Tour del relitto 139: HMS Whirlwind

Tour del relitto 139 HMS Whirlwind
Tour del relitto 139 HMS Whirlwind

È un po' fuori mano a Cardigan Bay, ma come, chiede JOHN LIDDIARD, riesci a immergerti in un cacciatorpediniere della Seconda Guerra Mondiale e in una fregata della Guerra Fredda tutto in uno? MAX ELLIS è l'illustratore

POSSO SOLO PRESENTARVI di questo mese Giro del relitto come qualcosa di veramente speciale e stimolante: un relitto unico. HMS Mulinello era la fregata Tipo 15 F187, ricostruito per la Guerra Fredda dallo scafo di un cacciatorpediniere costruito in emergenza durante la Seconda Guerra Mondiale R87.

Come relitto, non solo è unico nel suo genere, ma si trova anche a una profondità comodamente accessibile di 36 metri, anche se un po' fuori mano per molti subacquei, a Cardigan Bay.

Il nostro tour inizia nel punto più alto del relitto, a 6 metri sopra i 36 metri del fondale marino, a dritta della prua vicino a una grande coppia di bitte (1).

La prua poggia a 90° sul lato sinistro, come immagino abbia fatto l'intera nave quando affondò inizialmente nel poligono di tiro di Cardigan.

Seguendo la prua affusolata in avanti e più in profondità, i cavi di ormeggio della catena si estendono dai tubi di cubia sul lato di babordo e di tribordo (2), e si dirigono verso nord e ovest.

Sopra il ponte, i cavi si estendono sotto una piattaforma di tiro (3), una torre a traliccio leggero saldata al ponte dopo l'HMS Mulinello fu dismesso e consegnato al poligono di tiro nel 1974.

Dietro la piattaforma bersaglio, un quadrato di quattro grandi dissuasori è montato lungo la linea centrale, su cui sono agganciati gli anelli sui cavi di ormeggio. Il ponte di prua termina ora bruscamente nel punto in cui sarebbe stato situato il ponte (4). Qui il relitto è notevolmente rotto e i detriti sono più vicini al fondale.

Il ponte della Mulinello era basso, solo un ponte sopra il castello di prua e la sovrastruttura si estendeva a poppa a un livello simile, posizionandolo due ponti sopra il ponte principale. Questo è stato uno dei primi ponti completamente chiusi montati su una fregata della Royal Navy, un gradito cambiamento rispetto ai ponti aperti nell'inverno del Nord Atlantico.

Una piramide tronca (5) con un piccolo portello su un lato potrebbe essere stato un armadietto per le munizioni per il cannone antiaereo gemello Bofors da 40 mm (6). Un tubo pesante tra i detriti verso lo scafo avrebbe potuto far parte del rinforzo e del supporto della posizione del cannone.

Cannone antiaereo gemello Bofors da 40 mm
Cannone antiaereo gemello Bofors da 40 mm

Immediatamente a poppavia del cannone antiaereo, una piccola tuga rialzata sarebbe stata la posizione di osservazione, con un telemetro ottico montato sul tetto (7).

Un'altra struttura reticolare è l'albero principale della nave (8). Questo è considerevolmente più alto delle piattaforme target della gamma e si assottiglia verso l'alto.

Albero principale
Albero principale

Quando si guarda da vicino, la costruzione è molto più forte di quella delle piattaforme di tiro a distanza, con rinforzi incrociati aggiuntivi per sostenere il peso delle antenne radio e radar attraverso qualunque stress il mare grosso possa infliggere alla fregata.

Sul fondo dietro l'albero, una piccola ancora (9) probabilmente non ha nulla a che fare con l'HMS Whirlwind, ma è stato perso qui o scaricato dai pescherecci su un noto "terreno disgustoso".

L'albero di poppa
L'albero di poppa

Il relitto ora è un po' confuso nel punto in cui lo scafo è crollato, coprendo in parte i resti del ponte e della sovrastruttura. Il tubo rinforzato al centro dell'imbuto si trova tra due coperchi del ventilatore a forma di fungo (10).

Più o meno da queste parti, il castello di prua esteso sarebbe terminato, i lati dello scafo sarebbero scesi al livello del ponte principale, anche se nessuno di questi dettagli è evidente sul relitto.

La prossima grande struttura è un'altra postazione di controllo del fuoco con un meccanismo rotante in cima che avrebbe sostenuto il Mulinelloil radar (11). Questo sarebbe stato coperto da una cupola leggera.

Immediatamente dietro c'è la torretta doppia da 4 pollici (12), anche se potrebbe essere facile non vederlo perché le canne delle armi puntano in avanti e sono in gran parte oscurate dai rottami. La torretta ha la parte posteriore aperta, rivelando le culatte dei cannoni e le pistole.formazione meccanismi interni.

Dietro la torretta, HMS MulinelloIl ponte si aprì per fornire pozzi per due mortai antisommergibile Mark 10 Limbo.

Questi mortai a tre canne erano sviluppi del sistema Squid in tempo di guerra, lanciando una diffusione di tre bombe di profondità in qualsiasi direzione attorno alla nave. Una sezione ribaltata del ponte superiore, con gradini “discendenti” (13), avrebbe portato in una delle posizioni del Limbo.

La poppa della nave si è ribaltata quasi completamente. Una catena attraversa e in parte attraversa il relitto, poi si dirige verso ovest. È difficile dire se si trattasse di un'altra catena di ormeggio del poligono di tiro o se provenisse da un'ancora incagliata sul relitto dopo che era affondato.

Guardando sotto il ponte rovesciato, un largo tubo potrebbe essere stato parte di uno dei mortai antisommergibile Limbo.

A distanza dal relitto, per miracolo, in piedi sulla sabbia, c'è la piattaforma bersaglio a poppa (14), identico in tutto e per tutto alla piattaforma di prua. Sospetto che per atterrare in posizione verticale in questo modo debba essersi staccato dal ponte quando la nave si è capovolta, per poi cadere indipendentemente sul fondo del mare.

Una sezione del ponte con un paio di bitte si è staccata dallo scafo e si trova appena fuori bordo (15).

Sotto lo scafo rovesciato, il ponte è sostenuto dal fondo del mare da un alloggiamento chiuso per il verricello (16). Questo potrebbe essere stato utilizzato per trainare un sistema sonar dietro la nave durante la ricerca di sottomarini.

Lo scafo rovesciato è relativamente piatto a poppa, tipico di una nave costruita per la velocità.

Al centro c'è un unico grande timone e su entrambi i lati dovrebbero esserci alberi di elica.
Il telaio ad A che sostiene l'albero di tribordo è troncato (17), mentre quello che sostiene l'albero di babordo è integro (18).

A-frame dell'albero dell'elica di babordo
A-frame dell'albero dell'elica di babordo

Entrambi gli alberi dell'elica si staccarono dai telai ad A prima che la poppa si ribaltasse, e ora poggiano sul fondo del mare, leggermente fuori dal relitto.

Mancano le eliche e sarebbero state rimosse quando l'HMS Mulinello è stato dismesso o è stato recuperato dal relitto. Dopo l'affondamento, l'Ufficio idrografico ha riferito: "Non sono previsti lavori di salvataggio per molto tempo".

Forse non c'è mai stato alcun salvataggio; ce ne sono pochi segni e la Royal Navy potrebbe aver avuto altri usi per una coppia di eliche ad alta velocità in bronzo. Lo scafo dell'HMS Mulinello avrebbe potuto essere rimorchiato al poligono da rimorchiatori.

Seguendo gli alberi in avanti, uno scompare sotto lo scafo e l'altro conduce all'involucro di un cambio (19).

Le turbine a vapore che alimentavano l'HMS Mulinello girava ad alta velocità e i riduttori l'avrebbero ridotto a una velocità più adatta alle eliche di una nave.

Sebbene rovesciato e addirittura sfondato, lo scafo è relativamente intatto (20), quindi altri macchinari come le turbine stesse e le caldaie sono inaccessibili – presupponendo, cioè, che le turbine non siano state rimosse quando HMS Mulinello è stato dismesso.

Con un fondale a 36 metri, vedere così tanta parte del relitto in una singola immersione potrebbe metterti in decompressione, quindi è probabilmente il momento di risalire, con una SMB ritardata o, con un gruppo più numeroso, per incontrarti in una stazione di decompressione e allontanarsi dalla linea di tiro.

PRATICA DI BERSAGLIO SUL VETERANO DI GUERRA

HMS vortice, distruttore. COSTRUITO 1943, affondato 1974

INIZIÒ come una delle 32 costruzioni di emergenza di cacciatorpediniere di classe C in tempo di guerra, ordinate nel 1942, ed era conosciuta nel cantiere Hawthorn Leslie come R87. Era una delle uniche due ad essere nominate, scrive Kendall McDonald.

Si chiamava HMS Mulinello poco dopo il suo varo, l'ultimo giorno di agosto 1943. Pesava 1710 tonnellate, era lunga 339 piedi con una larghezza di 36 piedi ed era armata con quattro cannoni da 4.7 pollici e cinque da 40 mm e otto tubi lanciasiluri.

Si unì alla Home Fleet della Royal Navy nel 1944, ma fu presto trasferita in Estremo Oriente, dove le sue attività divennero ancora più bellicose.

Durante l'operazione Meridian, fu una delle scorte delle portaerei che inviarono aerei per attaccare le raffinerie di petrolio controllate dai giapponesi in Indonesia.

Mulinello prese parte alle sanguinose battaglie dell'esercito americano per conquistare Okinawa, poi sostenne la rioccupazione di Hong Kong prima di tornare a casa alla fine della guerra.

Cinque anni dopo, la Marina decise che aveva bisogno di un gran numero di fregate per far fronte alla minaccia dei sottomarini russi. La costruzione di nuove fregate richiese tempo e per colmare il divario furono convertiti i cacciatorpediniere in tempo di guerra.

HMS Mulinello fu una delle prime ad essere ricostruita e nel 1953 fu smontata completamente scafo e motori. La sua forma è stata modificata estendendo il castello di prua a poppa e una nuova sovrastruttura è stata dotata di speciali alberi a traliccio per aggiungere nuovi radar e antenne di comunicazione per dare la caccia ai sottomarini russi.

Ora una fregata antisommergibile Tipo 15, era numerata F187. La sua stazza è stata aumentata a 2300 tonnellate grazie alle modifiche.

Ora a prua del ponte c'era una torretta doppia con cannoni antiaerei Bofors da 40 mm, e a poppa c'era una torretta doppia con cannoni da 4 pollici. A poppa su ciascun lato c'erano due mortai antisommergibile Squid.

Con 1974 Mulinello era obsoleta e la minaccia dei sottomarini russi era svanita, quindi la Marina ne fece un bersaglio per imbarcazioni più moderne. I segnalatori di bersaglio furono montati a prua e a poppa e il 29 ottobre 1974 fu ancorata nel poligono di tiro di Cardigan Bay.

Quel giorno venne riempita di buchi da navi che sparavano proiettili senza testate esplosive. La prossima mattina, Mulinello era scomparso dalla vista.

GUIDA TURISTICA

Guida turistica del relitto HMS Whirlwind
Guida turistica del relitto HMS Whirlwind

ARRIVARCI: Seguire la M4 e la A40 fino a Fishguard e poi verso Goodwick (dove si trova il terminal dei traghetti). Celtic Diving si trova accanto all'Ocean Lab e al centro informazioni turistiche sul lungomare.

COME TROVARLO: Le coordinate GPS sono 52 16.791N, 004 40.527W (gradi, minuti e decimali). Il relitto giace con la prua rivolta a nord-ovest su un fondale generalmente pianeggiante, per cui si vede bene dall'ecoscandaglio.

MAREE: Il rallentamento dell'acqua è essenziale e si verifica 4 ore e 30 minuti dopo Milford Haven con acqua alta o bassa.

IMMERSIONE E ARIA: Immersioni celtiche, 01348/871938. La fonte di nitrox più vicina si trova all'Old Mill Diving Services vicino a Milford Haven, 01646/690190.

ALLOGGIO: Camere a castello al Celtic Diving per un massimo di 20 subacquei.

QUALIFICHE: In acque alte, solo nei requisiti di qualificazione di BSAC Dive Leader o PADI Acqua aperta avanzata con specialità profonda. È appena entro il limite di 35 metri di un BSAC Sports Diver in acque basse. Una buona profondità per sfruttare il nitrox.

LANCIO: Lo scivolo pubblico si trova presso il Celtic Diving, proprio sul lungomare dall'ingresso al terminal dei traghetti di Goodwick. Si asciuga per un paio d'ore su entrambi i lati della bassa marea. È possibile lanciarsi anche da Cardigan, ma l'accesso dal fiume al mare è limitato all'acqua alta da un banco di sabbia.

ULTERIORI INFORMAZIONI: Carta dell'Ammiragliato 1973, Cardigan Bay – Parte meridionale. Mappa dell'Ordnance Survey 157, Zona di St David e Haverfordwest. Indice dei naufragi delle isole britanniche Vol 5, costa occidentale e Galles, di Richard e Bridget Larn. Informazioni turistiche Fishguard, 01348/872037.

PRO: Un relitto stimolante e un'opportunità unica per immergersi in una fregata della Guerra Fredda.

CONS: Appena oltre la profondità massima per molti subacquei. Se vuoi usare il nitrox, dovrai portarlo con te.

PROFONDITÀ: 35-45m

GRADO DI DIFFICOLTÀ:

Grazie a Mark Dean, Bob Lymer, Dave Wakeham e Jim Hopkinson.

Apparso su DIVER agosto 2010

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
David Killelay
David Killelay
1 anno fa

La mia prima nave 1961.
Pistole gemelle da quattro pollici prodotte dai Marshall di Gainsborough. Il radar era Air 277, Surface 293 e Navigation 974
Quando ero Paint Ship dipinsi i numeri del gagliardetto F187

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x