Recensione di Beuchat Aquabionic

PINNE AQUABIONICHE BEUCHAT
PINNE AQUABIONICHE BEUCHAT

FINS

FINS ESISTERE per tradurre la tua potenza muscolare in movimento in avanti nel modo più efficiente possibile, ma in un mercato pieno di stili e design diversi, qualsiasi nuovo prodotto deve avere un impatto immediato se si vuole ottenere una seconda occhiata dai potenziali acquirenti.

Beuchat sent me a pair of its new Aquabionics to try, and these fini sicuramente si distinguono.

As soon as I pulled them out of their supplied protective Bags I knew that they were the real deal. You know, proper fini che ti penderà dalle estremità delle gambe e ti darà la potenza trainante di un treno, ma sembrerà comunque ghiacciato e moderno come domani.

It didn’t hurt that Beuchat had sent me a pair in an eye-searing yellow, either. Beauty may be in the eye of the beholder, but I liked ’em. Other colours are available if you’re concerned about looking a bit too bold, but these are not fins for shrinking violets.

Il design

Le scarpette erano abbastanza lunghe e profonde da contenere il mio pieno muta stagna-booted foot and the spring heel-straps pulled up to hold the fins firmly in place. The straps are adjustable over a range of 7cm – just rotate one end of the pinna-reggetta finché non sporge a 90° rispetto alla pinna, spingere verso il basso per sganciare e rimuovere l'estremità del cinturino dal pinna, quindi avvitare o svitare l'estremità fino a raggiungere la lunghezza giusta. È più facile e veloce da fare che da spiegare.

Il profilo laterale di Beuchat Aquabionic
Il profilo laterale di Beuchat Aquabionic

Seen from above, the foot-pocket curves in and then the fin blade curves out. The moulding uses black polymer, so you see an upright Y-shape with a thick foot, and the branches of the Y form what Beuchat calls a double hinge.

Il polimero dei rami è profondamente inciso sopra e sotto, in modo da avere una sezione centrale più sottile dove può ruotare la lama nel suo insieme.

The front of the foot-pocket has vents on the bottom and top so that the fins aren’t held to your foot post-dive, and you can avoid all that embarrassing hopping about as you try to get them off your feet.

Più in basso, la lama assume una forma ragionevolmente standard ma è formata da tre gradi di polimero. I lati sono verticali per evitare che le pale scivolino lateralmente nell'acqua sprecando così parte della tua preziosa potenza muscolare.

Le parti esterne delle lame sono di un materiale duro che può flettersi e ritornare in forma, mentre la sezione centrale è un polimero trasparente e molto più morbido che può formare un canale per raccogliere l'acqua dove vuoi che vada.

Beuchat calls the result Water Adapting Responsive Propulsion technology, or WARP for short, all very Star Trek, and claims that the fins react to both the effort you put into each stroke and the style in which you fin.

Basically, each time you fin the resistance of the water causes the blade to flex down and form a scoop, holding a volume of water that is forced to the rear as the blade returns to its original form. The shape of the fins ensures that the water is always pushed backwards and isn’t allowed to spill uselessly out of the side.

Recensione Beuchat Aquabionic 5
Recensione Beuchat Aquabionic 4

The harder you fin, the more water is moved and the more you move, and the more gently you fin, the less you move.

Beuchat also says that the design makes the fins equally effective whether used with the BSAC-approved swing-from-the-hips scissor-kick, a frog-kick or even when back-finning.

It even goes so far as to claim that the Aquabionics are the most efficient fins in the world, and suggests that they’ll reduce your gas consumption while providing day-long comfort.

In uso

E come si confronta l'iperbole con il mondo reale?

Regolazione del cinturino della pinna su Beuchat Aquabionic
Regolazione del cinturino della pinna su Beuchat Aquabionic

Pretty well, actually. I don’t know if these really are the best or most efficient fins in the world, but they’re darn good in the water.

Indossarli è stato facile e le grandi linguette per le dita hanno reso le cinghie facili da posizionare e rimuovere. Anche in una cava in pieno inverno le tue dita intorpidite dovrebbero stare bene qui.

Striding confidently into the water, I quickly discovered that the fins’ weight was nicely judged for horizontal trim in a muta stagna.

Poi, usando l'azione di agitazione delle gambe che mi piace chiamare calcio di rana, ho scoperto che mi hanno spinto, il mio muta stagna, rebreather e un paio di salvataggi in acqua molto bene, grazie.

Quando sono passato al calcio a forbice completo e potente, stavo coprendo una distanza sorprendente in non molto tempo. Hanno funzionato anche quando ho eseguito i mini-calci scodinzolanti che utilizzo quando non disturbare la vis è più importante che fare rapidi progressi.

Alla fine, pinne all'indietro e virate in elicottero, e anche lì gli Aquabionics hanno portato a termine il lavoro.

As far as downsides go, I don’t have much to report. The tab at the back of the strap is a solid, hard block that rubbed the back of my heels a bit toward the end of a long dive, and that’s it.

Conclusione

I’ve given the Aquabionic fins a cautious nine stars, but next time we do a proper side-by-side comparison test I wouldn’t be surprised if they were at the top of the heap – in which case I’d revise it up to the full 10.

Specifiche

PREZZI> £129

MISURE> S,ML,XL

COLORE> Tutto nero, blu e nero, nero con rosa, rosso o giallo

PESO> 3kg / pair

CONTATTI> Immersioni nelle Midland

GUIDA SUBACQUEA>  9/10

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x