Mares 72X/Loop

0619 Mares 72X Completo

Apparso su DIVER giugno 2019

LA MARES NON SI È TRANSA nel presentare recentemente il kit economico per il test, e così facendo mostra una lodevole fiducia anche nelle gamme entry-level.

Quando si tratta di erogatori Mares, fondata nel 1949, si avvale di una lunga esperienza. Negli anni '1970 ha collaborato con il produttore statunitense Voit, che ha sviluppato il sistema brevettato VAD Venturi utilizzato nei secondi stadi Mares. Successivamente ha assorbito Dacor, un altro gigante americano della subacquea responsabile di alcuni scioperi regolatore scoperte.

Essendo rimasto molto colpito dal modello più costoso di Mares, il primo stadio 82X abbinato al secondo stadio Epic Adj, ero ansioso di provare il meno costoso 72X combinato con l'anticonvenzionale Loop sotto il braccio.

Primo stadio

Mares si è impegnata principalmente nei primi stadi a membrana bilanciata, ritenendo che offrano prestazioni più elevate rispetto ai modelli a pistone bilanciato, qualcosa che i produttori di regolatori a pistone senza dubbio contesteranno.

Il 72X è dotato di una porta ad alta pressione per manometri o trasmettitori su ciascun lato. Quindi ha non meno di otto prese mp.

La maggior parte dei subacquei ricreativi ne avrà bisogno al massimo di quattro: uno per il secondo stadio primario, un altro per uno polipo e forse altri due per eseguire BC e muta stagna feed diretti. L'idea di avere così tante porte mp è semplicemente quella di fornire un'ampia scelta per configurare il percorso del tubo.

Quattro sono rivolti verso il basso quando la prima fase è “verticale”, mentre il resto parte dai lati.

Porte LP verticali.
Porte LP verticali.

Mares afferma che ciascuna porta fornisce portate molto elevate, consentendo di fornire una grande quantità di gas a più di un tubo contemporaneamente.

Una richiesta simultanea di un flusso così elevato verso più porte potrebbe verificarsi durante la condivisione di emergenza con un altro subacqueo utilizzando il tuo secondo sicuro, soprattutto se stai cercando di gonfiare il tuo GAV allo stesso tempo.

Regolatore i progettisti utilizzano comunemente una porta dedicata per servire il secondo stadio primario, per garantire che riceva la maggior parte dell'aria quando la domanda è elevata, perché alcuni primi stadi non potrebbero fornire volumi di gas altrettanto grandi a tutte le porte all'unisono.

In questi casi, viene data priorità al rifornimento del porto da cui respiri.

Uno svantaggio di una porta prioritaria è che limita le opzioni per la configurazione dei tubi. Questo è diventato sempre più un problema con la crescente popolarità della subacquea tecnica, compreso il sidemount. Fornendo così tante scelte di porte mp ad alto flusso, il 72X è pensato per eliminare i compromessi nella disposizione delle tue fruste.

Facilita inoltre la progressione dalla registrazione alla tecnologia senza acquistare un nuovo primo stadio.

Mares utilizza un sistema chiamato DFC (Dynamic Flow Control) per aumentare il flusso di gas attraverso le porte. Questo sfrutta l'effetto Venturi, con l'aria convogliata per creare un vuoto che attira altra aria dietro di sé. Ridurre le cadute di pressione nella prima fase durante l'inspirazione ha lo scopo di facilitare la respirazione.

Il 72X è compatibile al 40% con Nitrox già pronto all'uso. È certificato CE per immersioni fino a 4°C, anche se i test CE impongono periodi abbastanza brevi per questo test di congelamento. Per condizioni più fredde e immersioni più lunghe, è possibile montare una scelta di due cappucci isolanti sulla molla principale, che altrimenti è aperta all'acqua.

È possibile, soprattutto durante le immersioni sotto il ghiaccio, che qui si formi della formazione di ghiaccio e blocchi il funzionamento della molla. Un kit per l'acqua fredda circonda la molla con silicone, che resiste al gelo; l'altro sfrutta l'aria, ottimo isolante.

Il 72X è disponibile con attacco a giogo o DIN da 300 bar. Io preferisco il DIN: oltre a consentire l'uso di cilindri ad alta pressione, è molto più difficile che l'O-ring prigioniero salti o che il primo stadio venga spostato a causa dell'impatto.

I raccordi DIN possono essere difficili da rimuovere da un serbatoio con le mani bagnate, ma il volantino Mares risolve questo problema. La connessione del serbatoio 72X è protetta dalla tecnologia Mares Auto Sealing, che chiude l'ingresso quando non è pressurizzato. Se lasci cadere il 72X in un serbatoio senza il tappo antipolvere, non dovrebbe fuoriuscire acqua nel meccanismo.

Seconda fase

C'è un piccolo relitto al largo di Gibilterra che ha una sala macchine ideale per fotografia subacquea. La luce penetra dall'alto e cade sui blocchi motore e sui pioli di una scala per l'equipaggio.

Proprio dietro c'è una piccola cabina, alla quale si accede attraverso una stretta porta e, nel soffitto, uno stretto portello riconduce all'interno acqua aperta.

La maggior parte dei tubi del mio regolatore sono disposti in modo da evitare che si impiglino in spazi ristretti. Non sono neanche lontanamente meticoloso al riguardo come i tekkies come Mike Ward, ma per me funziona, ad eccezione del tubo del secondo stadio che mi fornisce l'aria.

Questo tubo deve essere abbastanza lungo da permettermi di muovere comodamente la testa da un lato all'altro e, per tradizione così come per qualsiasi altro motivo, mi arriva sopra la spalla. Questo crea un anello e quell'anello sembra avere un'attrazione magnetica per le incrostazioni.

In Gib, tende a impigliarsi proprio mentre infili la testa attraverso lo stipite della porta, quindi rimane intrappolato dietro di te, dove non puoi vederlo. Adesso sei bloccato su una chiatta a 15 metri di profondità. Fu allora che finalmente mi venne in mente di infilarmi il tubo sotto il braccio.

Il Loop elimina il percorso sopra la spalla e fa passare il tubo sotto il braccio fin dall'inizio. Questa non è una novità: ho un SeeBee australiano di 50 anni che fa lo stesso e Sherwood ne offre uno dall'inizio degli anni '1990.

Le fruste ascellari vengono utilizzate da AGA anche nei suoi set professionali per subacquei SAR e di polizia, ma il concetto non ha mai preso piede tra i subacquei ricreativi.

Forse il Loop cerca di risolvere un problema che non esiste per molti subacquei, ma per coloro che si immergono in spazi ristretti, come nei relitti, merita attenzione. È possibile far passare praticamente qualsiasi secondo stadio sotto il braccio aggiungendo un giunto girevole, ma questi possono limitare notevolmente il flusso d'aria. Il Loop è progettato per questo lavoro.

In uso

Ho scelto di eseguire il Loop primario e polipo dai porti al termine della prima tappa. Ho eseguito la primaria sotto il braccio destro e il polipo sotto la mia sinistra.

Il Loop in tecnopolimero è leggero e molto confortevole nelle immersioni lunghe. Non è bilanciato pneumaticamente, una caratteristica che riduce lo sforzo di cracking, quindi devi inspirare un po' più forte per far fluire l'aria, rispetto all'utilizzo di un secondo stadio bilanciato come l'Epic Adj. Una volta aperta la valvola, tuttavia, il VAD Venturi prende il sopravvento e la respirazione diventa facile e fluida.

72X con tubi del regolatore rivolti verso il basso.
72X con tubi del regolatore rivolti verso il basso.

Non esiste un controllo regolabile dall'utente per modificare lo sforzo di cracking, o un interruttore pre-immersione per spegnere il venturi per impedire flussi liberi quando il regolatore è fuori dalla bocca. E allora? Se usati in modo sbagliato, questi dispositivi tendono a causare mal di testa da CO2!

Il tecnopolimero è un cattivo conduttore di calore, rispetto ai secondi stadi metallici offerti anche da Mares. Da quanto ho capito, le prestazioni in acqua fredda del Loop devono molto al VAD.

I Venturi dirigono l'aria nel secondo stadio per creare un vuoto che aiuta a mantenere il diaframma depresso, mantenendo a sua volta aperta la valvola con uno sforzo polmonare minimo. Nella maggior parte dei secondi stadi l'aria si espande rapidamente quando esce dalla valvola di ingresso, provocando un calo di temperatura nel punto in cui la valvola è più vulnerabile alla formazione di ghiaccio.

VAD differisce questa espansione e sottoraffreddamento, in modo che avvenga all'interno di un tubo più lontano dalla valvola di ingresso.

Lo scarico può essere facilmente premuto con la mano guantata e lo scarico a T fa un buon lavoro nel deviare le bolle dal tuo campo visivo. Il Loop ha un profilo sufficientemente basso da consentire ai fotografi di alzare gli occhi contro il mirino senza che il secondo stadio sia d'intralcio.

La frusta primaria è piuttosto lunga, 100 cm, rispetto ai 75 cm di una primaria Mares sopra la spalla. Ha all'incirca la stessa lunghezza di una frusta Mares Safe-Second standard, inclusa quella del Loop Octopus, quindi se non la fissi, oscillerà un po' (nel mio caso vicino alle ginocchia, dato che sono 5 piedi e 8 pollici) ).

Durante l'uso il Loop è discreto.
Durante l'uso il Loop è discreto.

Quindi camminare in giro, salire scale e così via potrebbe far sì che si impigli o rimbalzi e colpisca un ragazzo nelle parti più vulnerabili.

Ho risolto questo problema spingendo il bocchino attraverso un anello a D della tracolla e fissando il Loop Octopus allo stesso modo. Viene fornito con un fermo a forma di ancora che spinge nello stelo del bocchino e spesso si stacca da questo supporto, ma il trucco dell'anello a D ha sempre funzionato.

Il mio metodo, tuttavia, non impedisce alla sabbia di penetrare nel polipo: preferirei un fermo per il polipo che scivoli su tutto il bocchino.

Recupero e donazione

Ero curioso di vedere quanto sarebbe stato facile il ripristino del regolatore con il Loop. Alcuni subacquei preferiscono tornare al primo stadio, posizionando lì la frusta prima di risalire al boccaglio, ma ho trovato difficile seguire la frusta dove si trovava accanto al GAV e alla bombola.

La tecnica del movimento del braccio, che ho provato ripetutamente, andava bene ogni volta.

Il tubo girevole a 360° entra nella parte inferiore del Loop. Alcuni subacquei a cui l'ho mostrato e che intendono donare il loro primario e tenere il backup su un anello intorno alla gola pensavano che la profondità avrebbe intralciato il loro mento.

Rispetto il loro punto di vista, ma tengo il mio secondo di sicurezza agganciato al mio GAV, quindi non è un problema per me. Grazie alla parte girevole inferiore del Loop, può essere girato verso l'interno verso il proprietario o verso l'esterno per affrontare un subacqueo senza aria, quindi semplifica la condivisione.

C'è un dibattito infinito sul fatto se un polipo convenzionale debba guidare da sinistra o da destra. Tendo a far girare il mio da destra, in modo che il bocchino sia rivolto verso di me. Immagino un subacqueo OOA

è probabile che mi strappi quello dalla bocca o no, quindi voglio essere in grado di raggiungere il mio secondario e usarlo senza piegare il tubo.

Spesso mi immergo anche in singoli indipendenti, quindi avere due registri sulla destra è il modo in cui mi aspetto che i miei registri siano disposti. E presumo che farò una salita diretta faccia a faccia se dovessi condividere. A Gib, tuttavia, gran parte delle immersioni provengono dalle spiagge e molti subacquei locali preferiscono donare da sinistra. Questo, ragionano, rende più facile per il donatore e il ricevente nuotare paralleli durante il ritorno a riva.

Il boccaglio Loop è sempre rivolto verso il subacqueo che ne ha bisogno, indipendentemente dal fatto che sia faccia a faccia o fianco a fianco, quindi non c'è discussione tra destra e sinistra.

Normalmente, provo quanto sia facile cancellare una seconda fase invertita, perché nel calore di un'emergenza di condivisione è così che qualcuno potrebbe metterselo in bocca. Non l'ho fatto con il Loop perché è così difficile immaginare che ciò accada.

Sotto pressione

Nick Balban del Gibraltar SAC ed io abbiamo portato il 72X con il Loop Octopus a 32 metri su una bombola da palco da 7 litri/300 bar per valutare le prestazioni respiratorie in una situazione di condivisione.

Secondo lo standard EN250A un regolatore dovrebbe essere in grado di fornire 125 litri di gas al minuto in superficie (quindi quattro volte quella a 30 m). Non è possibile valutare scientificamente le sottigliezze del lavoro respiratorio come fa una macchina strumentata, ma in un'immersione con equipaggio possiamo almeno provare a espirare l'erogatore di prova.

Avevamo già testato il Loop Octopus sul primo stadio Mares 82X a 52 metri, ben oltre lo standard CE, e ne eravamo rimasti impressionati. In questa immersione abbiamo pinnato più forte che potevamo contro l'ancora della shotline e abbiamo bruciato circa 1000 litri in circa due minuti. Tutta l'aria da noi richiesta è stata fornita abbastanza facilmente.

L'accumulo di CO2 significa che puoi lavorare così duramente solo per un breve periodo, ma a mio avviso è un test valido perché in una situazione di condivisione potrebbero essere richiesti enormi volumi d'aria, anche se per breve tempo. A profondità ricreative, non penso che si possa “battere il polmone”, come viene definita l'espirazione di un erogatore, mentre si condivide con le fattrici.

Conclusione

Il 72X ha prestazioni molto buone. L'enorme numero di porte è un concetto semplice ma molto efficace e aiuta davvero a ottimizzare il percorso dei tubi, riducendo gli inceppamenti, i grovigli e altri conflitti comuni nella configurazione dei regolatori.

Ben presto non mi resi più conto del tubo Loop. È un sistema encomiabile e, forse, avrebbe dovuto essere la configurazione standard per i subacquei ricreativi fin dall’inizio, ma sospetto che questo instradamento della manichetta superiore e senza intoppi sarà lento a prendere piede.

Il Loop offre una buona respirazione, anche se la differenza nella facilità dello sforzo di crack tra questo e l'Ultra Adj bilanciato pneumaticamente è evidente e prevedibile, data la differenza di prezzo. Ma se desideri un regolatore ricreativo o da palco economico, la combinazione 72X e Loop è vincente. Consigliato.

Specifiche

TESTER> Steve Warren

PREZZO> £ 311, Octopus £ 88, kit a secco CWD £ 67, kit a secco con doppio pistone bilanciato £ 80

PRIMO STADIO> Membrana bilanciata con DFC

SECONDA FASE> A valle con VAD

PORTI> 8mp, 2cv

PESO> DIN 1082g, giogo 1256g

CONTATTI> mares.com

GUIDA SUBACQUEA>  9/10

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x