Regolatore Apeks XL4+

0419 Erogatore Apeks XL

Apparso su DIVER aprile 2019

Alcuni anni fa, Ero seduto sulla barca dopo un'immersione nel Parco Marino di Watamu, a nord di Mombasa, sulla costa del Kenya, e ascoltavo una coppia di subacquei sudafricani che si congratulavano con se stessi per aver acquistato acqua fredda sigillata dall'ambiente. REGS. Questi, secondo loro, avevano continuato a funzionare nonostante un marcato calo di temperatura durante l'immersione.

E infatti c'era stata una zona fredda, un'improvvisa ondata di corrente fredda che correva da nord a sud che aveva ridotto la temperatura dell'acqua, per un breve periodo, da 28° – fino a 24°. Sono gradi centigradi, non Fahrenheit, nel caso fossi confuso.

Apeks clearly has a different definition of water that’s cold enough to freeze your REGS. Quando ho recensito il suo XL4 l'anno scorso, ho parlato del lavoro svolto dal produttore per produrre un regolatore con un'eccellente resistenza al gelo, quindi non vedevo l'ora di testare l'XL4+ a questo proposito.

As usual with Apeks the quality was oozing out of the unopened box, but when I did flip the lid I found that the XL4+ has a white second stage and a white low-pressure hose, braided rather than rubber for better coldwater performance.

The materials used have UV inhibitors moulded in to prevent discoloration to an unattractive yellow over time.

La prima fase

0419 Primo stadio Apeks XL
First stage from above, with the two backward-facing hp port-plugs slightly unscrewed so that you can see the positioning.

The first stage is, of course, still based on the DS4. It’s environmentally sealed and features the same maximised surface area. This allows for heat exchange and prevents icing, and the over-moulded end-cap adds to the anti-freeflow properties and helps to protect the regulator from knocks.

Four medium-pressure and two high-pressure ports are featured, and my only real niggle with the first stage is that the hp ports point slightly backwards, forcing the hoses you plumb into them to curve in a longer arc than strictly necessary – and a tank-transmitter can be less than well protected.

The lp ports are extremely well thought-out in terms of positioning, however, and on such a small first stage there isn’t oodles of room to place ports where you want them.

La seconda fase

0419 Secondo stadio Apeks XL
Second stage with venturi control lever in pre-dive position.

The second stage is as compact and lightweight as the XL4’s, and looks pretty much indistinguishable, colour apart.

Its light weight plus the positive location provided by the standard Comfo-Bite mouthpiece should make jaw fatigue a thing of the past. Certainly for me two-hour dives and four dives a day with the XL4 had been no problema.

È stata mantenuta anche la clip riutilizzabile che mantiene il bocchino in posizione e consente una sostituzione facile e veloce.

Internally, the second stage continues with the over-balanced diaphragm design that allows the intermediate pressure between first and second stages to increase more quickly than ambient pressure on descent. The result is a regulator that Apeks claims breathes better at depth.

I couldn’t say that the effect was noticeable, but given Apeks’s reputation in the technical arena I’m not about to argue. The reg certainly stayed smooth at depth.

As you’d expect, there’s a venturi +/- switch to the left of the second stage, where it falls easily to hand.

Come per il design sovrabilanciato, devo ammettere che non ho mai notato molta differenza nella resistenza respiratoria quando ho effettuato il flip equipaggiato con Venturi REGS mid-dive to see what happens, though a friend who services regs for a living tells me I’m wrong, and that it make a very noticeable difference to him. Well, potatoes, tomatoes, the switch is there if you want it.

In uso

Era ora di vedere di cosa è fatto l'XL4+ e ho aspettato di trovare dell'acqua fredda adeguata, determinato a vedere se potevo far scorrere liberamente questo bambino. Vedi quanta dedizione ricevi da noi di DIVER?

Quello che ho fatto è stato attaccarlo ad un 15 d'acciaio e lasciarlo immerso in un abbeveratoio all'aperto durante la notte quando le previsioni davano gelate.

The following morning the trough even had a thin layer of ice on the surface that I had to break before I could reach to press the purge on the second stage.

Gas flowed and, when I stopped purging, gas stopped. I pulled the second stage above the surface to encourage icing, and tried again.

Stesso risultato

I stood the bottle up to encourage the wet first stage to ice up, re-dunked the second stage to make sure it was wet and still couldn’t make the XL4+ freeflow.

E non pensare che io abbia solo solleticato l'epurazione; Ho colpito bene e forte quella ventosa e l'ho tenuto premuto per un bel po' prima di rilasciarlo. In realtà, 30 secondi, ragionando sul fatto che anche i respiratori più lenti tra noi non faranno solo due respiri enormi al minuto.

Sarò il primo ad ammettere che non si è trattato di un test scientifico, ma poi mi limiterò a dire che non ho avuto alcuna esitazione ad utilizzare l'XL4+ in acqua a 2°. Sono ancora gradi centigradi.

Conclusione

Cos'altro? Bene, l'XL4+ funziona davvero bene come reg, respirando dolcemente e rimanendo asciutto indipendentemente dall'orientamento o dalla profondità, ma non è stata esattamente una rivelazione.

This regulator is an all-round excellent performer, just like the XL4 before it.

Specifiche

TESTER> Mike Ward

PREZZI> £401 for first stage with single second stage

PESO> 925 g come testato

CONTATTI> apeksdiving.com

GUIDA SUBACQUEA>  9/10

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x