JC alimenta la sua leggenda

James Cameron racconta ciò che ha visto dalla cabina di pilotaggio del DEEPSEA CHALLENGER nella sua immersione a 8,221 metri.

Video Review

JC alimenta la sua leggenda

Deepsea Challenge di James Cameron, diretto da John Bruno, Ray Quint e Andrew Wight

1018 James Cameron

Apparso su DIVER ottobre 2018

IL FILM DEEPSEA SFIDA 3D è apparso sugli schermi IMAX nel 2014, due anni dopo l'immersione in solitaria del regista James Cameron a 6.8 miglia di profondità nella Fossa delle Marianne del Pacifico, e non vedevo l'ora che questo documentario uscisse in distribuzione generale nel Regno Unito.

A tal fine mi sono assicurato un'intervista con John Garvin, il subacqueo tecnico britannico, coautore della sceneggiatura del film (ha scritto anche Sanctum) e, in qualità di supervisore del supporto vitale, una parte fondamentale del team che ha sviluppato il sommergibile Deepsea Challenger. .

È stata un'intervista molto lunga. Ciò che ho trovato particolarmente interessante è stato l’approccio dei subacquei alla risoluzione dei problemi impiegato dal team nella costruzione di un’imbarcazione che, solo per fare un esempio delle sfide, si sarebbe ridotta di 5 cm sotto l’intensa pressione a destinazione.

"Almeno il 60% di noi erano subacquei e abbiamo affrontato l'attività con la stessa mentalità con cui avremmo affrontato le spedizioni subacquee convenzionali", ha affermato John. “Questa è stata la chiave per il successo della missione”. Particolarmente intrigante è stata la tecnologia adattata del rebreather utilizzata.

Volevo far coincidere la funzione divEr con la data di uscita del film nel Regno Unito ma, con frustrazione, l'idea è stata rimandata più e più volte. Il momento è passato e ho cestinato la funzione.

Ora, quattro anni dopo, Deepsea Challenge di James Cameron è apparso come DVD. O meglio, mi è stato detto che stava per apparire come

un DVD quando ho scritto questa recensione e poi, indovina un po', l'uscita del DVD è stata posticipata, quindi ora è disponibile come video scarica invece!

Ne vale la pena? Per me, un'altra citazione di John Garvin fornisce la chiave di questo film:

"Ci era stato inculcato che ogni oggetto che entrava nel sottomarino non solo doveva funzionare, ma doveva anche apparire davvero bello per le telecamere", mi ha detto. “Quando lavori per un regista, l’apparenza ha sempre la meglio sulla funzionalità. Tuttavia, sono sicuro che nessuno abbia mai comprato un pezzo di attrezzatura subacquea solo per il suo aspetto!”

Sì, questo è un film su un kit per immersioni serio. Riguarda anche l'emergere di Cameron come uomo d'azione, ambientato attraverso la ricreazione di un'infanzia trascorsa a far penzolare topi domestici in barattoli di marmellata nei fiumi e a costruire sottomarini con scatole di cartone.

Poi ha diretto il film preferito dai sub The Abyss, si è immerso nella Bismarck e ha iniziato a misurare la profondità di immersione in miglia mentre girava Titanic e Aliens of the Deep. Ha accumulato i soldi necessari per sospendere la regia del film ed essere in grado di assumere una squadra per costruire il proprio sommergibile hi-tec.

Ora si definisce un esploratore che realizza film parallelamente.

Il film ha una struttura in tre atti. La prima mezz'ora è incentrata sulla motivazione di Cameron e sulla transizione da regista a esploratore sottomarino.

L'Atto 2 vede la squadra affrontare un problema dopo l'altro: non solo sfide tecniche e meteorologiche, ma anche la devastante morte in un incidente in elicottero degli amici intimi di Cameron e noti subacquei, Andrew Wight e Mike deGruy.

L'Atto 3 copre le immersioni preliminari, alcune delle quali sono andate bene e altre meno, culminando nel grande evento di marzo 2012.

Naturalmente, la tensione drammatica è in qualche modo diluita dal sapere che Cameron torna sano e salvo in superficie (scusa, lo sapevi, vero?).

Inoltre, il paesaggio lunare alla fine del viaggio è visivamente piuttosto anticlimatico. Non si tratta degli abitanti degli abissi: vediamo alcuni simpatici oloturi, squali e polpi nelle immersioni di preparazione, ma non c'è nulla a 6.8 miglia di profondità.

La ripetuta insistenza di Cameron sul fatto che “è tutta una questione scientifica” la prendiamo con le pinze, anche se alla fine ha raccolto 68 nuove specie – tutti microrganismi.

Sappiamo che non si tratta di scienza ma di tecnologia e del sogno di un ragazzo geniale che diventa realtà. È tutto incentrato su JC, ma è comunque un film divertente.

Film Lionsgate
lionsgatefilms.co.uk
Video su richiesta, 87 minuti, £ 9.99

Recensione di Steve Weinman

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x