TEST SUBACQUEO: Set somministrazione ossigeno Nautilus

Aiuto d'emergenza

Set per la somministrazione di ossigeno Nautilus

0420 Test Set amministrazione Nautilus oxy

Apparso su DIVER aprile 2020

Ventisette anni fa, proprio in questo rivista, ho letto una recensione di un kit per la somministrazione di ossigeno prodotto appositamente per i subacquei e ho deciso che il mio club subacqueo aveva bisogno di averne uno.

All'epoca ero vicepresidente del club, responsabile delle attività sociali e della raccolta fondi, e ho ideato un piano che prevedeva che un piccolo ma motivato gruppo di noi infestasse le casse dei supermercati locali, implorando gli acquirenti di investire in una lotteria. .

Metà del ricavato andrebbe alla RNLI, metà al club per acquistare quel set di ossigeno potenzialmente salvavita.

Se avete mai provato a persuadere gli acquirenti impazziti di sconti a separarsi dai soldi, capirete che non è stato facile, e l'RNLI avrebbe potuto essere menzionato più del club nella nostra presentazione, ma il giorno della lotteria avremmo vinto il nostro obiettivo.

Un assegno (ve li ricordate?) fu inviato alla RNLI e ordinato il kit di ossigeno. Si presentava in un robusto tubo contenente una piccola bombola per l'ossigeno, vuota, a flusso costante regolatore e un oro-nasale mask.

Sono stati organizzati corsi di somministrazione dell'ossigeno e la bombola è stata riempita. All'epoca non era semplice e alla fine un membro che lavorava in un luogo che utilizzava l'ossigeno riuscì a convincere il suo rappresentante della BOC a farlo in silenzio. Il set non è mai stato utilizzato nei successivi 10 anni in cui mi sono immerso con il club, ma non ho mai pensato che fosse stato uno spreco di tempo o denaro.

Lo scopo

Scorri avanti di 20 anni e passa, mi sposto a sud e ad est per qualche chilometro, e la mia testa emerge in superficie dopo un'immersione di 75 metri su quella che, non inaspettatamente, si era rivelata essere sabbia piatta.

C'è un moto ondoso di 4 metri e sono preoccupato nel vedere l'elica della barca che si solleva dentro e fuori dall'acqua solo appena davanti alla scaletta che dovrò salire mentre fa la retromarcia verso di me per essere raccolta. E non sarà facile con i gemelli 12 sulla schiena e altri due agganciati come palchi.

Di nuovo sul ponte, dirigendomi verso la panca per prepararmi usando la tecnica approvata di mani e ginocchia per evitare di cadere quando la barca beccheggia, trovo il mio compagno di immersione, che aveva optato per una risalita SMB piuttosto che risalire il tiro , già sotto ossigeno e chiaramente dolorante con il gomito sinistro molto dolorante.

Fortunatamente era cosciente e razionale. Tra un respiro e l'altro aveva già chiesto consiglio alla Camera di Hurghada.

E questa è la differenza che hanno fatto quegli anni. In passato ti tuffavi nell'aria e ti piaceva. Oggi respiri nitrox o trimix o usi un rebreather e nessuno batte ciglio. Puoi fare rifornimenti di gas esotici praticamente ovunque e le bombole di O2 sono a portata di mano, soprattutto se ti immergi con un utente di rebreather.

Ma i subacquei continuano a piegarsi, quindi un set per la somministrazione di ossigeno ha più senso che mai. Probabilmente ancora di più visto che l'O2 è liberamente disponibile.

Entra nel Nautilus Oxygen Supply System, un set di somministrazione di O2 di emergenza specifico per l'utilizzo da parte dei subacquei.

Il design

Il set è arrivato in una scatola di plastica gialla molto robusta. Questo non fa parte del kit, ma avrai bisogno di qualcosa in cui riporlo in modo sicuro e farebbe il lavoro, con robusti fermi di sicurezza a leva e un anello di tenuta per tenere l'acqua lontana dal contenuto.

Nautilus offre una gamma di scatole simili a vari prezzi.

Dentro c'era un regolatore set composto da un primo stadio filettato DIN e due secondi stadi. Uno di questi è una valvola a domanda e un tubo di collegamento del tipo familiare ai subacquei a circuito aperto, accoppiati a un robusto mask per coprire e sigillare intorno alla bocca e al naso.

L'altro secondo stadio è un tubo di plastica trasparente con una bocca oro-nasale molto più leggera e semplice mask alla fine.

Il primo stadio è un kit pesante da 800 g ed è il cuore del sistema.

Ad un'estremità c'è una filettatura DIN standard da avvitare in una bombola di O2. Se il tuo ha una filettatura di dimensioni diverse, avrai bisogno di un adattatore.

Primo stadio dell'ossigeno, da sinistra: torretta di portata con flusso zero selezionato, nipplo a flusso costante, attacco a baionetta per valvola a domanda, manometro e filettatura DIN a destra.
Primo stadio dell'ossigeno, da sinistra: torretta di portata con flusso zero selezionato, nipplo a flusso costante, attacco a baionetta per valvola a domanda, manometro e filettatura DIN a destra.

Poi c'è un manometro che è un po' più piccolo di un normale manometro ma più grande di un manometro a pulsante. È contrassegnato per mostrare "Pieno" a 200 bar, ma c'è margine per pressioni più elevate, fino a 315 bar contrassegnati. Questi limiti sono stati chiaramente scelti per riflettere la pratica subacquea nella vita reale, ed è abbastanza grande da poter essere letto facilmente.

Below the gauge is a bayonet fitting to attach the hose for the demand-valve mask, e accanto a questo c'è un lungo capezzolo su cui si collega il tubo al semplice mask può essere spinto.

Infine, l'estremità opposta alla filettatura DIN è una sostanziale torretta di plastica nera con nervature facilmente afferrabili modellate sulla superficie e una piccola finestra attraverso la quale era visibile la cifra 0.

Il secondo stadio con valvola a domanda è dotato di una baionetta push-and-turn caricata a molla per agganciarsi al primo stadio. La vestibilità è ampia, con griffe ben visibili per permettere alle mani tremanti spinte dall'adrenalina di un incidente reale di affrontare.

C'è anche un anello di gomma bianca sull'innesto a baionetta per aiutare, ma ho scoperto che poteva essere spostato facilmente e persino spinto via se fossi goffo.

Indipendentemente da ciò, il raccordo è abbastanza grosso da poter essere assemblato anche con le mani guantate intorpidite dal freddo.

Raccordo a baionetta del secondo stadio della valvola a domanda: premere e ruotare per bloccare.
Raccordo a baionetta del secondo stadio della valvola a domanda: premere e ruotare per bloccare.

La maschera con valvola a domanda è sostanziale e il peso aggiunto del DV significa che necessita di cinghie adeguate per tenerlo in posizione.

Ci sono due. Quello inferiore è una cinghia elastica nera che passa sopra la testa – ha una pausa al centro ma non riesco a vederla usata in caso di emergenza – e si trova sotto la protuberanza dietro la testa.

La cinghia superiore è una fascia di plastica dura in due pezzi che si posiziona dietro la testa come una normale cinghia per maschera. Entrambi offrono una regolazione sufficiente per adattarsi a testa nuda o sopra un cappuccio e sono semplicemente tirati per stringere.

La maschera racchiude naso e bocca e deve essere regolata per sigillare e garantire che l'unico gas inalato dalla vittima provenga dal secondo stadio. Questo viene fatto semplicemente muovendo la maschera finché non viene ordinata. Le valvole a cerniera su entrambi i lati della maschera consentono al gas espirato di fuoriuscire.

In uso

Respirare dal DV era come respirare da una maschera a pieno facciale. Va benissimo, ma c'è un'azione di cracking più evidente e non sembra mai così naturale come respirare da un normale secondo stadio.

Non che penserei alle sfumature dello sforzo di cracking o alla morbidezza dell'inalazione se avessi bisogno di usare il kit. Ancora più importante, sarei felice che la vittima ricevesse il gas necessario.

Secondo stadio con valvola a domanda dotata di maschera oro-nasale in uso.
Secondo stadio con valvola a domanda dotata di maschera oro-nasale in uso.

L'altro secondo stadio è una maschera a flusso costante molto più semplice. Si spinge un'estremità del tubo di plastica trasparente da 2.1 m sopra il capezzolo del primo stadio e l'altra sopra un capezzolo simile sulla maschera e si regola la portata dell'ossigeno ruotando la torretta alla fine del primo stadio.

I valori da 0 a 30 litri di ossigeno al minuto sono visibili nella piccola finestra sul corpo della torretta mentre si gira e basta girare la torretta per selezionare la velocità desiderata.

Impostalo su zero se stai utilizzando la maschera DV. Per scoprire quale dovrebbe essere la tariffa di fornitura, prenota un corso di somministrazione di O2.

La regolazione può essere effettuata facilmente con le mani nude o con i guanti. La maschera si adatta a una vittima a testa scoperta o incappucciata con un semplice cinturino elastico per tenerla in posizione. Il cinturino è praticamente standard per questo maschere, ma sembra un po' fragile.

Durante l'uso vedrai una plastica Bags sulla parte anteriore della maschera si riempie man mano che vi affluisce l'ossigeno, quindi si svuota un po' mentre la vittima inspira, riempiendosi nuovamente dalla bombola a flusso costante, come il contropolmone di inspirazione di un rebreather.

Una piccola presa d'aria su entrambi i lati della maschera consente la fuoriuscita del gas espirato, sebbene la maschera non sia così aderente da non consentire al gas di fuoriuscire attorno alla gonna.

I piccoli dischi di tenuta destinati a mantenere chiuse le prese d'aria laterali durante l'inalazione tendevano a cadere facilmente, ma il flusso costante maschere come questo non sono mai perfettamente sigillati e la maschera fa il suo lavoro.

Maschera a flusso costante in posizione. La striscia metallica sopra il naso può essere schiacciata per migliorare l'aderenza della maschera.
Maschera a flusso costante in posizione. La striscia metallica sopra il naso può essere schiacciata per migliorare l'aderenza della maschera.

Per utilizzare il set di ossigeno Nautilus, rimuovilo dalla soluzione di conservazione che hai scelto, collega il primo stadio alla bombola di O2 come faresti con qualsiasi altro primo stadio, collega uno o entrambi i secondi stadi, apri la valvola della bombola, imposta la costante- flusso, se necessario, quindi indossare la maschera adeguata sull'infortunato e monitorare attentamente finché non subentra un aiuto medico qualificato.

Se necessario puoi usarli entrambi maschere allo stesso tempo e procurati una coppia di amici sotto ossigeno.

Conclusione

E questo è tutto. Il sistema di rifornimento di ossigeno Nautilus è un kit robusto, ben fatto e facile da usare, progettato per l'uso di emergenza su una barca da immersione in mare o in qualsiasi altro luogo, e fa il suo lavoro.

La malattia da decompressione è un disturbo capriccioso e poco compreso, ma l’O2 di emergenza usato precocemente può salvarti la vita, fare la differenza tra la capacità di camminare di nuovo o meno, o semplicemente accelerare il recupero e alleviare il disagio.

Ogni club o gruppo dovrebbe averne uno, per poi non doverlo mai usare. Vuoi qualche consiglio su come organizzare una lotteria?

Specifiche

TESTER> Mike Ward

PREZZI> £ 449, più scatola o Bags per magazzino

CONTATTI> nautilusdiving.co.uk

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x