Perché gli scienziati hanno causato il "bruciore di stomaco" alla barriera corallina

archivio – Diving NewsPerché gli scienziati hanno causato il "bruciore di stomaco" alla barriera corallina

Secondo una nuova ricerca condotta da un team internazionale di scienziati sulla Grande Barriera Corallina australiana, la crescita della barriera corallina sarà gravemente soppressa dall’acidificazione prima della fine del secolo se le emissioni di anidride carbonica non verranno ridotte.

Si dice che il loro esperimento sia il primo in cui l'anidride carbonica è stata deliberatamente aggiunta all'acqua di mare per acidificarla prima di poterla fluire attraverso una barriera corallina naturale.

I livelli di acidità sono stati impostati per riflettere le proiezioni delle emissioni di CO2 fino alla fine del secolo, e si sostiene che i risultati dimostrino per la prima volta l’impatto negativo dell’acidità su interi ecosistemi della barriera corallina, al contrario di singoli organismi o specie.

Scienziati statunitensi Rebecca Albright del California L'Accademia delle Scienze e Ken Caldeira della Carnegie Institution for Science di Washington hanno condotto lo studio, pubblicato su Nature.

Due anni fa avevano condotto l’esperimento opposto, in cui avevano reso più alcalina l’acqua di mare che scorre su una barriera corallina, rappresentando le condizioni di 100 anni fa.

Ciò aveva dimostrato che i coralli rispondevano positivamente al trattamento “antiacido”. Per il recente studio, condotto presso un piccolo isolotto corallino della GBR chiamato One Tree Island, il team ha effettivamente provocato “bruciore di stomaco” alla barriera corallina.

L'anidride carbonica viene emessa nell'atmosfera quando vengono bruciati carbone, petrolio o gas e viene anche assorbita nell'acqua di mare, con la quale reagisce per produrre acido carbonico. Ciò sopprime il naturale processo di calcificazione attraverso il quale crescono le barriere coralline.

“I nostri risultati forniscono una prova evidente del fatto che l’acidificazione degli oceani causata dalle emissioni di anidride carbonica rallenterà gravemente la crescita della barriera corallina in futuro, a meno che non si facciano riduzioni rapide e drastiche delle emissioni di gas serra”, ha affermato Albright.

“Le barriere coralline offrono opportunità economiche alle comunità circostanti grazie alla pesca e al turismo, ma per me la barriera corallina è una bella e diversificata effusione di vita che stiamo danneggiando con le nostre emissioni di anidride carbonica”, ha affermato Caldeira.

“Per gli abitanti della barriera corallina, non c’è un momento da perdere nella costruzione di un sistema energetico che non scarichi i propri rifiuti nel cielo o nel mare”.

Divernet – Il più grande Online Risorsa per i subacquei

16-Mar-18

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x