TEST SUBACQUEO: Oceanic Zeo

1019 Zeo reg principale

Apparso su DIVER ottobre 2019

Oceanic è uno dei più grandi produttori di attrezzature per immersioni. Negli anni '1970, il primo regolatore era l'Omega, un audace modello servoassistito con scarico laterale rinomato per essere facile da respirare. I meccanismi servoassistiti sono associati a prestazioni elevate, ma sono costosi da costruire e possono richiedere più manutenzione rispetto ai secondi stadi convenzionali.

Un certo numero di regolatore i produttori hanno sperimentato i secondi stadi servo, ma pochi hanno persistito.

L'Oceanic è arrivato a un Omega 111, ma l'attuale line-up del secondo stadio ritorna alle tradizionali leve a diaframma e alle valvole di scarico sottostanti.

Nello Zeo top di gamma, molte caratteristiche interessanti si nascondono all'interno del primo e del secondo stadio dall'aspetto convenzionale. Quindi quanto resiste alle affermazioni di Oceanic di respirazione facile in condizioni di test impegnative?

Primo stadio

Lo Zeo utilizza il primo stadio Oceanic FDXi. Realizzato in ottone con rivestimento PVD per resistere ulteriormente alla corrosione, ha un design a membrana compatto e leggero, il tipo sempre più visto sui regolatori ad alte prestazioni.

Se un primo stadio non riesce ad alimentare abbastanza aria all'erogatore, anche le migliori prestazioni del secondo stadio saranno compromesse. In profondità, soprattutto sotto i 30 metri, l'aria sotto pressione diventa molto più densa e sembra viscosa mentre la inspiri, mentre una serie di cambiamenti fisiologici rendono anche la respirazione più difficile.

1019 Zeo reg 1° stadioPer contribuire a mitigare tali sfide, l’FDXi è in realtà sbilanciato. Non aumenta la pressione dell'aria che invia al secondo stadio per adattarla esattamente a quella dell'acqua circostante – 4 bar a 30 metri, per esempio – come farebbe un normale primo stadio bilanciato. Invece, fornisce aria ad una pressione leggermente superiore a quella dell'acqua circostante.

Oceanic sostiene inoltre che il percorso interno dell'aria riduce la caduta di pressione che si verifica quando l'aria gira dietro un angolo. Ciò accade con la maggior parte dei primi stadi con tubi che scorrono lateralmente all'involucro. Questa caduta riduce la facilità di respirazione in condizioni di domanda elevata, quindi è importante mantenere la pressione.

In modo confuso, lo Zeo, come richiesto dalla legislazione UE, è contrassegnato come certificato EN250 per l'uso da parte di un singolo subacqueo fino a 50 metri, ma sembra non essere certificato EN250A.

Sono rimasto sorpreso dal fatto che un regolatore del genere non soddisfacesse lo standard A più elevato. La norma EN250A conferma che un erogatore ha superato i test di respirazione artificiale a 30 metri quando il primario e un polipo vengono respirati affannosamente contemporaneamente.

Ciò fornisce un certo grado di fiducia nella capacità di un regolatore di essere utilizzato per la condivisione di emergenza. È un requisito dell'UE che la certificazione EN sia stampigliata sul regolatore.

Confermare che lo Zeo fosse classificato EN250A ha richiesto molte ricerche. Non è indicato sul sito web, forse riflettendo un pregiudizio nordamericano.

L'importatore ha dichiarato che tutti i regolatori Oceanic soddisfano questo standard e alla fine ho trovato la conferma scritta sepolta in un manuale generico per Oceanic REGS.

L'FDXi è progettato per l'uso in acqua fredda fino a 4°C. Per le condizioni più fresche è disponibile un kit opzionale per acqua fredda che utilizza l'aria per isolare la molla a diaframma esterna dall'acqua.

Ciò protegge anche la molla e il diaframma da contaminanti come il limo che potrebbero inibire le prestazioni. L'FDXi può essere utilizzato con nitrox fino al 40% senza modifiche.

Su entrambi i lati del primo stadio è presente una porta di alta pressione per manometri e trasmettitori. Sono inoltre presenti due porte mp, una delle quali viene utilizzata per il secondo stadio primario, sui lati sinistro e destro. Come la maggior parte dei primi stadi a membrana, questi sono fissi e non girevoli.

È possibile scegliere tra connessioni DIN a giogo e da 200 o 300 bar. Preferisco 300 bar DIN e porto con me un semplice adattatore a giogo avvitato nel caso non potessi noleggiare una bombola DIN. Oceanic offre un adattatore per giogo come opzione.

Seconda fase

Lo Zeo, come si addice ad un secondo stadio di fascia alta, è bilanciato pneumaticamente. Un secondo stadio fornisce aria solo quando lo desideri utilizzando una molla per mantenere chiusa una valvola finché non inspiri.

Il problema con un secondo stadio sbilanciato è che man mano che si scende e la pressione dell'acqua aumenta, aumenta anche la pressione del gas in uscita dal primo stadio. Cerca di aprire la valvola del secondo stadio, quindi la molla deve essere abbastanza forte da tenerla chiusa, anche durante le immersioni profonde, finché non inspiri.

Per superare la resistenza della molla è necessario utilizzare la forza polmonare, ovvero succhiare. Tutto ciò che aumenta la resistenza respiratoria è inutile e diventa tanto più problematico quanto maggiore è la richiesta di aria.

Per lo meno, utilizzerai più aria semplicemente a causa dell’energia spesa solo per inspirare.

Un secondo stadio bilanciato pneumaticamente utilizza una molla più debole rispetto a un modello sbilanciato. Sfrutta la pressione dell'aria consentendo all'aria di circondare la molla. Questo viene utilizzato per integrare la forza della molla secondo necessità. Nelle immersioni più profonde, la pressione dell'aria aumenta per bilanciare la pressione dell'aria proveniente dal primo stadio.

È possibile utilizzare una molla più leggera, abbastanza forte da trattenere l'aria in entrata a bassa pressione superficiale, in modo che la valvola del secondo stadio dovrebbe essere facile da aprire con il minimo sforzo da parte tua, indipendentemente dalla profondità.

Lo sforzo polmonare impiegato per aprire la valvola e far fluire l'aria è chiamato sforzo di cracking. Lo Zeo ha uno sforzo di cracking regolabile dall'utente. Può essere selezionato in qualsiasi momento durante l'immersione ruotando una grande manopola smerlata.

Una volta aperta la valvola e l'aria ha iniziato a fluire, il Venturi si fa carico della maggior parte dello sforzo inspiratorio.

Il giunto sferico del secondo stadio.
Il giunto sferico del secondo stadio.

La maggior parte dei regolatori che ho posseduto hanno regolazioni, ma non sono un fan del loro utilizzo. Aumentare lo sforzo di cracking potrebbe essere qualcosa che devi fare se sei appeso a un amo o una lenza da reef e ti trovi di fronte a una corrente ruggente, ma io stesso non ho mai sperimentato un flusso libero in quelle circostanze.

Nuotando forte contro corrente forte, voglio l'apparecchio con la respirazione più facile e le prestazioni più elevate su cui riesco a mettere le mani e un set di polmoni migliore.

Una semplice leva ti consente di spegnere il venturi per evitare flussi liberi quando Zeo non è in bocca. Gli interruttori Venturi sono anche conosciuti come controlli di immersione/pre-immersione per un motivo.

Sott'acqua non dovrebbero mai essere in modalità pre-immersione. Un tubo flessibile collega il primo al secondo stadio, dove si collega tramite un giunto sferico.

In uso

1019 Zeo reg in usoIl secondo stadio Zeo è molto leggero e non c'è alcun peso evidente sulla mascella, anche per immersioni superiori a un'ora.

Le linguette del bocchino sono molto morbide, il che, sospetto, aumenta anche la sensazione di comfort. Il tubo flessibile è impercettibile quando si gira la testa.

Se il giunto sferico aiuta davvero o meno, non ne ero sicuro. Non riuscivo a sentirlo muoversi quando appoggiavo la mano su di esso e guardavo a destra e a sinistra, su e giù. Il design ridotto ti consente di avvicinare l'occhio al mirino e lo scarico a T svolge un ottimo lavoro nel deviare le bolle dal campo visivo, entrambi vantaggi per i fotografi subacquei.

Metti questo registro sottosopra per sbaglio ed è improbabile che si sposti mask. Cancellarlo invertito spurgando o espirando è facile.

La manopola di regolazione dello sforzo di cracking Zeo.
La manopola di regolazione dello sforzo di cracking Zeo.

Non sono un fan dei controlli di regolazione della respirazione, ma di quelli di fascia alta REGS averli. È più facile competere montandoli, anche se rimangono inutilizzati.

Il controllo dello sforzo di cracking è facile da impugnare.

Una caratteristica interessante ti impedisce di stringerlo eccessivamente. La leva Venturi è facile da aprire o chiudere. Lascia lo Zeo completamente aperto e avrà prestazioni elevate con un'azione di respirazione molto fluida.

Prova del polpo

Il mio esercizio di condivisione dell'ossigeno in acque profonde e ad alta richiesta mira a simulare una situazione in cui due subacquei respirano affannosamente da un unico primo stadio utilizzando sia il primario che il secondario o polipo contemporaneamente.

Non polipo è stato fornito, quindi ho montato il secondo stadio bilanciato pneumaticamente top di gamma di un altro produttore, regolato per la respirazione più semplice possibile. Con esperto istruttore Nick Balban, sono sceso a 32m.

Per aumentare la frequenza respiratoria, abbiamo pinnato più forte che potevamo contro l'ancora della nostra linea di tiro. Una volta che ho sentito di aver raggiunto il mio ciclo respiratorio massimo, Nick è salito sul polpo e, man mano che il suo ritmo di lavoro aumentava, ho cercato di rilevare qualsiasi aumento della resistenza respiratoria da parte dello Zeo. Non ho potuto.

Ciò che non possiamo valutare soggettivamente è il lavoro respiratorio: si tratta di qualcosa misurato su un simulatore di respirazione come parte del processo di certificazione EN. Ma ritengo che il nostro test nel mondo reale sia rassicurante e valga la pena.

Conclusione

Lo Zeo preme tutti i pulsanti giusti se stai cercando un regolatore leggero che sia anche esemplare. È facile viaggiare, così comodo che è quasi impercettibile e respira magnificamente. Altamente raccomandato.

Specifiche

TESTER> Steve Warren

PREZZI> £540

PRIMO STADIO> Diaframma sovrabilanciato

SECONDA FASE> Bilanciato pneumaticamente

PORTI> 4mp, 2cv

PESO> 790 g

CONTATTI> oceanicworldwide.com

GUIDA SUBACQUEA>  10/10

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x