Il DNA dello scheletro del relitto potrebbe fornire un collegamento in tempo reale con l’antichità

archivio – Il DNA dello scheletro del Diving NewsWreck potrebbe fornire un collegamento in tempo reale all'antichità

Il famoso relitto antico al largo dell'isola di Anticitera, nell'Egeo, ha restituito molti tesori da quando fu ritrovato nel 1900, incluso quello che è stato descritto come il primo relitto al mondo computer. Ma ora la scoperta di uno scheletro umano offre la possibilità di riportare drammaticamente in vita il passato.

Alla fine di agosto, archeologi ed esperti del Ministero greco della Cultura e dello Sport e della Woods Hole Oceanographic Institution (WHOI) negli Stati Uniti hanno recuperato più di due terzi di un cranio umano, compresa la mascella superiore con denti, entrambe le ossa del femore e delle gambe, il radio e l'ulna di un braccio e diverse costole di un singolo individuo.

Altre ossa rimangono sepolte nel fondale marino, in attesa della prossima stagione di scavi della nave mercantile.

Come sottolinea l'OMS, questi sono i primi resti umani recuperati dal sito del relitto dall'arrivo dell'analisi del DNA, e come tali potrebbero fornire nuove informazioni sulla vita 2100 anni fa.

"Gli archeologi studiano il passato umano attraverso gli oggetti creati dai nostri antenati", ha affermato l'archeologo marino dell'OMS Brendan Foley. “Con il naufragio di Anticitera, ora possiamo connetterci direttamente con questa persona che salpò e morì a bordo”.

Il relitto, forse un trasportatore di grano risalente al 65 a.C. circa, è il più grande relitto antico mai scoperto e ha restituito migliaia di reperti antichi in anni di scavi.

"Contro ogni previsione, le ossa sono sopravvissute per oltre 2000 anni sul fondo del mare e sembrano essere in condizioni abbastanza buone, il che è incredibile", ha affermato il dottor Hannes Schroeder, esperto di DNA antico presso il Museo di storia naturale della Danimarca.

Ora spera di scoprire se nelle ossa è conservato abbastanza DNA vitale per identificare l’etnia e l’origine geografica della persona.

Si possono vedere i modelli 3D degli ultimi ritrovamenti qui  

Divernet – Il più grande Online Risorsa per i subacquei

23-set-16

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x