Regolatore BEUCHAT V-Twin

archivio – Test subacqueiRegolatore BEUCHAT V-Twin

L'APPARATO PER LA RESPIRAZIONE SUBACQUEA AUTONOMO è nato in Francia: i primi set da sub di successo commerciale furono considerati le unità a circuito aperto a doppio tubo sviluppate da Emile Gagnan e Jacques-Yves Cousteau nel 1943.
Non sono sicuro che questa affermazione sia realtà o finzione, ma quello che so è che il mio desiderio di dedicarmi alle immersioni è nato dopo aver visto la leggenda con il berretto rosso e la sua squadra di esploratori condividere il regno sottomarino sulla televisione di famiglia. impostato.
La Francia ha una ricca storia per quanto riguarda le attrezzature subacquee, così come lo storico produttore francese Beuchat, che ha svolto un ruolo importante nello sviluppo delle attrezzature fin dal primo giorno e ne sventola ancora la bandiera.
L'ultimo prodotto dell'azienda con sede nella Costa Azzurra è un altro modello gemello, anche se questo ha un tocco moderno. L'ho portato con me nelle acque temperate del Pacifico per provarlo.

Concetto di gemello
Costruito in ottone cromato marino, il primo stadio è in realtà costituito da due primi stadi integrati nello stesso corpo.
Questo “concetto gemello” ne incorpora due separati regolatore meccanismi assemblati alle estremità opposte del corpo del primo stadio. Uno è dedicato al secondo stadio principale, l'altro a quello ausiliario o polipo.
Questo design innovativo consente la respirazione simultanea da entrambi i secondi stadi per garantire prestazioni ottimali a profondità fino a 50 m. È da notare che il certificato europeo EN250-2014 fornisce standard per l'uso alternativo del secondo stadio fino a una profondità di 30 m, facendo sì che le prestazioni del V-Twin superino i requisiti.
La prima fase regolatore i meccanismi sono del tipo standard a pistone non compensatore. Questo modello è noto per offrire un'erogazione del gas semplice ma affidabile, pur essendo allo stesso tempo di facile manutenzione.
Sono presenti cinque porte di media pressione da 3/8 pollici disposte su entrambi i lati del corpo del primo stadio e una singola porta di alta pressione da 7/16 pollici situata in alto a sinistra.
Il meccanismo a pistone principale eroga il gas mp a due porte sulla destra, con la porta ausiliaria dedicata del secondo stadio (chiaramente contrassegnata da un puntatore in plastica in rilievo) sullo stesso lato.
Le due porte mp a sinistra sono alimentate dal meccanismo octo e sono configurate per BC e muta stagna feed. Il primo stadio V-Twin è disponibile con attacchi per giogo da 232 bar o per bombola DIN da 232 bar. Quest'ultima versione pesava 691 g digitale bilancia.

La seconda fase
Poiché il V-Twin è dedicato a fornire prestazioni respiratorie ottimali a due subacquei in un'emergenza senza aria a profondità fino a 50 m, Beuchat ha costruito sia il secondo stadio primario che quello alternativo secondo le stesse specifiche. In effetti sono identici tranne che per le combinazioni di colori.
Il corpo del secondo stadio è realizzato con polimeri di alta qualità e dotato di un meccanismo di valvola a domanda compensatrice con ugello regolabile. La valvola di spurgo è dotata centralmente nella parte anteriore di un ampio coperchio “soft-touch”.
Le prese d'acqua laterali attorno alla periferia sono progettate per ridurre l'effetto dinamico dell'acqua sulla membrana principale e ridurre i flussi liberi indesiderati quando ci si trova di fronte a una forte corrente.
Un singolo controllo regolabile dal sub è montato lateralmente sul corpo principale, che funge anche da leva di controllo Venturi, con posizioni di immersione e pre-immersione ai limiti della leva e tra i limiti per la regolazione della sensibilità respiratoria.
Entrambi i secondi stadi sono dotati di tubi mp intrecciati leggeri. Il tubo primario nero è lungo 75 cm e il tubo octo è lungo 92.5 cm ed è colorato di giallo per facilitare l'identificazione. Ogni secondo stadio pesa 171 g (senza tubi).

In uso
Ho trovato la configurazione delle porte eccellente per un instradamento ottimale dei tubi, mettendo tutto in posizione ordinatamente senza aggiungere punti di trascinamento o impigliamento.
L'unico lato negativo era la porta HP singola sul primo stadio, che mi limitava a un indicatore del contenuto HP montato sul tubo o a un trasmettitore wireless, ma non a entrambi.
Quando utilizzo l'immersione-computer con un trasmettitore, la mia preferenza per motivi di sicurezza è aggiungere un manometro analogico come riserva. Sfortunatamente questa non era un'opzione e mi ha lasciato con una decisione da prendere, quindi il manometro sommergibile quasi a prova di guasto è stata la scelta ovvia e sensata.
Ho alternato le giornate di immersione con il Beuchat V-Twin e un fiore all'occhiello in titanio regolatore che avevo anch'io in prova.
È sorprendente che i due, messi a confronto, si siano rivelati difficili da distinguere in termini di prestazioni.
Questo riflette il rigoroso processo di certificazione europea che i moderni regolatori devono superare per ottenere un marchio CE, o un riflesso di quanto bene il V-Twin eroga il suo gas? Mi piacerebbe sicuramente pensare che fosse quest'ultimo.
È stata una gioia respirare il V-Twin. Ci sono voluti solo pochi minuti per trovare la posizione ottimale della leva di regolazione della respirazione sul secondo stadio primario, e una volta fatto l'ho lasciata in questa posizione per tutte le immersioni successive.
Il controllo Octo Venturi è stato lasciato impostato nella posizione pre-immersione per evitare flussi liberi quando si scende dal RIB, e ha fatto esattamente questo.
Per testare il regolatore sfruttando tutto il suo potenziale, la guida subacquea Sten Johansson e io abbiamo optato per i rifornimenti d'aria e insieme siamo scesi a 45 m con la scusa di cercare un banco di squali martello.
In profondità abbiamo eseguito un'esercitazione fuori aria pre-programmata, con Sten che divorava l'aria dal V-Twin octo, mentre in tandem ho fatto lo stesso. Abbiamo sincronizzato le nostre inalazioni per vedere se c'era qualche perdita di prestazioni e di erogazione dell'aria.
Non rimarrai scioccato nel sapere che non c'è stata alcuna recessione. In effetti, era come se stessimo respirando da regimi separati (cosa che, a tutti gli effetti, lo eravamo).
Lo spurgo è stato facile da trovare e ha erogato gas in modo progressivo, ma l'ho trovato più rigido da utilizzare rispetto alla maggior parte dei modelli che ho testato di recente.
La porta di scarico stretta e compatta inviava bolle espirate su entrambi i lati del mio viso senza interferire con la visione in avanti, ma poiché ci immergevamo principalmente nella corrente, era difficile determinare se sarebbe sempre stato così.
Il secondo stadio V-Twin sembrava leggero e discreto nella mia bocca, e il leggero tubo flessibile intrecciato mp non limitava in alcun modo il movimento della testa.

Conclusione
Non c'è dubbio che i ragazzi di Beuchat abbiano prodotto un ottimo risultato regolatore nel V-Twin. L'etica alla base del design è solida, anche se mi sarebbe piaciuto vedere una seconda porta HP.
Sarò pignolo qui ma, come molti altri, mi piace la comodità di un trasmettitore wireless oltre alla solida affidabilità di un manometro analogico: è un po' una cintura e bretelle, lo so, ma, ehi, è così che dovremmo immergerci tutti, non è vero?
Le prestazioni durante la condivisione dell'aria di emergenza a profondità oltre i limiti ricreativi sono state eccezionali, ed è qui che questo primo stadio due in uno, “primo nel suo genere”, segna davvero il punto.
Se mai dovesse accadere l’impensabile, e la legge di Murphy impone che accada in profondità, spero di respirare da uno di questi ragazzacci francesi.

SPEC
PREZZO: euro 379
PRIMO STADIO: Pistone non compensato
MATERIALI: Ottone marino cromato, polimeri di alta qualità
PORTI: 5 mp (2 principali, 3 otto), 1 hp
CONNESSIONI: DIN 232 bar, morsetto ad A 232 bar
COMPATIBILE CON ACQUA FREDDA: Non
COMPATIBILE CON NITROX: Sì, fino al 40% EAN
SECONDA FASE: Valvola compensata dall'aria
CONTROLLI: Venturi, immersione/pre-immersione. Controllo della respirazione regolabile
PESO: Primo stadio 691 g, secondo stadio 171 g
CONTATTO: www.beuchat-diving.com
GUIDA SUBACQUEA 9/10

Scopri altri regolatori in Divernet Showcase

Apparso su DIVER luglio 2016

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x