Non riesci a sceglierne uno?

PROVA ULTERIORE

NON PUOI SCEGLIERNE UNO? NE PROVIAMO 10 PER VOI

Sembra che molti subacquei scelgano il loro computer per nessun motivo più razionale di quanto gli piaccia l'aspetto. E come scopre MIKE WARD quando prende due bracciate su una crociera per fare un confronto, potrebbe essere che questo abbia perfettamente senso

L'uomo dai molti computer

I due fondamentali le variabili di ogni immersione sono la profondità e il tempo. La profondità con cui vai e il tempo che rimani lì determina il programma che devi seguire per emergere in sicurezza.

Effettua immersioni relativamente superficiali e brevi e rimarrai all'interno della finestra di non decompressione e potrai risalire in superficie in qualsiasi momento, anche se una sosta di sicurezza non fa mai male.

Vai più in profondità, rimani più a lungo e dovrai eseguire soste di decompressione obbligatorie durante la salita per arrivare sul lato soleggiato senza infortuni.

Monitorare profondità e tempo e fornirti una soluzione di risalita aggiornata in tempo reale è il compito della tua immersione.computer. Ti immergi, lui fa i conti e tutto ciò che devi fare è leggere e seguire le informazioni che fornisce.

Naturalmente potresti utilizzare le tabelle per pianificare la tua immersione, quindi scrivere il piano su una lavagnetta e utilizzare la lavagnetta più un profondimetro e un timer per eseguire il piano, proprio come facevano i subacquei dei tempi antichi. È un ottimo modo per sviluppare una certa disciplina subacquea e farti pensare a cosa stai facendo al tuo corpo, ma chi sto cercando di prendere in giro? Nessuno usa più le tabelle, quindi restiamo fedeli computer.

Ci sono circa un milione di unità sul mercato, alcune semplici, altre “ricche di funzionalità” e con prezzi che vanno da poco più di cento sterline a dieci volte tanto. Come scegliere?

Recentemente ho portato 10 modelli attuali in un safari sui relitti del Mar Rosso settentrionale offrendo tre o quattro immersioni al giorno per un periodo di sei giorni, immergendosi da Viaggio subacqueoIl subacqueo pluripremiato Whirlwind.

La maggior parte dei relitti giaceva a 30 metri o meno d'acqua, alcuni molto meno profondi e un paio più profondi.

Alcuni consentono immersioni a più livelli, anche terminando su una barriera corallina, e alcuni richiedono quello che è effettivamente un profilo quadrato. È un itinerario perfetto per confrontare computer, offrendo immersioni ripetitive, immersioni in cui la decompressione obbligatoria è utile per ottenere il meglio dal sito, immersioni in cui potrei inseguire i tempi di non decompressione scendendo a profondità inferiori e immersioni in cui la deco è improbabile indipendentemente dai tempi di immersione.

Con così tanti computer per immergermi avevo bisogno di un sistema. Le migliori opportunità per le immersioni con decompressione sarebbero nei giorni due, tre, quattro e sei.

Conosco bene l'equipaggio di Whirlwind, le guide Hamada e Ahmed sono state felici di fornire supporto e il mio amico John non rifiuta mai l'opportunità di qualche minuto di deco, quindi il palco era pronto.

Due dei computer were console versions, easily plumbed into a first stage with the hoses supplied. A number of others offered gas integration using tank-mounted senders, and two makers had sent the appropriate sender units.

Li ho usati con i cilindri da palco come richiesto.

The idea was that I could dive a single cylinder where it was sensible, adding a stage or two for the deeper or longer stuff, and mix and match computer to the dives.

Ho ordinato i computer in un ordine che mi permettesse di utilizzarli ciascuno sia nelle immersioni in curva che in quelle con decompressione, immergendo almeno tre computer per immersione. Cercavo i tempi complessivi per risalire in superficie, suggerivo programmi di decompressione, indicavo soste profonde ed eventuali idiosincrasie.

Tutti questi cambiamenti di computer significavano che le singole unità potevano non essere precise per me in una particolare immersione, perché non riflettevano il mio effettivo carico sui tessuti, quindi ho usato il mio Aladin Tec 2G come master di riferimento computer. È stato il mio ripiego per quasi un decennio, quindi mi sentirei sicuro di seguire i programmi deco suggeriti.

Prima del viaggio ho scaricato i manuali di istruzioni per tutte le unità sul mio telefono, un ottimo modo per portare con sé tali informazioni. Li ho impostati tutti su unità metriche, acqua salata e conservatorismo minimo e con soste profonde abilitate ove appropriato.

I like to set my own computer to minimum conservatism, so that I know the minimum time to surface the computer recommends. If necessary I can follow it and feel safe, but mostly I’ll add time to the last stop for safety. I’m also a believer in deep stops, so on dives of 20m or more I ascend to half my maximum depth and make a two-minute stop, then halve depth and stop again until I reach the deepest stop indicated on the computer.

Tuttavia, non credo che questo riduca la necessità di soste poco profonde e accetto che a volte il tempo complessivo per raggiungere la superficie possa aumentare di conseguenza. Preferisco anche effettuare la mia sosta finale a 6 metri, dove gli effetti del vento o delle onde sono minori. ovvio, ma risaliremo fino a 3 o 4 metri, movimento dell'acqua permettendo, per una sosta di sicurezza.

Apparso su DIVER settembre 2018

Fianco a fianco

La prima cosa che mi ha colpito confrontando tutti questi computer è stata quanto fossero vicine le informazioni di decompressione fornite, indipendentemente dalle unità che stavo confrontando.

Non erano identici, ma le differenze durante la prima immersione di ogni giorno erano piccole, indipendentemente dalla quantità di deco che avrei potuto sostenere.

Ciò non dovrebbe sorprendere molto: sette dei 10 hanno utilizzato l'algoritmo Buhlmann ZHL-16, mentre solo Suunto Eon Core, Mares Puck Pro e Quad Air hanno utilizzato qualcosa di diverso.

Anche le immersioni ripetitive non hanno rivelato molte differenze tra le unità. Tutti i computer testati sono entrati nella deco obbligatoria più o meno allo stesso tempo e hanno contato le fermate più o meno alla stessa velocità, sebbene le unità Suunto e Mares si siano distinte.

Ad esempio, quando mi sono immerso con il Suunto Eon Core, utilizzando l'algoritmo Fused RGBM di Suunto, insieme allo Scubapro G2, utilizzando un algoritmo Buhlmann, in due immersioni deco ripetitive sul relitto di Rosalie Moller, erano praticamente testa a testa sul prima immersione.

Il Suunto ha chiesto un paio di minuti extra di soste, né qui né là. Nella seconda immersione, tuttavia, il Suunto mi ha concesso un tempo di non decompressione più lungo in profondità, ma una volta iniziata la deco obbligatoria le soste richieste sono aumentate più rapidamente.

A 6 metri sono state necessarie soste significativamente più lunghe. Non sto suggerendo che fosse giusto o sbagliato, solo che sono diversi e che devi sapere.

Ciò che mi ha sorpreso è stato che se avessi già completato un paio di immersioni durante la giornata, e poi avessi preso un'unità non immersa nella terza immersione, la differenza nei piani di risalita consigliati dalle unità precedentemente immerse e da quelle non immerse non fosse enorme.

L'unità senza immersione mi ha sempre concesso più tempo in curva o richiedeva soste obbligatorie più brevi, ovviamente, ma non tanto quanto mi aspettavo.

E l'intervallo tra la fine dell'immersione notturna e la prima immersione del giorno successivo, di solito circa 10 ore, ha praticamente eliminato qualsiasi differenza.

Molti dei computer di prova offrivano il cambio di gas, da due a dieci gas durante un'immersione. Alcuni erano solo nitrox, altri potevano essere impostati per trimix. L'impostazione e l'abilitazione dei gas erano sempre semplici e, ancora una volta, la familiarità con un'unità specifica era fondamentale.

Senza eccezioni, il processo di cambio gas è stato semplice, anche se il Suunto Eon Core si è distinto come il più semplice di tutti, e tutte le unità potevano gestire i cambi mancati ricalcolando il programma di risalita.

Tutti e 10 i computer erano in grado di effettuare un cambio gas tardivo, oppure di ritornare a un gas precedentemente utilizzato e ricalcolare il piano di risalita.

Le soste profonde erano una caratteristica comune e le unità si dividevano in due gruppi, quelli che basavano la profondità della sosta profonda sulla profondità massima di immersione e quelli che utilizzavano l'algoritmo di decompressione per calcolare la profondità della sosta. Entrambi hanno richiesto una certa attenzione durante la salita per assicurarmi di non perdere la sosta.

Normalmente effettuo le soste profonde a metà della profondità massima, quindi ho scoperto che mi si adattavano meglio, anche se non sto dicendo che fossero migliori.

Come regola generale, le unità che calcolavano la profondità della sosta, come il Mares, richiedevano una sosta profonda leggermente inferiore alla metà della profondità massima, ma ciò dipendeva dal profilo.

Sia che tu effettui l'ultima sosta a 6 o 3 metri, fa una grande differenza per quanto riguarda il tempo necessario a rimanere lì per scaricare il gas. Alcuni computer mostrano il tempo richiesto alla tua profondità effettiva, mentre altri mostrano il tempo richiesto e la profondità alla quale pensano che dovresti essere.

Mares Puck Pro Plus e Quad Air erano gli esempi ovvi, i loro schermi mostravano la lunghezza dell'ultima sosta richiesta a 3 metri, quindi se ti fermi più in profondità e rilasci il gas più lentamente dovrai rimanere lì più a lungo.

In realtà sembra che l'orologio dell'unità abbia rallentato a passo d'uomo.

Li chiamo minuti Mares, perché li ricordo da un Mares M1 RGBM che avevo.

Suunto Eon Core funziona in modo diverso e visualizza la durata delle soste alla profondità attuale, pertanto il passaggio da 6 m a 3 m può fare una differenza significativa nella durata del tempo di sosta visualizzato.

Il tuo tempo di sosta non sarà diverso, verrà semplicemente mostrato in modo diverso, quindi devi essere consapevole di come funziona il tuo computer quando calcoli il tuo fabbisogno di gas.

Infine, tutte le unità offrono una modalità Gauge, quindi, a condizione che ti stai immergendo entro il limite di profondità del computer, puoi pianificare la tua immersione in anticipo e quindi utilizzarla come profondità e timer di immersione.

Le unità integrate nel gas consentono di monitorare il contenuto della bombola in modalità Gauge.

Molto più importante nella vita reale di tutto questo materiale relativo alle soste era la chiarezza delle informazioni fornite durante l'immersione, determinata da una combinazione di dimensioni dello schermo, quantità di dati visualizzati e layout.

Il fattore più importante era la familiarità con il computer specifico. Immergermi in così tanti computer uno dopo l'altro significava che dovevo ricalibrare la testa per ognuno di essi, perché mostravano i dati in modi leggermente diversi, con più o meno informazioni aggiuntive disponibili sullo schermo principale o su uno o più schermi alternativi.

Alla fine della settimana trovavo ancora nuove schermate su alcune unità, il che almeno mi dava qualcosa da fare durante le soste, ma preferivo quelle unità che mi fornivano i dati essenziali e nient'altro.

Le unità più facili da leggere nel complesso erano quelle che presentavano solo le informazioni di base, come Mares Puck Pro Plus o Oceanic Veo 2.0, o che presentavano i dati in grande, in grassetto e in faccia, come Suunto Eon Core, Oceanic Pro Plus X. e il Rapporto iX3M.

Lo schermo a colori luminoso e permanentemente illuminato del Suunto o le scritte illuminate dello Scubapro G2 erano più facili da leggere rispetto allo schermo di dimensioni simili del Mares Quad Air in scarsa visibilità e scarsa illuminazione, ma poi trovo che i computer costantemente illuminati distraggano durante la notte. immersioni e preferirne uno scuro fino al momento del bisogno. Il TUSA con la sua retroilluminazione automatica era eccellente sotto questo aspetto.

Ci si potrebbe aspettare che le unità stile orologio leggermente più piccole fossero svantaggiate in termini di leggibilità, ma erano altrettanto comprensibili quanto i computer più grandi grazie ad un'attenta scelta di cosa mostrare e dove, e in realtà gli schermi non erano proprio un granché più piccola.

Ciò che tutto ciò porta, in modo un po' inaspettato, forse, è che i subacquei che scelgono l'aspetto che preferiscono è un modo del tutto ragionevole di procedere nella scelta di un computer da immersione, a condizione che il computer scelto faccia abbastanza per supportare la propria immersione.

Utilizzati entro i propri limiti, tutti questi computer forniranno un servizio eccellente.

VOXPOP

C'erano altri 20 ospiti a bordo della Whirlwind, la maggior parte dei quali esperti, quindi davanti a una birra decorativa ho chiesto loro come usavano il computer.

C'erano un certo numero di subacquei twin-set, una coppia di compagni che si immergevano lateralmente e un'altra coppia che aveva prenotato una bombola extra ciascuno da utilizzare come palco, così come i subacquei con bombola singola. A bordo vengono pompati aria e nitrox 32, con miscele nitrox regolate per le immersioni più profonde, ma tutti tranne me usavano lo stesso gas in ogni bombola che trasportavano.

In realtà, nessuno di loro aveva bisogno di qualcosa di più di un semplice computer Nitrox, e l'unità più economica in questo test avrebbe svolto il lavoro. Tuttavia, quasi tutti utilizzavano computer che offrivano funzionalità molto maggiori e, pur consapevoli di non sfruttarle appieno, per lo più non erano interessati a scoprire quali potessero essere le altre funzioni o non si erano presi la briga di leggere il manuale. molto oltre la pagina sull'alterazione della miscela nitrox.

Alcuni avevano studiato a fondo le loro unità e le avevano acquistate per ragioni specifiche, ma la maggior parte ne aveva semplicemente apprezzato l'aspetto, ne aveva capito le basi e si era immerso senza preoccuparsi degli aspetti tecnici. Chiedere informazioni sulla scelta dell'algoritmo mi ha in gran parte lasciato sguardi vuoti.

OK, è solo un'istantanea di una settimana di vacanza in barca in acque calde, ma le opinioni coincidono con quelle che ho sentito molte volte in precedenza in diverse situazioni (esclusi i subacquei tecnici e rebreather).

Ritengo che la maggior parte dei subacquei presuppone che i dati di base relativi a profondità/tempo/deco vadano bene su qualsiasi computer e basi le proprie decisioni di acquisto su altri fattori.

VEO OCEANICO 2.0 – £ 180

Sembra un computer subacqueo senza fronzoli, addirittura vecchio stile, e questo è un complimento. Se hai mai usato un computer, ti sentirai subito a casa con Veo 2.0.

Immagine OV2 256px
Schermata del registro.
Vano batteria e pin per cavo di download opzionale.

Monitora l'utilizzo di un solo gas per immersione, scelto tra aria o nitrox 21-50%, oppure può essere utilizzato in modalità Gauge e offre una selezione completa di allarmi e impostazioni personalizzate per adattarsi al modo in cui ti immergi.

Ha la familiare forma di un disco da hockey, con uno schermo da 3.5 x 3 cm. Regola le impostazioni utilizzando i due pulsanti grigi sotto lo schermo.

Quello di sinistra permette di scorrere i menu delle impostazioni e altre opzioni come il diario di bordo e le funzioni di pianificazione; quello di destra seleziona l'opzione che si desidera modificare o visualizzare per accedere all'apposito sottomenu.

Una volta entrati, il pulsante sinistro scorre il sottomenu e quello destro seleziona il valore. È semplice, ma troverai più semplice utilizzare il manuale la prima volta, poiché le abbreviazioni non sono sempre ovvie. Premi il pulsante sinistro, ad esempio, scorri fino a Imposta e puoi selezionare i sottomenu intitolati F, A, U, T o M. Questi indicano le funzioni Frazione O2, Allarmi, Utilità, Ora e Modalità: lo avresti saputo?

Il menu F ti consente di impostare elementi che cambiano da immersione a immersione, come il contenuto di O2 della tua miscela nitrox. Altri riguardano aspetti che, una volta impostati, possono essere presi come letti nelle immersioni future, come la PO2 che preferisci per guidare la profondità massima, gli allarmi acustici attivati ​​o disattivati ​​e molto altro.

Mi è piaciuta particolarmente la funzione deep-stop, che indica una sosta di due minuti a metà della profondità massima e conta il tempo di sosta in minuti e secondi rimanenti; la profondità della sosta di sicurezza personalizzabile di 3, 4, 5 o 6 m; e la luce che si accende solo quando è buio, per risparmiare la batteria.

Avevo la versione da polso, ma Veo 2.0 è disponibile anche in una console combinata con un manometro o una bussola nell'altro pod. Il supporto da polso è disponibile separatamente.

Una singola batteria sostituibile dall'utente alimenta questa unità semplice ed economica che funziona.

Schermo di superficie.

MARES PUCK PRO – £ 199

Questo semplice computer da polso è davvero facile da usare. Tutti i dati vengono visualizzati su uno schermo da 37 mm di diametro e sono accessibili tramite un unico pulsante sulla base.

Schermata del registro.
Vano batteria e porta per cavo di download opzionale.

Usare un pulsante e alternare pressioni lunghe e brevi funziona bene, ma senza il pulsante Indietro, se inserisci 33% per il tuo nitrox invece di 32%, ad esempio, dovrai scorrere l'intera gamma fino al 50%, quando verrai rimandato al 21% e dovrai continuare a premere fino a raggiungere il 32%.

Non preoccuparti e non premere troppo velocemente o supererai di nuovo. Non è un grosso problema nella vita reale.

Brevi pressioni consentono di scorrere le opzioni del menu, mentre una pressione prolungata consente di accedere al menu che si desidera regolare. Inizia con il menu Modalità e puoi selezionare Aria, Nitrox o Manometro. Seleziona Nitrox (EAN), quindi puoi impostare il contenuto di O2 del gas primario e quindi attivare o disattivare un secondo gas.

Qui puoi anche impostare la pressione parziale dell'ossigeno per ciascun gas. La MOD (profondità operativa massima) per ciascun gas viene visualizzata quando si modifica la PO2 ed è possibile impostare PO2 diversi per il gas di fondo e il gas di decompressione. L'impostazione per quest'ultimo determinerà la profondità alla quale ti verrà richiesto di cambiare.

Imposta due miscele e il contenuto di O2 di entrambi si alternerà sullo schermo anteriore prima dell'immersione come promemoria. Il Puck Pro inizia sempre l'immersione utilizzando il gas con il contenuto di O2 più basso, ma presuppone che tu intenda utilizzarli entrambi durante l'immersione, quindi mostrerà il tempo totale di risalita applicabile se cambi.

In caso contrario, te lo ricorderà per un po’ prima di presumere che intendi mantenere il gas di fondo, a quel punto ricalcolerà il tempo di risalita.

La funzione Deep Stop calcola la profondità della sosta in base alla velocità dello scambio di gas dai tessuti, quindi può apparire in modo un po' imprevedibile. Questo almeno ti incoraggia a monitorare correttamente il tuo computer durante la salita.

La batteria è sostituibile dall'utente e la visualizzazione sullo schermo è molto chiara, senza dati estranei che interferiscono.

Acquista un Puck Pro come principiante e passerà molto tempo prima che tu abbia bisogno di qualcosa di più, e in quel momento farà un ottimo backup.

Schermo di regolazione del gas.

MARES QUAD AIR – £ 318,

mittente della pressione del serbatoio £ 182

Questo computer integrato a gas con il suo schermo davvero grande e leggibile ha un case sottile per tenerlo al sicuro dagli urti.

Schermata del logbook per l'immersione deco.
Vano batteria e porta per cavo di download.

Lo schermo da 56 x 40 mm è diviso in tre righe di dati. In alto ci sono le informazioni su profondità e tempo, nella riga centrale i dati di decompressione e nella riga inferiore si trova la lettura della pressione della bombola.

Quad per nome, Quad per natura e tutto in questo computer sembra essere in quattro. Quattro pulsanti impostano le varie opzioni ed è possibile impostare fino a quattro gas da utilizzare durante l'immersione.

Premi uno qualsiasi dei pulsanti e lo schermo prende vita. Utilizzare uno dei due pulsanti di destra, contrassegnati su e giù, per scorrere i menu di configurazione.

Accedi al menu desiderato premendo il pulsante in alto a sinistra, contrassegnato da Invio, quindi apporta le modifiche e salva i valori desiderati utilizzando i pulsanti destra e Invio.

Sembra un po' goffo ma non lo è, anche se potrebbe essere necessario il manuale per decodificare le abbreviazioni utilizzate da Mares e i menu in cui trovare i parametri da impostare.

I quattro gas che puoi impostare sono variazioni sul tema nitrox, con un contenuto di ossigeno crescente man mano che sali da G1 a G4, ed è possibile impostare una PO2 appropriata per i gas di lavoro e di decompressione. Il passaggio è semplice.

Il manuale sarà utile anche quando accoppi il Quad Air con uno o più trasmettitori di pressione della bombola. È un processo semplice e affidabile, ma richiede alcuni minuti per mittente. Una volta accoppiato, la pressione della bombola viene visualizzata chiaramente e il computer si informerà adeguatamente sulla quantità di gas disponibile quando necessario.

Mi è piaciuta soprattutto l'assoluta leggibilità dei dati. Le dimensioni dello schermo sono sufficienti per disporre le informazioni utilizzando numeri grandi e carini e senza affollamento. A mio avviso, la chiara presentazione delle informazioni vitali è la funzione più importante e Mares ha tutto questo a posto.

Il produttore afferma che la batteria sostituibile dall'utente durerà 100-150 immersioni.

Schermo di regolazione del gas.

OCi OCEANICO – £ 450,

mittente della pressione del serbatoio £ 270

Questo computer in stile orologio è abbastanza piccolo e ordinato da poter essere indossato comodamente e dimenticato durante il giorno, quindi è improbabile che venga dimenticato durante la prossima immersione. Oltre a ciò, è un computer a quattro gas con tutte le funzioni e ottime capacità di immersione.

Schermata del registro delle immersioni.
OOCi immagine3 256px
Scarica porta e cavo.

Viene fornito con un cavo con innesto a baionetta che puoi collegare a un computer per scaricare i dati di immersione nel software di registrazione di Oceanic e ha una batteria sostituibile dall'utente.

Quattro pulsanti disposti attorno alla periferia vengono utilizzati per scorrere i menu e configurare il computer e, come con la maggior parte dei computer in stile orologio, il manuale si è rivelato vitale.

Una volta che l'unità si è risvegliata dalla modalità Deep Sleep in cui arriva, imposti l'ora e le unità che intendi utilizzare e per impostazione predefinita passa alla modalità Orologio. Entra nelle impostazioni dell'immersione premendo il pulsante Modalità in alto a sinistra per più di due secondi.

È possibile impostare fino a quattro miscele nitrox e associare l'orologio a un numero simile di trasmettitori di pressione della bombola, fornendo l'opzione integrata di gas all-in-one più ordinata testata qui.

Di solito non sono un fan della grande quantità di dati su uno schermo piccolo, ma Oceanic non ha esagerato e il layout è perfettamente chiaro. Sarei abbastanza felice di utilizzare l'OCi completamente integrato a gas come computer principale.

Le miscele Nitrox che è possibile impostare vanno dal 21 al 100% di ossigeno e devono essere impostate in incrementi crescenti, quindi attivate o disattivate per ogni immersione. Quindi non è possibile, ad esempio, abilitare il gas tre senza prima abilitare il gas due.

Ciò significa che è necessario reimpostare l'OCi prima di ogni immersione con i gas da utilizzare: niente di negativo, poiché penserai più da vicino al piano di immersione. Il vero cambio di gas è un gioco da ragazzi.

Come altri modelli Oceanic, questa unità consente agli utenti di scegliere tra due algoritmi di decompressione, lo Z+ derivato da Buhlmann ZHL-16c e un algoritmo DSAT più liberale.

Sono disponibili soste profonde, sia per le immersioni senza deco che per le immersioni con deco obbligatorio, sebbene il manuale le sconsiglia in queste ultime. Insolitamente, Oceanic include anche alcune tabelle di immersione nel manuale, cosa che mi è piaciuta piuttosto.

Schermata iniziale dell'immersione.

SUUNTO EON CORE – £ 599,

mittente della pressione del serbatoio £ 250

Dove iniziare? Suunto ha una meritata reputazione per i suoi computer e mi è piaciuto molto il nuovo Eon Core quando l'ho testato a fondo qualche mese fa, quindi è stato bello averlo in questo test comparativo.

Schermata del registro.
Schermata di abbinamento del serbatoio.

È un'unità da polso di discrete dimensioni con uno schermo grande e colorato che misura 50 x 38 mm che puoi personalizzare a tuo piacimento. Mi è piaciuto il modo in cui Suunto ha disposto il computer di prova e lo ha lasciato così com'era.

Le altre unità in questo test dispongono tutte di un software di registrazione delle immersioni simile e alcune dispongono anche di un software che aggiornerà il computer quando si verificano nuovi sviluppi, ma il Suunto DM5 scaricabile gratuitamente deve essere considerato parte del pacchetto, perché ti servirà per accedere ad alcune funzionalità del computer. È anche un ottimo pianificatore di immersioni autonomo.

Caricare l'unità utilizzando il cavo USB incluso in una porta del computer o con un caricabatterie USB di tipo telefonico. Premendo uno qualsiasi dei tre pulsanti sulla destra dell'unità si riattiverà. Puoi capovolgere il display se preferisci i pulsanti a sinistra.

Una pressione prolungata del pulsante centrale accede ai menu di configurazione, quindi i pulsanti superiore e inferiore scorrono su e giù. Una breve pressione del pulsante centrale consente di accedere ai sottomenu appropriati e una breve pressione del pulsante centrale conferma le scelte. È un sistema intuitivo e facile da usare, frutto di pensiero ed esperienza.

Eon Core offre la possibilità di immergersi con aria o nitrox fuori dalla scatola, oltre a una modalità timer di fondo e puoi attivare trimix tramite l'app DM5. Suunto non specifica quanti gas è possibile impostare, ma non ho avuto problemi a impostare e pianificare un'immersione con una miscela di viaggio con elio, una miscela di fondo con elio e due miscele di deco, e il computer è stato felice di aggiungerne altri. Il passaggio non potrebbe essere più semplice.

Come con altre unità integrate a gas, idealmente vorrai un mittente per ogni serbatoio in uso e, quando sarai completamente attrezzato, il computer calcolerà la tua deco e monitorerà l'uso del gas per portarti in superficie.

Nell'acqua i dati dell'immersione vengono visualizzati in modo molto leggibile e, tra tutti i computer che avevo con me, questo era quello che la maggior parte delle persone immaginava come il prossimo computer.

Schermo di superficie.

TUSA SOLARE IQ-1204 – £ 625

Questa è la più grossa delle unità in stile orologio in prova e visualizza i dati su uno schermo quadrato da 27 mm, ma non apparirebbe fuori posto da nessuna parte tranne forse in eventi formali in cui è necessario indossare un abito da sera o un lungo abito nero .

Guarda lo schermo.
Pulsanti.

Il trucco della festa TUSA è l'energia solare. A condizione che riceva un po' di luce solare, la batteria non avrà mai bisogno di essere ricaricata o sostituita.

Sicuramente non ho riscontrato problemi di interruzione dell'alimentazione durante il test, l'ho anche lasciato in un cassetto per una settimana e l'ho trovato ancora perfettamente funzionante quando l'ho tirato fuori.

Rispetto ad alcune unità nel test che necessitavano di ricaricare le batterie ricaricabili a metà viaggio, è stato davvero bello.

Il manuale si è rivelato essenziale nella configurazione, ma una volta che le sequenze pertinenti erano chiare nella mia mente, modificare le impostazioni tra un'immersione e l'altra è stato semplice.

Essendo uno strumento in stile orologio, la schermata predefinita è la modalità Ora ed è necessario utilizzare i quattro pulsanti, due su ciascun lato della cassa, per accedere e modificare le varie impostazioni. Un quinto pulsante sul fondo della custodia serve solo per accendere la luce per la lettura al buio.

Non ti serve molto perché l'IQ-1204 utilizza un sensore, quindi la retroilluminazione si accende automaticamente quando porti l'orologio al viso per controllare l'ora o, durante un'immersione, per controllare lo stato di decompressione.

Mi è piaciuta molto questa semplice funzionalità. Puoi abilitarlo o disabilitarlo nel menu apposito.

Tuffati nei menu e puoi impostare quattro gusti di nitrox per accelerare la tua deco, con una concentrazione di O2 compresa tra il 21 e il 100%. È necessario attivare i gas in ordine e secondo il piano per l'immersione specifica e l'IQ-1204 traccerà e monitorerà l'immersione in base ai gas impostati e ai cambi gas effettuati.

Il cambio di gas è un gioco da ragazzi e, se non lo fai, l'unità presumerà che intendi emergere con l'ultimo gas utilizzato e calcolerà la deco di conseguenza.

Un'altra funzione che mi è piaciuta molto è stata la grande casella nera apparsa nella parte superiore dello schermo con la parola DECO al suo interno per dirmi che avevo inserito la decompressione obbligatoria.

La maggior parte dei computer è più discreta al riguardo, ma gridare il messaggio andava bene. Non sembra così grande nella foto sopra, ma nella vita reale era molto evidente.

Questo era un grande dispositivo che mi piaceva molto.

Schermata del registro.

SCUBAPRO G2 – £ 980

L'attuale computer top di gamma di Scubapro è disponibile sia in versione da polso che in versione console: mi è stata inviata quest'ultima. Il G2 è completo di tutte le funzionalità dei computer, ma Scubapro afferma che è totalmente intuitivo da usare, senza bisogno di manuale.

Bussola.
Diario di bordo.

Era giusto, come ho scoperto per la prima volta quando ho testato l'unità l'anno scorso. Sono stato anche felice di scoprire che forniva risultati di decompressione quasi identici a quelli del mio Aladin Tec2G, soprattutto quando quest'ultimo si è arreso a metà della mia settimana di immersioni.

La versione console del G2 viene fornita con un tubo ad alta pressione dedicato che si avvita direttamente a una porta hp sul primo stadio del tuo regolatore. All'altra estremità del tubo è presente un raccordo a baionetta che consente di collegare o scollegare il computer dal tubo durante il trasporto.

Il computer ha un guscio di gomma spessa. Un anello stampato sulla parte superiore dell'unità è il luogo ideale per fissare un moschettone in modo da poterlo agganciare in un posto sicuro.

Carica la batteria utilizzando il cavo USB incluso, accendila e seleziona i menu e le opzioni utilizzando i tre pulsanti sulla parte anteriore dell'unità. Una piccola didascalia ti dice cosa fa ogni pulsante quando lo premi, per rendere le cose ancora più semplici.

G2 ti consente di impostare e selezionare fino a otto gas per ciascuna immersione e di attivarli come e quando ne hai bisogno, scegliendo tra aria, nitrox e trimix.

L’unico limite è probabilmente quello dei 120 metri di profondità, ma per la maggior parte di noi è irrilevante.

Lo schermo è di buone dimensioni, ma Scubapro racchiude molte informazioni. Se a volte le cifre possono sembrare un po’ scarne, quelle importanti sono più grandi e più facili da leggere.

Lo schermo è costantemente illuminato, con le opzioni di illuminazione fioche o luminose, quindi non avrai mai difficoltà a leggere il viso anche se sei carico di attività e non hai un dito libero per il pulsante appropriato.

Seleziona l'impostazione della bussola e avrai uno strumento di navigazione molto raffinato, facilmente visualizzabile e seguito: è quasi come usare una bussola magnetica vecchio stile.

Schermo della superficie della console.
Disconnessione rapida.

RAPPORTO iX3M REBREATHER – £ 999,

mittente della pressione del serbatoio £ 275

Questo computer si distingue. Prodotto in Italia, è un kit grande, quadrato e dall'aspetto brutale, per il quale la funzionalità viene chiaramente prima della bellezza.

Schermo di superficie.
Cinghie.

Sono finiti i cinturini in plastica di quasi tutti i computer in questa recensione; invece ottieni un paio di cinghie elastiche di lunghezza regolabile con grandi fibbie a scatto che possono pizzicare la pelle nuda ma si allacceranno saldamente attorno al braccio della muta stagna più ingombrante.

Premi uno qualsiasi dei quattro pulsanti sulla base per dare vita al computer e vedrai uno schermo TFT a colori che misura 58 x 44 mm. Sembra abbastanza grande per guardare un film durante le soste deco. Non puoi, il che è un peccato, perché l'iX3M sembra essere costruito per il tipo di immersioni che richiederebbero abbastanza tempo di deco per schermare Via col vento.

All'avvio vedrai una strana piccola icona al centro destra dello schermo. Questo mostra l'attuale fase lunare ed è un altro indizio che non si tratta di uno strumento ordinario.

L'iX3M ha troppe funzioni e impostazioni da trattare qui, ma è possibile accedervi e apportare modifiche utilizzando i quattro pulsanti. Questi sono piuttosto pesanti da spingere, quindi è improbabile che vengano premuti per sbaglio. Considerando le immersioni supportate da questa unità, è rassicurante.

Mettendo la sequenza di impostazione in una sorta di ordine logico, puoi selezionare gli algoritmi Buhlmann o VPM, con impostazioni per fattori di gradiente o microbolle, quindi impostare il computer in modo che funga da backup per il tuo rebreather o eseguire un open -immersione in circuito.

Puoi praticamente impostare qualsiasi gas o combinazione che desideri menzionare e quindi personalizzare le soste di decompressione, le soste profonde e le soste di sicurezza in base alle tue preferenze. Qualunque sia la tua immersione, questo computer può essere impostato per consentirti di eseguire il tuo piano e mantenere il pieno controllo di tutte le variabili.

Merita una menzione anche l'allarme acustico e a vibrazione integrato. Gli allarmi acustici possono spesso sembrare confusi, ma non questo. È forte e chiaro e supportato da una vibrazione che sembra come se il tuo amico ti avesse dato uno strattone al braccio.

Supera il set di funzionalità intimidatorie e questo è un computer facile da usare e facile da immergere. Le varianti Easy, Deep e Tech offrono vari livelli ridotti di funzionalità se si adattano meglio alle tue immersioni. L'alimentazione proviene da una batteria ricaricabile.

Schermo di regolazione del gas.

DISCESA GARMIN MK 1 – £ 1000,

per cinturino in titanio £ 275

Sembra più un orologio leggermente ingrandito che un computer da immersione in scala ridotta. Viene fornito con un cinturino in plastica con linguette lunghe e corte opzionali per adattarlo facilmente anche al bracciolo di una muta stagna ingombrante, o un bellissimo braccialetto in titanio con il cinturino in plastica incluso nella confezione per quando vai in immersione.

Bussola.
Base di ricarica con parte posteriore.

Questo orologio offre una vasta gamma di opzioni e solo alcune di esse riguardano l'immersione, ma visto esclusivamente come un computer da immersione offre una scelta tra le modalità Aria, Nitrox, Elio e Profondimetro, con un singolo gas o fino a sei diversi disponibile in qualsiasi immersione.

Insolitamente, si presuppone che completerai l'immersione con il gas attualmente selezionato, quindi aggiorna l'indicatore del tempo di risalita in superficie quando passi a un'alternativa.

Effettuando un po' di decompressione con un gas di fondo a basso contenuto di O2, ad esempio, potresti vedere indicato un tempo di risalita molto lungo che si riduce improvvisamente quando si passa a un gas di decompressione con un contenuto di O2 più elevato.

Ho scoperto che questo ha incoraggiato un po’ più di attenzione alla pianificazione del gas e ha persino ispirato una pianificazione pre-immersione vecchio stile, niente di negativo. Una funzione di pianificazione è disponibile sull'orologio e funziona molto bene.

Le informazioni vengono visualizzate su uno schermo trasparente di 3 cm di diametro. L'accesso alla vasta gamma di funzioni è disponibile utilizzando i cinque pulsanti disposti attorno al bordo dell'unità, tre a sinistra e due a destra. Avrai bisogno del manuale con questo.

Trovo che le unità in stile orologio siano molto meno intuitive da impostare rispetto ad altri stili di computer, anche quando non offrono l'incredibile gamma di funzioni del Descent. Tuttavia, dopo averlo utilizzato alcune volte, è facile da configurare come qualsiasi altro computer e il cambio di gas sott'acqua è semplice.

Due funzioni che mi sono particolarmente piaciute sono state l'impostazione del conservatorismo, che mi ha permesso di inserire un fattore di gradiente personalizzato invece di scegliere semplicemente il conservatorismo basso, medio o alto impostato in fabbrica offerto nel menu; e la funzione bussola, che era molto semplice da accedere e utilizzare.

E questo senza menzionare tutte le altre cose come la navigazione completamente basata su GPS e il fitness formazione, Golf e Sci: sul serio.
L'alimentazione proviene da una batteria ricaricabile completata tramite il cavo USB in dotazione.

Schermo di regolazione del gas.

OCEANIC PRO-PLUS X – £ 1000

L’ultima versione di Oceanic del suo Pro-Plus top di gamma è un kit serio. Robusto e pesante, trasuda un'affidabilità così solida che sembra di poterlo usare come un martello pneumatico.

Bussola.
Baionetta a sgancio rapido.

C'è un tubo HP da collegare al primo stadio e un raccordo a baionetta per staccare il computer dal regolatore così potrai scaricare le immersioni o trasportarlo come bagaglio a mano.

Un collare di plastica si avvita in posizione e un manicotto di gomma scorre sul giunto quando è collegato.

L'unità è integrata nella console anziché avere un'armatura in gomma separata, e sulla parte superiore è presente un anello per fissare un moschettone per agganciarlo in un posto comodo.

Accendi l'unità con la semplice pressione di uno qualsiasi dei quattro pulsanti e lo schermo da 55 x 42 mm esplode di vita colorata. Oceanic ha scelto di limitare la quantità di dati visualizzati su ciascuna schermata, quindi la leggibilità dell'immersione è eccellente.
Le schermate dei menu di superficie e di configurazione sono più affollate, ma sarai fuori dall'acqua e ti prenderai il tuo tempo, quindi va bene. Questo è stato il più chiaro tra tutti i computer testati.

I pulsanti sono disposti a T. Una piccola etichetta nella parte inferiore dello schermo indica cosa premere per selezionare e modificare quale impostazione, tornare al menu principale e così via. È rapido e intuitivo e non avrai davvero bisogno del manuale.

È possibile impostare quattro gas con una concentrazione di O2 compresa tra il 21% e il 100%, con il cambio del gas determinato dalla PO2 impostata per ciascun gas, e sia l'impostazione che il cambio sono semplici come con qualsiasi computer utilizzato nel test.

La bussola è come usare uno strumento magnetico ma illuminato per garantire la leggibilità. Scegli tra due algoritmi di deco, Z+ o DSAT: un'etichetta sullo schermo descrive DSAT come "più liberale per le immersioni di tutti i giorni".

Ho sentito dire che questa impostazione è destinata principalmente alle immersioni in acque calde e con uno sforzo minimo, mentre lo Z+ derivato da Buhlmannn è un po' più adatto alle immersioni in acque fredde. Il tuo computer, la tua scelta.

Schermo di superficie.

Allora, quale compri?

Avendo stabilito che non c’è molto da scegliere tra i computer in termini di prestazioni di decompressione, dovrai prendere la tua decisione in un altro modo.

I computer in questo confronto rientrano naturalmente in numerosi gruppi diversi, ma probabilmente il più fondamentale è lo stile del computer.

Preferisci lo stile orologio o un computer standard? Se preferisci la tua unità su una console, molti sono disponibili sia con montaggio su polso che su console, il che semplifica la vita.

Se scegli un orologio, i tre qui offrono differenze reali. Il Garmin monitorerà l'uso del trimix e non è integrato nel gas ma è il più simile a un orologio fuori dall'acqua.

L'OCienic OCi offre l'integrazione del gas e quattro miscele nitrox in una custodia aerodinamica, mentre il TUSA ha quella batteria solare eterna e offre quattro miscele nitrox, ma non ha l'integrazione del gas.

L'unico problema che ho avuto con gli orologi era che il posizionamento dei pulsanti sui lati della cassa poteva consentire pressioni accidentali, quindi a volte mi sono ritrovato a guardare la schermata della bussola invece della schermata di immersione principale.

I computer trimix erano il Garmin in stile orologio, lo Scubapro G2, il Suunto Eon Core e il Ratio iX3M. Tutti tranne il Garmin offrono l'integrazione del gas e una funzione CCR, sebbene il Ratio vada oltre gli altri offrendo una scheda sensore che può fungere da controllo sul tuo rebreather ed è valutata molto più profonda delle altre.

Tuttavia, non molti subacquei andranno oltre il limite di 80 metri offerto dal Suunto Eon Core, e se il Suunto fa appello ma il limite di profondità di 80 metri no, scegli il Suunto Eon con la cassa in acciaio.

I computer nitrox multigas sono l'Oceanic Pro Plus X e il Mares Puck Pro e Quad Air. Il Puck Pro non è integrato nel gas, come si vede dal prezzo. Il Mares Quad Air è ma non offre una funzione bussola; il Pro Plus X ha un display straordinario con un'ottima bussola, ma il prezzo è molto più alto.

E l'Oceanic Veo offre solo un gas, ma sarebbe stato tutto ciò di cui aveva bisogno qualsiasi subacqueo sul mio bar da viaggio sul relitto. In realtà avrei potuto farcela perfettamente, perché il mio amico stava usando un computer single-mix e non ero fuori dall'acqua finché non lo era lui.

E quale è giusto per te? Dipende dalle immersioni che fai, è il meglio che posso offrire. Sii onesto con te stesso su questo e su quanto vuoi spendere, e qui c'è un computer che può fare il lavoro per te.

CONTATTI

Garmin - garmin.com
Mares - mares.com
Oceanico - oceanicworldwide.com
Rapporto - liquidsports.co.uk
Scubapro - www.scubapro.com
Suunto - suunto.com
TUSA - cpspartnership.co.uk

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x