semicircolare con cerniera nella parte anteriore dell'ala con una chiusura a denti lunghi in plastica resistente.
Il gonfiatore ad ala è posizionato centralmente nella parte superiore della camera d'aria per evitare di interferire con i primi stadi e aiuta a scaricare l'aria quando si è in posizione verticale sott'acqua.
Il dispositivo di gonfiaggio "stile K" è dotato di pulsanti in ottone cromato che aggiungono un po' di peso all'estremità del tubo corrugato da 35 pollici.
Una singola valvola di scarico a basso profilo si trova alla base sinistra della camera d'aria e dispone di un cordino senza manopola. L'ala è nera, con inserti grigio argento e livrea Mares XR ricamata bianca su ciascun pannello laterale.

La piastra posteriore e l'imbracatura
Mares offre la possibilità di scegliere tra due piastre posteriori XR: un modello in acciaio inossidabile per carichi pesanti o la versione più leggera in alluminio che ho provato. Quest'ultimo è realizzato in lega di alluminio anodizzato marino 6061 e colorato di nero grafite.
Entrambe le piastre posteriori sono tagliate al laser con 13 slot incisi. Otto di questi servono per ottimizzare il posizionamento della cinghia dell'imbracatura e ci sono quattro slot aggiuntivi per accogliere doppie fasce a camma per l'attacco di un singolo cilindro e un singolo slot per la cinghia inguinale larga 2 pollici.
Tre fori al centro della colonna vertebrale consentono il collegamento diretto del doppio serbatoio con fascia in acciaio tramite un'asta filettata e dadi ad alette, mentre una fessura verticale inferiore fornisce la regolazione laterale per i bulloni della fascia disallineati e la camera d'aria ad ala.
Ulteriori fori attorno alla periferia consentono il fissaggio di accessori o del calciolo laterale del produttore. Le piastre posteriori in acciaio e alluminio sono identiche per dimensioni e profilo e presentano loghi XR tagliati al laser. La versione in alluminio nudo pesa 750 g.
La piastra posteriore è stata consegnata con l'imbracatura filettata in fabbrica, quindi è stata necessaria una semplice regolazione. L'imbracatura utilizza 3.5 m di fettuccia con logo ricamato e le sezioni delle spalle non hanno punti di rottura.
Sono presenti due anelli a D in alluminio nero piegati e due diritti, bloccati in posizione da fibbie scorrevoli a barra di alluminio. Le due fibbie sulle sezioni delle spalle hanno fessure lisce, e le due sulla cintura hanno fessure dentate per evitare che gli anelli a D inferiori scivolino quando sono montati i serbatoi laterali.
Sul lato sinistro della cintura è montata una fibbia standard per cintura di zavorra. Una cinghia spartigambe separata con anello anteriore fisso è fissata alla fessura inferiore sulla piastra posteriore ed è disponibile in una lunghezza di 1.5 m con anelli a D anteriori e posteriori per il fissaggio dello scooter o di attrezzature accessorie.
I fermi elastici agiscono per impedire che le estremità libere della cinghia svolazzino.

Gli accessori
Mares ha fornito un manometro sommergibile (SPG) interamente in metallo con un tubo ad alta pressione corto da 56 cm.
Il corpo del misuratore è dotato di un alloggiamento in ottone con doppia cromatura a specchio con uno schermo in vetro temperato e un affidabile meccanismo a tubo Bourdon in rame-berillio, che si dice sia il design preferito dello strumento per i subacquei DIR.

Configurazione
Ho trascorso alcune ore su FaceTime con i miei contatti a Bali, cercando di individuare un allestimento a doppio serbatoio adatto all'uso in questo test. La camera d'aria alare non era dotata di fessure per il camband, quindi l'unico modo per farla funzionare era in tandem con due serbatoi gemelli con fasce d'acciaio che, mi è stato detto, erano più rari dei denti di gallina sull'isola.
Il mio vecchio amico, l'espatriato Paul "Jockeyboy" Stephens, è venuto in soccorso e ha intrapreso un viaggio di sei ore per consegnare il suo doppio serbatoio da 12 litri alla villa degli ospiti prima del mio arrivo.
Ha anche fornito un sistema di montaggio a sgancio rapido Custom Divers per fissare l'ala e la piastra posteriore al set a doppia bombola.
Grazie, Jockeyboy, te ne devo uno.
L'etica della gamma Mares XR è quella di fornire attrezzature subacquee per immersioni a lungo raggio in linea con la DIR formazione filosofia.
Se non hai familiarità con “Doing it Right”, o con il metodo hogarthiano, si tratta di “eliminare il non necessario configurando il necessario nel modo più snello possibile. La semplicità e l'efficienza sono la chiave. Se non ti serve, non prenderlo”.
Con questo in mente, ho configurato il primo e il secondo stadio per fornire tubi mp sia corti che lunghi del secondo stadio dietro la parte posteriore dell'ala, entrambi emergenti sul mio lato destro.
Il secondo stadio a tubo corto partiva dal primo stadio di destra ed era dotato dell'elastico per il collo in silicone in dotazione.
Il tubo da 2.1 m è stato fornito dal primo stadio sul lato sinistro e dotato di un piccolo bullone a scatto per agganciarlo a un anello a D sulla spalla quando non in uso.
Il tubo mp che alimenta il gonfiatore dell'ala veniva fatto passare diagonalmente dal primo stadio di destra, mentre il tubo hp e il manometro da sinistra. Questo probabilmente sembra complicato ma, nel mondo dei twin-tank, twin-regolatore configurazioni non potrebbe essere più semplice.

Sotto l'acqua
L'XR25 e il DR regolatore la combinazione è stata un piacere da usare. La respirazione era fluida e naturale, con uno sforzo minimo necessario quando si iniziava ad inspirare (una caratteristica degli erogatori di fascia alta).
Le seconde fasi erano leggermente negative in acqua, il che le ha fatte abbassare un po' e terminare con la bocca di scarico appoggiata al mio mento. In effetti questo è diventato un vantaggio, perché non ho avuto bisogno di mordere con forza il morbido bocchino in silicone per tenere tutto a posto.
Il grande pulsante di spurgo posizionato centralmente era di facile accesso e erogava il gas in modo progressivo.
L'ala era grande e, quando era completamente gonfia in superficie, forniva una portanza più che sufficiente per tirare la testa e le spalle fuori dall'acqua, anche indossando i pesanti doppi serbatoi d'acciaio.
Come la maggior parte delle celle d'aria a gonfiaggio posteriore, questa tendeva a spingermi a faccia in giù nell'acqua, ma presto mi resi conto che rilasciando un po' di gas si sarebbe comportato diversamente e mi avrebbe tenuto dritto e fermo mantenendo la testa sopra la superficie.
Sott'acqua la mancanza di cinghie elastiche di compressione diventava evidente, con la vescica che tendeva a svolazzare sotto le mie braccia quando era completamente sgonfia.
Con solo due valvole di scarico sull'ala questo mi ha costretto a torcere e contorcere il mio corpo per mettermi in posizione di scaricare il gas.
La mancanza di un secondo rene sul fondo del ferro di cavallo destro non ha aiutato e mi ha fatto desiderare di aver optato per la versione con vescica a ciambella.
Il sistema di cablaggio minimalista era sorprendente. Una volta adattato alle mie dimensioni e al mio profilo, è stato facile infilarlo e ha mantenuto saldamente in posizione il suo pesante carico utile.
La mancanza di imbottitura sia sugli spallacci che sullo schienale non era un problema problema, anche quando si indossa un 3mm muta. La cinghia inguinale si è rivelata essenziale per impedire all'unità di sollevarsi sulla schiena e sembrava tenere il tutto a posto.
Il posizionamento dell'anello a D è stato eccellente e mi ha fornito le posizioni ideali per posizionare il mio DSMB, il mulinello e una torcia primaria.
L'SPG era seduto ordinatamente al mio fianco, agganciato a un anello a D montato in vita. Il suo peso lo manteneva in posizione ed era di facile accesso. Il tubo più corto del solito ha contribuito a snellire l'attrezzatura.
La tracolla in silicone è stata forse la migliore che abbia mai usato, mantenendo il registro secondario saldamente in posizione senza che si agiti e diventi un fastidio.

Conclusione
È una sensazione meravigliosa essere l'unico subacqueo con 24 litri di gas a disposizione in ogni immersione. I miei amici e le guide avevano configurazioni a serbatoio singolo e giustamente diventavano un po' nervosi dopo immersioni di 80 o 90 minuti mentre mi guardavano sistemarmi su un altro foto soggetto.
Ci sono stati alcuni fastidi con l'ala. La mancanza di un pull-dump nella parte superiore del tubo di gonfiaggio e di uno scarico secondario nel rene destro richiedeva dimenarsi per espellere il gas dalla cella, e l'assenza di cinghie di compressione la faceva sbattere leggermente.
Per il resto è stata una gioia. Si tratta di un set-up di alta qualità, costruito secondo standard impressionanti e progettato per la collaudata configurazione Hogarthiana, e ha svolto molto bene il suo lavoro. Complimenti a Mares: il suo viaggio nel mondo delle immersioni a lungo raggio sembra essere iniziato alla grande.

SPECS
PREZZI: 25XR con set tecnico completo DR £ 730. Piastra posteriore e cablaggio in alluminio £ 174.
Camera d'aria alare con doppio serbatoio da 20 kg £ 228
PRIME FASI: 25XR, diaframma bilanciato, per mancini e destrimani. sigillato dal punto di vista ambientale
PORTI: 2 miglia nautiche, 1 CV
SECONDA FASE: Corpo interamente in metallo DR, copertura in rete, valvola downstream standard
TUBI MP: Regime primario 210 cm. Registro secondario 56 cm
CELLA DI GALLEGGIAMENTO: Ferro di cavallo, camera d'aria alare a doppio serbatoio
CAPACITÀ DI SOLLEVAMENTO: 20 kg
VALVOLE DI SCARICO: Due
SCHIENALE: Alluminio anodizzato marino 6061 tagliato al laser
IMBRACATURA: "Luce pesante"
ANELLI A D: Sei in alluminio nero con guide a barra
CONTATTO: www.mares.com
GUIDA SUBACQUEA REG 9/10
WING 7/10
PIASTRA POSTERIORE E CABLAGGIO 10/10

Vedi più BC in Divernet Showcase

Apparso su DIVER settembre 2016

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x