Andy Torbet: 10 cose senza le quali non mi immergerei

Immersioni tra i crepacci
Immersioni tra i crepacci

Tutti noi abbiamo la nostra attrezzatura preferita e il famoso subacqueo, presentatore, autore e avventuriero ha condiviso con noi quei pezzi di kit che, a seconda del tipo di immersione, non si sognerebbe di lasciarsi alle spalle

Leggi anche: Immergersi tra gli iceberg della Groenlandia

Faccio molte immersioni diverse. Dai pozzetti britannici, dove si preferisce un approccio minimalista nel caso in cui debba affrontare stretti passaggi e dover effettuare lunghi trasporti attraverso grotte secche, al naufragio profondo o alla penetrazione di una grande grotta, dove potrei avere un rebreather e quattro grandi bombole di salvataggio legate a me. , nonché batterie per torcia e riscaldamento tuta.

E, naturalmente, ne faccio anche molti snorkeling ed apnea, quindi ci sono pochissimi elementi del kit forniti su ogni singolo avventura e progetto di ripresa. Tuttavia, ecco quelli più comuni:

Andy Torbet prepara un sito di immersione
Andy Torbet prepara un sito di immersione tipicamente impegnativo

Cappa Quarto Elemento

È in cima alla lista perché è sempre la prima cosa che mi viene in mente quando mi viene posta una domanda come questa. È come se il Quarto Elemento usasse la mia testa come stampo. Si adatta così perfettamente che, anche in acque ghiacciate a 1°C, raramente vado più spesso di 5 mm.

La vestibilità è così buona che sono riemerso anche con i capelli asciutti. Copre quanto più possibile il mio viso senza interferire maschere or REGS. Se Gieves & Hawkes a 1 Savile Row ha realizzato un abito su misura immersioni in subacquea cofano, ecco come sarebbe.

Computer da immersione Suunto EON Steel

Adoro il display grande e colorato e i pulsanti della giusta dimensione anche con i guanti stagni (e le tre paia di sottoguanti). Se sono su un rebreather a circuito chiuso funge da salvataggio computer; se faccio immersioni è il mio principale e può far fronte a qualsiasi miscela di gas che desidero respirare.

Il software Buhlmann mi consente inoltre di abbinarlo perfettamente allo Shearwater che gestisce il mio CCR. L'unica volta che non lo indosso è quando faccio apnea, ed è allora che indosso il Suunto D6 di dimensioni più modeste.

Regolatore Apeks XTX50

Questo non è qualcosa che uso durante l'apnea, ovviamente, ma ne porto almeno uno in ogni altro momento. Se faccio immersioni e spesso mi trovo in grotta, ne porterò due come zaino principale. REGS. Se sono su CCR, ce ne sarà almeno uno che fungerà da mio salvataggio principale.

Come con l'immersione-computer, il tuo piano di salvataggio dovrebbe essere almeno altrettanto buono, se non migliore, del tuo piano principale. Quando tutto va storto e devi tirarti fuori nelle peggiori condizioni possibili, non è il momento di iniziare a preoccuparti dell'affidabilità del kit.

Utensile da taglio trilobite

Questi piccoli utensili da taglio a doppia lama sono perfetti per tagliare le dimensioni delle lenze che normalmente si trovano sui mulinelli da immersione, ma anche le reti in monofilamento e le lenze con cui un coltello convenzionale potrebbe avere difficoltà. Ne infilo uno sul cinturino da polso del mio Suunto EON o D6. IO

Ne porto anche due sulla mia attrezzatura da paracadutismo (è legge portarne almeno uno) nel caso in cui dovessi dover tagliare le corde in caso di emergenza: ecco quanto sono utili.

Coltello Argonauta Aqua Lung

Le linee di tiro, le corde sulle barche e la corda da arrampicata spesso utilizzata nella speleologia e in molte grotte sottomarine britanniche e miniere allagate sono troppo spesse per un trilobite. Per questo porto con me il mio Aqua Lung Argonaut. Con un lato per tagliare e l'altro per segare, devo ancora trovare qualcosa che non possa tagliare. C'è anche Paracord da 5 mm avvolto attorno all'elsa e rimarrai sorpreso da ciò che puoi sistemare con un po' di Paracord.

Bobina a mano Apeks

Bobina a mano
Bobina a mano

Questi sono disponibili in tre dimensioni e porto quello appropriato. Li uso come linee SMB ritardate, linee di tiro (di solito durante l'apnea), bobine di salto e per rivestire grotte - le ho usate anche come stendibiancheria in più di un viaggio. Sono anche colorati, quindi stanno bene in foto... qualcosa di cui non si può disprezzare nel mio lavoro.

Guanti Quarto Elemento G1

Indosserò spesso questi guanti da 1.5 mm per l'apnea o le immersioni in acque più calde, ma li porterò anche in condizioni molto più fredde. Anche se intendo indossare guanti stagni per le immersioni, li userò per attrezzare e sistemare l'attrezzatura, vestirmi o aiutare qualcun altro.

Mantengono le mie mani calde anche quando sono bagnate, quindi quando alla fine indosso gli altri guanti che indosserò sott'acqua, lo faccio con le mani calde. Se inizi un’immersione nell’Artico con le mani fredde, non si scalderanno quando entrerai in acqua.

Berretto Xerotherm del Quarto Elemento

Li indosso sempre. Mantengono la mia testa super calda, si ripongono facilmente in una tasca e sono anche abbastanza sottili da adattarsi sotto il casco durante l'arrampicata, l'alpinismo o la speleologia.

Poiché sono comodissimi e caldi anche quando sono bagnati, indosso il mio kayak da mare e lo infilo anche in tasca quando vado in grotta immersioni in subacquea. Emergo in una grotta asciutta, strizzo il cappello e me lo infilo: la parte superiore del kit. Anche noi (tutta la famiglia) ne abbiamo di rossi per il periodo natalizio.

Lampada frontale

Questo, in una forma o nell'altra, è sempre nel mio kit. Sia che io vada a Londra solo per una notte o che sia diretto a Londra Groenlandia per un mese è essenziale una buona lampada frontale. Sul fronte delle immersioni, attualmente sto sperimentando la Big Blue HL1000 XXW, una lampada frontale con un massimo di 1,000 lumen che può scendere fino a 100 m.

Cose da ricordare
Cose da ricordare

Materassino fasciatoio

Che tu sia su una spiaggia sabbiosa, in una grotta fangosa o in un parcheggio sporco, mantenere te stesso, ma soprattutto il tuo kit, pulito è importante.

È particolarmente importante se il kit contiene oggetti delicati come luci o macchine fotografiche, o se non hai la possibilità di pulirlo prima dell'immersione successiva (immagina di vivere e immergerti fuori dall'auto per tre mesi: più tieni le cose pulite) , meno lavoro fai per te stesso).

Fourth Element distribuisce gratuitamente fasciatoi con le sue mute stagne. Ne ho quattro (tappetini, non tute, ne ho solo due). Sono anche comodi da mettere sotto le coperte da picnic per mantenerli puliti e asciutti, o da montare come riparo dalla pioggia per l'attrezzatura che deve essere lasciata fuori... ma questo è un altro articolo. 

Fotografie di Richard Stevenson e per gentile concessione di Andy Torbet

Anche da Andy Torbet su Divernet: Hai bisogno di essere in forma per immergerti?, Torbet 360: Immersione virtuale in grotta

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

3 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
NickB
NickB
1 anno fa

Questa non è altro che pubblicità spudorata per gli sponsor di Torbet.
Non c’è niente di speciale in nessuno di quei kit.

Pietro M
Pietro M
Rispondi a  NickB
1 anno fa

Non potrei essere più d'accordo. Che articolo stupido.

Bob
Bob
Rispondi a  NickB
1 anno fa

Andy Torbet: 10 cose che MI PAGANO PER PIACERE

SEGUICI SU

3
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x