Mares Epic ADJ 82X

Cinquantadue metri lampeggiano sulla nostra computer. In prova c'è l'ultimo Epic ADJ 82X di Mares regolatore. Nick Balban, mio ​​amico e co-tester, sta pensando molto seriamente di toglierlo dal serbatoio sul palco su cui si trova e di metterlo sulla mia bombola. E no, Nick non è scoperto. È preoccupato per la mia sicurezza.

Metodi di prova

Kit di test significa che trovo le lacune nelle mie conoscenze ed esperienze e cerco di colmarle e di migliorare continuamente i miei metodi di test. L'obiettivo di questa immersione di prova finale è valutare soggettivamente le prestazioni dell'reg in uno scenario di immersione quasi peggiore. Condividere l'aria, in profondità, a bassa pressione della bombola.

L'Epic ADJ 82X è certificato EN250A. Questo test viene eseguito da un'agenzia indipendente utilizzando un respiratore ANSTI.

In primo luogo, la regolatore viene respirato 25 volte nell'arco di un minuto, con il volume di ogni respiro impostato a 2.5 litri, per valutarne l'utilizzo da parte di un singolo subacqueo. Il test si conclude ad una profondità simulata di 50 m.

Questo soddisfa lo standard EN250 che qualsiasi erogatore venduto nell'UE deve soddisfare, ma per raggiungere lo standard EN250A è necessario un test aggiuntivo, simulando un subacqueo che respira dal secondo stadio primario e un altro che respira simultaneamente dal secondo stadio. polipo a 30m.

Il primo stadio deve erogare 125 litri di gas in 60 secondi senza superare un certo livello di sforzo inspiratorio ed espiratorio, chiamato lavoro respiratorio.

Il test di laboratorio è presumibilmente obiettivo, ma ha dei critici che sospettano che alcuni regolatori che portano il sigillo di approvazione EN abbiano in realtà prestazioni inferiori agli standard. Alla luce delle emissioni VW e di altri scandali, tale cinismo non sorprende.

Altri ritengono che il requisito respiratorio EN sia troppo basso. La capacità vitale dei polmoni di un uomo medio – il volume massimo di aria che puoi entrare ed espirare in un respiro – è di 4.5 litri, non un misero 2.5.

Tuttavia, quando lavoriamo duramente, respiriamo meno profondamente, il che spiega in parte la differenza. In effetti è stato il nostro Health & Safety Executive a lottare perché lo standard europeo fosse fissato a 2.5 litri anziché a 2, quindi c'è stata una disputa, suggerendo incertezza, anche tra gli esperti al momento della definizione dello standard.

Inoltre, sott'acqua, la nostra efficienza respiratoria è circa dimezzata a 30 metri, e molti subacquei ricreativi non solo superano i 30 metri, ma lo fanno senza ricorrere a salvataggi indipendenti, lasciando un team di compagni dipendente da un polipo in condizioni non testate dalla burocrazia. Questa è la realtà: lo faccio da solo.

Quindi la EN250A deve essere vista come uno standard minimo e, probabilmente, inadeguato. Credo che sia fin troppo facile uscire dall'ambito di sicurezza.

Di conseguenza, Mike Ward e io non intendiamo accettare le affermazioni dei produttori sulla fiducia. DIVER ha scoperto in passato gravi problemi relativi alle apparecchiature, come ad esempio l'imprecisione dei misuratori di profondità in acque fredde che avrebbe potuto portare i subacquei a piegarsi. Il nostro compito è cercare difetti nel kit di test e segnalarli.

Ecco perché Nick e io stavamo provando a 52 metri a espirare l'Epic ADJ 82X: si chiama "battere il polmone".

Primo stadio

Il titolo Epic ADJ 82X si riferisce all'abbinamento del secondo stadio Epic ADJ e del primo stadio 82X di Mares: puoi mescolarli e abbinarli con altre opzioni Mares per ottenere combo a prezzi più bassi.

Meccanicamente, l'82X è del tipo a membrana bilanciata, un design associato ad alte prestazioni. È un lavoro pesante, anzi macellaio.

L'unità di prova aveva un raccordo DIN da 300 bar. Il volantino facilitava la presa rispetto ad altre valvole DIN che ho usato, quindi era facile da montare e svitare dal serbatoio con le mani bagnate.

Il cappuccio antipolvere si avvita anziché semplicemente si inserisce a pressione, quindi è molto sicuro. È disponibile un raccordo a giogo, anche se preferirei acquistare la versione DIN e portare con sé un adattatore a vite, se necessario.

Un dispositivo integrato chiude automaticamente l'ingresso quando il reg è depressurizzato, quindi l'acqua non dovrebbe entrare se il primo stadio viene immerso in un serbatoio di risciacquo senza tappo.

Due porte ad alta pressione si trovano su entrambi i lati: ho collegato un manometro con tubo e un computer trasmettitore a loro.

0119 test cavalle epic reg Primo stadio pollice e1547459305564
Primo stadio Mares 82X.

Quattro porte di media pressione sono montate su una torretta girevole, aiutando i tubi ad allinearsi per il percorso preferito. Li ho usati per alimentare il mio secondo stadio principale, Mares Loop polipo e due alimentazioni dirette per il mio BC e muta stagna. Le torrette girevoli sono rare sui modelli a diaframma bilanciato, quindi è un tocco lodevole da parte di Mares.

Una quinta presa mp si trova alla fine del primo stadio. Tutte queste porte rendono l'82X altamente configurabile per l'uso con bombole montate posteriormente o lateralmente.

I primi stadi bilanciati sono progettati per eliminare virtualmente i capricci respiratori dei primi stadi sbilanciati. Questi ultimi sono più economici da produrre e la maggior parte sono azionati da pistoni, quindi hanno meno parti e di solito richiedono meno manutenzione.

Ma tendono a rendere più difficile respirare a basse pressioni della bombola, una situazione in cui è probabile che finisca un subacqueo che condivide l'aria attraverso un secondo sicuro.

I primi stadi bilanciati esistono da decenni, quindi migliorare la facilità di respirazione, specialmente durante i periodi di forte richiesta come la condivisione a grande profondità, significa perfezionare e modificare l'ingegneria.

Quando inspiri, la pressione diminuisce nella prima fase e può verificarsi un conflitto quando ci sono più richieste simultanee di aria, come per gonfiare il GAV, muta stagna, DSMB o sacco di sollevamento.

In teoria la resistenza all'inalazione potrebbe aumentare, quindi i produttori a volte danno priorità al flusso verso la porta che alimenta il secondo stadio primario.

Riflettendo l'intenzione di Mares di vendere questo erogatore ai subacquei tecnici e ricreativi per immersioni profonde, afferma portate migliorate a tutte le porte mp, il che dovrebbe significare che è possibile riorganizzare la disposizione dei tubi senza compromettere la facilità di respirazione.

Il passaggio dell'aria dalla bombola attraverso l'erogatore riduce la pressione in due fasi per raggiungere i polmoni. Ciò fa anche sì che l'aria si raffreddi; la sua temperatura può facilmente essere di 10° inferiore a quella dell'acqua circostante.

L'umidità nell'aria nel serbatoio può congelare e formare particelle di ghiaccio che possono bloccare le parti mobili, anche se più comune è la formazione di ghiaccio su parti del meccanismo del regolatore a diretto contatto con l'acqua.

L'Epic ADJ 82X è certificato EN per l'uso fuori dalla scatola in acque fino a 4°C e per coloro che si immergono sotto il ghiaccio Mares offre un kit aggiuntivo per immersioni in acque fredde riempito di silicone. Questo isola le parti mobili esterne del primo stadio dall'acqua e dalla neve che potrebbero ghiacciare e bloccare il meccanismo.

Apparso su DIVER gennaio 2019

Seconda fase

Il primo stadio si collega al secondo tramite un tubo intrecciato. L'intrecciatura aumenta la superficie del tubo, consentendogli di assorbire calore dall'acqua circostante e riscaldare l'aria in entrata per ridurre il rischio di formazione di ghiaccio nella seconda fase.

È molto flessibile e si arrotola facilmente per essere imballato. È anche facile affaticare la mascella mentre muovi la testa, aiutato dal gioco nella rotazione della prima fase.

Sembra difficile, così come la seconda fase stessa. Il suo involucro è in metallo rivestito in PVD. Ciò riduce al minimo il rischio di formazione di ghiaccio introdotto dall'umidità nell'aria espirata del subacqueo agendo come uno scambiatore di calore, proprio come il tubo.

Il secondo stadio è bilanciato pneumaticamente, il che riduce al minimo lo sforzo di cracking: la prima parte del ciclo di inalazione che apre la valvola del secondo stadio per far fluire l'aria. Una manopola facilmente girabile regola lo sforzo inspiratorio.

Alcuni regolatori possono scorrere liberamente quando si trovano di fronte a una corrente molto forte e un controllo del cracking può fermarlo.

Detto questo, mi immergo spesso in acque veloci e non mi è mai successo. Ho posseduto quattro erogatori top di gamma con controlli di regolazione dell'inalazione e li ho sempre impostati sulla resistenza respiratoria minima.

Desintonizzarli rende solo più difficile l'inalazione, il che consuma più aria mentre lavori di più per respirare. D'altronde chi compra una Ferrari per guidarla come una Citroen 2CV?
La maggior parte dei secondi stadi Mares sono dotati di un piccolo tubo esterno. Ed Bulmer di Mares mi dice mestamente: "I Tekkies dicono che è un'idea fantastica, avere un anello a D incorporato in modo da poter facilmente staccare il registro!"

0119 test cavalle epic reg cracking adj dial
Il quadrante di regolazione del cracking.

Infatti il ​​tubo dirige l'aria nel secondo stadio per facilitare l'inalazione e risale a più di quattro decenni fa, agli iconici erogatori della serie Voit MR degli anni '1950 e '60.

Alla fine Voit ha collaborato con Mares, che ha abbracciato la sua tecnologia di erogazione avanzata, incluso questo tubo che crea un effetto Venturi.

I secondi stadi dell'erogatore hanno un diaframma flessibile che collassa durante l'inspirazione. Preme una leva che, a sua volta, apre la valvola del secondo stadio per far entrare l'aria respirabile. Un venturi convoglia un getto d'aria attraverso il secondo stadio, creando un vuoto che mantiene il diaframma depresso e l'aria che scorre con uno sforzo molto minore da parte tua.

La maggior parte dei regolatori è dotata di un piccolo interruttore che spegne il tubo Venturi per interrompere il flusso libero del secondo stadio quando è fuori dalla bocca. Mares ha combinato questo interruttore nella protezione del tubo Epic ADJ. Con molto grip, questo lo rende estremamente facile da usare, anche con i guanti.

0119 testa l'interruttore e il tubo Mares Epic Reg Venturi
L'interruttore Venturi e il tubo Venturi.

Sono disponibili due posizioni di arresto con clic: pre-immersione e immersione. Il mio unico avvertimento è che se lo passi a un subacqueo senza aria mentre tieni la protezione della frusta, potresti ruotarla nella posizione pre-immersione. La maggiore resistenza potrebbe essere inquietante per una vittima.

Il regolatore è adatto per l'uso con Nitrox al 40%.

In uso

Superata la soglia dei 30 metri, l'aria di solito sembra addensarsi e trascinarsi quando entra nei polmoni. A 50 metri è sei volte più denso che in superficie e per respirare è necessario muoverne una quantità molto maggiore attraverso le vie respiratorie.

Tenendo conto di ciò, la respirazione dell'Epic ADJ 82X è stata molto semplice e fluida quando impostato sulla resistenza respiratoria minima. Stringere la manopola di regolazione e la resistenza respiratoria aumenta leggermente.

Ed mi ha detto che avrei preferito questo nelle acque basse, suggerendo che l'reg avrebbe potuto lanciarmi troppa aria, ma non è stato così. Questo regolatore si comporta sempre al meglio.

Il secondo stadio è molto confortevole in bocca, si svuota facilmente, anche se capovolto, e lo scarico a T fa un buon lavoro nel deviare le bolle dal campo visivo. È facile da eliminare, anche con i guanti

Due è una folla

Quindi, a quel test cruciale. Nick ed io abbiamo portato l'Epic ADJ 82X con una bombola da 5 litri/200 bar, lasciandomi fare l'immersione principale con una bombola a noleggio e una da 15.

Il nostro ragionamento era che se avessimo congelato l'Epic ADJ 82X, o qualsiasi altra cosa che ne avesse causato il flusso libero, averlo sul mio cilindro principale avrebbe scaricato tutta l'aria e il 5 litri non mi avrebbe fatto superare le fermate lungo la strada Indietro.

A 52 metri ho appoggiato le mani contro una roccia e ho cominciato a pinnare più forte che potevo. Con la mia frequenza respiratoria alle stelle, Nick, anche lui lavorando duro, è arrivato sul Mares Loop Octopus – senza alcun aumento percepibile della resistenza respiratoria dal secondo stadio primario Epic ADJ.

Ho continuato per 25 respiri. Come previsto, il vero problema con la respirazione così forte non era l'Epic ADJ 82X, ma i limiti del mio stesso corpo. Abbiamo quasi svuotato i 1000 litri in, immagino, 2-3 minuti, approssimando una frequenza respiratoria che ha raggiunto un picco di circa 350 litri al minuto.

Nick poteva vedere il manometro scendere verso lo zero a ogni inspirazione. Durante il ciclo di espirazione si è ripreso, suggerendomi che la valvola del serbatoio stava lottando per far passare l'aria alla velocità richiesta.

Ma il quasi svuotamento della bombola dello stadio mentre entrambi respiravamo pesantemente dall'Epic ADJ 82X ha confermato la sua eccellente facilità di respirazione, anche a basse pressioni della bombola.

Presumo che questo confermi anche l'affermazione di Mares di aver progettato portate elevate a tutte le porte mp, non solo a quella che alimenta il secondo stadio primario.

Nick era sospettoso della valvola a noleggio che stavo usando ed era preoccupato se sarei stato in grado di ottenere abbastanza aria da essa una volta trasferito di nuovo ad essa.

Fu allora che pensò di poter inserire l'Epic ADJ 82X a respirazione facile nell'uscita di riserva della valvola della mia bombola!

Non aveva bisogno di farlo, ma stavo ancora ansimando quando sono tornato a 30 metri un paio di minuti dopo.

Conclusione

Ho effettuato otto immersioni utilizzando l'Epic ADJ 82X, tutte oltre i 40 metri. È quasi impeccabile. Altamente raccomandato. Grazie a Native Diving, Lanzarote per il supporto ai test.

Specifiche

TESTER> Steve Warre

PREZZI> £ 533 (DIN o giogo). Polpo ADJ £263. Kit acqua fredda CWD £67

PRIMO STADIO> Diaframma equilibrato

PORTI> 2 CV, 5 MP

SECONDA FASE> Bilanciato pneumaticamente

PESO> 1255 g (DIN)

CONTATTI> mares.com

GUIDA SUBACQUEA>  10/10

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x