Tour del relitto 174: Cacciatore 6

Tour del relitto 174: Cacciatore 6
Tour del relitto 174: Cacciatore 6

I cacciasottomarini della Seconda Guerra Mondiale possono essere piccoli ma sono ricchi di dettagli interessanti che i subacquei possono esaminare. JOHN LIDDIARD si dirige verso il Dorset, illustrazione di MAX ELLIS

SEMBRA COME PERÒ non è passato quasi nulla da quando abbiamo visitato il Carantan (Tour del relitto 124), ma in realtà è successo quattro anni fa. IL Carantan era anche conosciuto come Cacciatore 5, essendo il numero 5 di 17 piccole navi pattuglia praticamente identiche.

Cacciatore 5 (HMS Carantan)
Cacciatore 5 (HMS Carantan)

I Carantan non è l'unico Cacciatore relitto nella zona. Solo poche miglia più lontano da St Alban's Head, Cacciatori 6 ed 7 furono persi il 12 ottobre 1940 in un'azione notturna con cacciatorpediniere tedeschi.

Quando mi sono immerso nel relitto di questo mese, non sapevo quale dei due Cacciatoresì, lo era. Da allora, ho appreso che questo relitto è stato identificato come Cacciatore 6 in passato da un numero della passerella.

Dato che il relitto è un bersaglio così piccolo su un ecoscandaglio, il colpo potrebbe atterrare ovunque. Quindi inizierò dal motore di tribordo (1) a 38m. Questo è uno di una coppia di motori diesel MAN da 1100 CV.

Appena a poppa del motore e ancora verso il lato di tribordo del relitto, una grande scatola (2) contiene batterie. All'interno del relitto e subito dietro ci sono alcune lunghe bombole di gas (3), con un altro cilindro simile (4) caduto dal lato di tribordo del relitto.

Il ponte di poppa è piatto, con una coppia di bitte verso il lato di dritta e collegamento per il meccanismo di governo (5).

Sotto la poppa a 41 metri l'elica di dritta (6) è esposto mentre è visibile l'elica di sinistra, ma in parte sepolta e oscurata dai detriti. Si tratta di eliche a tre pale progettate per il funzionamento ad alta velocità.

elica di dritta
Elica di dritta

A poppa c'è anche una piccola carica di profondità (7), una torre di trivellazione ricurva e il cardine per il montaggio di un cannone antiaereo (8). Sospetto che provenga da uno dei quattro cannoni da 20 mm montati, anche se questo Cacciatore potrebbe anche aver avuto un cannone contraereo più grande aggiunto sul ponte di poppa, come il pom-pom da due libbre montato sul Carantan.

Carica di profondità a poppa
Carica di profondità a poppa

Il tutto è avvolto da un cavo pesante, forse parte dell'attrezzatura per la caccia alle mine. Nascosto contro la poppa e caduto a sinistra c'è il montante del timone e gran parte del meccanismo di governo (9).

parte del meccanismo dello sterzo
Parte del meccanismo dello sterzo

Ora, procedendo lungo il lato sinistro, le bitte da questo lato del ponte sono cadute dal relitto e sono un po' fuori sul fondale ghiaioso (10).

Appena all'interno dello scafo è presente un piatto doccia piastrellato (11), poi contro la paratia dietro il motore di sinistra si trova il relativo serbatoio dell'acqua calda (12).

Il motore del porto (13) è, comprensibilmente, identico al motore di tribordo (1). Tuttavia, per chi vuole dare un'occhiata più da vicino, si scopre l'altro lato del motore, dove lo scafo si è deteriorato.

A prua del motore c'è un generatore diesel (14). La paratia prodiera della sala macchine attraversa poi il relitto e segna un punto in cui vale la pena effettuare nuovamente una breve deviazione dal lato sinistro.

Un paio di metri più in là c'è un'altra coppia di supporti per cannoni antiaerei da 20 mm (15), poi la parte superiore di una toilette in porcellana (16) e, cosa più interessante, il timone (17).

Dentro lo scafo, il pavimento del bagno (18) è ben arredato con piccole piastrelle blu e bianche. Contro la paratia di poppa si trova il lavabo (19), poi avanti c'è la parte inferiore fino alla toilette (20).

Partendo dalla linea centrale e inclinato a sinistra c'è il pilastro di montaggio (21) per il cannone da 75 mm (22).

Il pilastro sembra decisamente sovradimensionato per una nave piccola come questa Cacciatore, e avrebbe montato saldamente il cannone fino alla chiglia.

Cannone da 75 mm con verricello dell'ancora rimasto indietro
Cannone da 75 mm con verricello dell'ancora rimasto indietro

Siamo ora nella zona della prua con le solite attrezzature di prua. Un piccolo verricello per l'ancora (23) è inclinato e nascosto appena davanti al pilastro delle armi. La catena corrispondente (24) giace quasi ordinatamente ammucchiato proprio all'interno dello scafo. Il gambo (25) è in parte separato e sporge verticalmente dal fondale.

Dirigendosi di nuovo a poppa attorno al lato di tribordo della prua, un po' fuori dal relitto e quasi all'altezza del pilastro del cannone principale c'è un supporto per il cannone all'estremità opposta della scala ed è facile da perdere, da una delle mitragliatrici. (26).

Alcune munizioni di questo cannone sono sparse all'interno dello scafo (27).

Infine, poco prima di tornare al punto di partenza, oltrepassiamo il generatore di tribordo (28).

Per risalire, dopo una breve immersione potrebbe esserci abbastanza acqua rilassata rimanente per decomprimersi sulla linea di tiro.

Dopo un'immersione più lunga, un SMB ritardato sarà l'opzione migliore, nel qual caso è probabilmente meglio uscire con corrente incrociata per 20 metri o più per assicurarsi che non interferisca con la linea di tiro quando la rilasci.

PRESO TRA I DISTRUTTORI

Cacciatore 6, cacciatore di sottomarini. COSTRUITO 1938, affondato 1940

IL FRANCESE CH5 classe di Cacciatores (cacciatori di sottomarini) furono costruiti tra il 1938 e il 1939 e iniziarono ad entrare in servizio dal 1940 in poi. Le 17 navi della classe erano numerate da Cacciatore 5 (Carantan) fino alle 21. Cacciatori 1-4 erano una classe di navi precedente.

Dopo la caduta della Francia, Cacciatori 5 grazie a 15 furono elencati come catturati e presi in consegna dalla Royal Navy il 3 luglio 1940.

Una svolta meno conosciuta è questa Cacciatori 17 ed 18 entrò in servizio nella Kriegsmarine tedesca come RA3 ed RA4.

La Royal Navy ha utilizzato il Cacciatoreserve per il compito per il quale sono stati progettati, pattugliando i sottomarini e come scorta leggera nel Canale della Manica.

La scomparsa di Cacciatore 6 iniziò con la partenza della 5a flottiglia di cacciatorpediniere tedesca per una pattuglia notturna da Cherbourg alle 7.30:11 dell'1940 ottobre XNUMX.

Dirigendosi verso nord, il primo contatto della flottiglia è avvenuto alle 10.30:XNUMX a sud dell'isola di Wight, dove ha aperto il fuoco sul peschereccio armato Warwick Deeping (Tour del relitto 56) e l'ex pattugliatore ausiliario francese L'Istrac. Entrambe le navi britanniche furono presto affondate e i cacciatorpediniere tedeschi virarono a ovest.

Subito dopo mezzanotte la flottiglia era a sud di St Alban's Head e del cacciatorpediniere Griffin ha aperto il fuoco Cacciatori 6 ed 7. Equipaggiato con cannoni da 75 mm vintage della Prima Guerra Mondiale, il Cacciatorefurono completamente surclassati e presto affondarono.

Entrambi Cacciatoretrasportava 19 equipaggi della Royal Navy, di cui otto persi Cacciatore 6 e 12 persi da Cacciatore 7. I sopravvissuti furono fatti prigionieri a bordo della Griffin per finire la guerra sepolti nei campi di prigionia.

La flottiglia di cacciatorpediniere tedesca era ormai a corto di munizioni e virò a sud verso casa. Con la Royal Navy allertata della sua presenza, alle 3.25:5 la flottiglia tedesca fu intercettata dalla XNUMXa flottiglia di cacciatorpediniere britannica più grande e meglio armata.

Seguì un inseguimento, con i cacciatorpediniere tedeschi che sollevarono una cortina di fumo. Diversi proiettili atterrarono tra le navi tedesche, ma nessuno fu colpito.

I Griffin doveva essere affondato solo quando fu silurato da un aereo più tardi durante la guerra, il 24 maggio 1944.

Quando le forze francesi libere si organizzarono, alcune di esse CacciatoreLe navi della Royal Navy ricevettero equipaggi francesi, anche se ad altre furono assegnati equipaggi polacchi.

Delle navi sopravvissute alla guerra, molte furono vendute alla Siria nel 1949.

Guida turistica del relitto Chasseur 6
Guida turistica del relitto Chasseur 6

GUIDA TURISTICA

COME ARRIVARE: Segui la M4 e la A40 fino a Fishguard e poi verso Goodwick (dove si trova il terminal dei traghetti). Il Celtic Diving effettua il prelievo dalla banchina dietro il terminal dei traghetti.

COME TROVARLO: Il relitto si trova in due parti, con la parte di prua più a ovest. Le coordinate GPS per la prua sono 51 54.613N, 005 17.954W; per la poppa 51 54.587N, 005 18.081W (gradi, minuti e decimali).

MAREE: Il rallentamento si verifica circa tre ore prima e dopo l'acqua alta a Milford Haven, sebbene possa variare considerevolmente dalla marea di mezza giornata a quella primaverile. Un po' di riparo viene offerto dal promontorio durante la marea piena per dare un po' più tempo di tranquillità.

IMMERSIONE E ARIAImmersioni celtiche.

ALLOGGI: Celtic Diving può metterti in contatto con pensioni e ostelli locali

LANCIO: Lo scalo più vicino si trova a Porthgain. Si asciuga per alcune ore su entrambi i lati della bassa marea.

TITOLI DI STUDIO: Superare i limiti della PADI Acqua aperta avanzata, per la sezione dell'arco si consiglia una specializzazione profonda. È comodamente all'interno della portata di un BSAC Sports Diver.

ULTERIORI INFORMAZIONI: Grafici dell'Ammiragliato 1973 Cardigan Bay – Parte meridionale; 1482, Piani nel sud-ovest del Galles. Mappa dell'Ordnance Survey 157, Zona di St David e Haverfordwest. Naufragi intorno al Galles Volume 2, di Tom Bennett. Informazioni turistiche Fishguard, 01348/872037.

PROS Un'occasione per vedere alcuni dei primi impianti di ingegneria delle navi a vapore degli anni '1840 dell'Ottocento.

CONS: Potrebbe essere affollato con l'imbarcazione a pieno carico, ma forse i subacquei potrebbero essere divisi tra la parte di prua e quella di poppa del relitto.

PROFONDITÀ: 35m - 45m

GRADO DI DIFFICOLTÀ:

Grazie a Pete Williams, Pat Collins, Graham Brown.

Apparso su DIVER giugno 2013

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Ellis Rowley
Ellis Rowley
2 mesi fa

Mio padre era sullo Chasseur 06 quando fu affondato e trascorse il resto della guerra come prigioniero di guerra

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x