Tutte quelle immersioni a 3800 metri

Book Review

Tutte quelle immersioni a 3800 metri

Le spedizioni del Titanic: immersioni verso la regina degli abissi 1985-2010 di Eugene Nesmeyanov

0718 recensione titanic

Apparso su DIVER luglio 2018

ANCORA UN ALTRO TITANICO prodotto in franchising, ma questo potrebbe essere più vicino di molti altri al cuore dei subacquei. Questo perché non si tratta tanto della storia della nave quanto della storia della sua esplorazione subacquea.

Ciò durò un quarto di secolo dopo la sua localizzazione da parte di Bob Ballard (sebbene il libro esplori anche le teorie secondo cui era già stato localizzato prima di questa data e le informazioni furono mantenute riservate).

È anche un altro di quei libri della History Press che è semplicemente bello possedere. Questo non è così pittorico come altri; ci sono molte parole e più dettagli di quanto il lettore generale potrebbe richiedere, ma l'uso delle barre laterali ci aiuta a navigare tra le risme di informazioni dettagliate.

Le prime spedizioni furono condotte rigorosamente senza caccia di tesori, ma nel 1987 si cominciò già a recuperare oggetti nel campo dei detriti della nave: circa 1800 in tutto, inclusa una delle tre campane della nave.

Subito dopo sono iniziate le missioni del regista James Cameron. Analizzando un altro recente libro della History Press, Titanic: A Journey Through Time, a marzo, ho affermato di essere stato colpito dalla menzione del danno che Cameron aveva causato al relitto.

L’ultima offerta copre lo stesso numero di vittime registrato da P&O, che ha iniziato a perdere navi sei anni prima della Cunard. Dei 78 relitti subiti tra il 1837 e il 1957, la metà affondò durante le due guerre mondiali, mentre un terzo di essi finì in profondità dove è possibile immergersi.

Questa accusa è contestata nel libro di Nesmeyanov – “il tempo, le correnti e i batteri hanno fatto il lavoro – il tempo è il peggior nemico del Titanic”, dice un commentatore.

Le missioni Cameron furono segnate dalle tensioni tra l'equipaggio del sottomarino russo e le richieste hollywoodiane del regista americano: “Ecco James Cameron. Qui non esistono diritti umani”, dice uno dei russi in un capitolo particolarmente illuminante.

Così i resoconti delle missioni e le ricerche accumulate continuano, costruendo un quadro interessante dell'attività umana a 3.8 km sotto la superficie.

Nesmeyanov (il cui padre era, tra l'altro, comandante della marina sovietica nel Baltico) è riuscito per la prima volta a raccogliere questi resoconti in un unico posto, e non esita a considerare l'etica discutibile di alcuni di quei semi-nascosti del Titanic attività.

L'ultima spedizione con equipaggio è stata quella di David Concannon, Richie Kohler e John Chatterton nel 2005, ma le visite turistiche con i sommergibili riprenderanno quest'anno. Se £45,000 vi sembrano un po' alti per un'immersione, magari accontentatevi di una buona lettura lunga.

La storia Stampa
ISBN: 9780750985482
Copertina rigida, 300 pagine, 24x23 cm, £ 30

Recensione di Steve Weinman

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x