I raid della polizia gallese mirano alla rimozione di relitti

Notizie sulle immersioni

La polizia ha fatto irruzione in due proprietà ad Anglesey, nel Galles, in un'operazione descritta come relativa alla “appropriazione e conservazione di articoli marittimi e manufatti bellici”. Gli oggetti che si dice siano stati prelevati dai naufragi furono recuperati.

Secondo il Daily Post, gli agenti sono entrati per la prima volta in una casa ad Amlwch, nel nord di Anglesey, martedì (5 settembre).

Successivamente è stata effettuata un'esplosione controllata con la collaborazione di un contadino locale per distruggere “un piccolo numero di ordigni”.

Il giorno successivo è stata perquisita una seconda proprietà a Bangor, a 20 miglia di distanza, dall'altra parte del ponte Menai. Non sono stati effettuati arresti, ma le perquisizioni e le inchieste sarebbero in corso.

"Si è trattato di un'operazione guidata dall'intelligence condotta con altre agenzie per recuperare oggetti rimossi in modo inappropriato da relitti militari e commerciali in tutto il Regno Unito", ha detto al giornale la polizia del Galles del Nord.

Le altre agenzie sono la Maritime & Coastguard Agency (Receiver of Wreck), Historic England e il Royal Logistic Corps dell'esercito britannico, che si occupa dello smaltimento delle bombe.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x