Sacche d'aria INASPETTATE

medico/sanitario

Il sub, un maschio di 40 anni con più di 1500 immersioni nella sua vita, non presentava patologie mediche note e riferiva di uno stile di vita sano. Nei mesi precedenti questo incidente, gli erano stati eseguiti diversi trattamenti canalari e altri importanti lavori dentistici.
Ha effettuato diverse immersioni con decompressione su un rebreather utilizzando uno scooter senza problemi nella settimana precedente l'incidente.

L'INCIDENTE

Durante la sua ultima immersione di una serie durata una settimana, il subacqueo ha avvertito una momentanea pressione sorda e dolore ai denti inferiori durante la discesa. Lo scacciò dalla mente, perché il dolore sembrava svanire mentre continuava l'immersione fino alla profondità massima di 47 metri.

Quando ha iniziato a salire, dopo aver trascorso 30 minuti a 41 metri, ha avvertito un dolore acuto e forte agli stessi denti. Dopo aver risalito altri 2 metri circa, si accorse che diverse otturazioni dentali si erano staccate.

Mentre continuava la sua ascesa, due otturazioni si staccarono e gli uscirono dai denti. Ha interrotto la risalita per alcuni minuti per ricomporsi e valutare come raggiungere la superficie in sicurezza prima di procedere.
Per evitare ulteriori complicazioni ed evitare che i detriti dell'otturazione dentale danneggiassero la valvola di salvataggio del suo rebreather, passò all'unità di riserva a circuito aperto e sputò i frammenti dell'otturazione. Quindi è tornato al circuito chiuso per conservare il gas respiratorio.
Il suo compagno di immersione è stato attento e lo ha assistito con il suo scooter e il mulinello durante tutta la risalita. Il subacqueo è rimasto a 29 metri per 10 minuti per affrontare il dolore lancinante che avvertiva ai denti inferiori prima di procedere con una risalita sicura in superficie.

LA DIAGNOSI

Diversi giorni dopo l'incidente il subacqueo si recò dal suo dentista, il quale gli suggerì di mordere troppo forte il pesce regolatore il boccaglio aveva generato un dolore simile a quello provocato dal “bruxing”, il digrignamento o il serraggio dei denti.

Le radiografie diagnostiche hanno mostrato che le otturazioni in amalgama (metallo) in cinque denti del sub erano danneggiate o mancanti del tutto.

Otturazioni difettose potrebbero aver consentito all’aria di entrare tra l’otturazione e il dente e di rimanere intrappolata. Durante la risalita l'aria intrappolata si espandeva e creava pressione contro le strutture interne del dente, provocando il dolore dentale e provocando la caduta di due otturazioni.

Il dentista ha sostituito le otturazioni danneggiate, ma il sub ha continuato a provare dolore ai denti durante l'immersione.
Ha chiesto un secondo parere ad un altro dentista, il quale, attraverso ulteriori radiografie, ha identificato che c'erano problemi con le otturazioni di quattro dei suoi denti e ne ha consigliato la sostituzione. Il subacqueo si è fatto sostituire le otturazioni ed è tornato a immergersi senza avvertire dolore ai denti.

Si trattava di un caso di barodontalgia, dolore ai denti causato da un cambiamento della pressione ambientale, noto anche come barotrauma dentale.

DISCUSSIONE

Quando un subacqueo scende in acqua, la pressione ambientale aumenta di un'atmosfera ogni 10 metri di profondità. Questo cambiamento di pressione influisce sulle cavità corporee come le orecchie e i seni creando pressioni disuguali tra la cavità corporea e l'ambiente circostante. Questo viene alleviato equalizzando la pressione.
Quando un dente è danneggiato, restaurato in modo difettoso o ha una corona allentata, un'apertura può consentire all'aria di entrare nello spazio e rimanere intrappolata durante un'immersione, senza possibilità di compensazione.

Il subacqueo può avvertire dolore ai denti durante la discesa, quando le sacche d'aria che esistono sotto le otturazioni difettose vengono compresse, o durante la risalita quando l'aria intrappolata si espande e può rompere i denti o allentare o espellere le otturazioni.

In questo caso il subacqueo avvertiva dolore ai denti durante la risalita a causa di otturazioni difettose, confermato dalla successiva diagnosi dentale. L'aspetto insolito era che durante la stessa immersione sembravano essere stati colpiti un totale di cinque denti, due dei quali avevano perso otturazioni durante quel periodo.

La barodontalgia generalmente ha origine da una cattiva salute orale, da una manutenzione dentale trascurata e/o da trattamenti odontoiatrici inefficaci. Dei 347 casi totali di barotrauma riportati nell'edizione 2008 del DAN Annual Diving Report, due casi sono stati classificati come barodontalgia.

Sebbene considerata un evento raro, la barodontalgia non deve essere ignorata. Può portare a potenziali rischi per la sicurezza come risalite rapide e ridotta capacità di giudizio durante un'immersione a causa del forte dolore.
Questo caso è estremo, in cui ben cinque denti sono stati colpiti da barodontalgia durante la stessa immersione. Tuttavia, serve a ricordare che l'idoneità all'immersione è olistica e include la salute dentale.

PRECAUZIONI

Non è necessario rivolgersi ad un dentista specificatamente formato in medicina subacquea per i controlli odontoiatrici; piuttosto, è importante visitare regolarmente un dentista che fornisce cure di buona qualità, in modo da poter essere sicuri che la propria salute dentale sia mantenuta.

La FDI World Dental Federation consiglia ai subacquei di sottoporsi a controlli dentistici regolari, di astenersi dall'immergersi (o di volare in cabine non pressurizzate) entro 24 ore da qualsiasi trattamento dentale che richieda anestesia e di attendere sette giorni dopo una procedura chirurgica orale prima di tornare a immergersi. .

Le otturazioni tendono a deteriorarsi nel tempo. Gli esami dentistici semestrali consentono al dentista di ispezionare le otturazioni esistenti per individuare eventuali danni e di rilevare e curare la carie in modo tempestivo.

Mantenendo una buona salute orale, i subacquei possono evitare la barodontalgia e sorridere facilmente dopo l'immersione.

VISTA MEDICA

DAN Europe è un'organizzazione mondiale senza scopo di lucro che fornisce consulenza medica di emergenza e assistenza per infortuni subacquei. Promuove inoltre la sicurezza subacquea attraverso la ricerca, l'educazione, prodotti e servizi

CHIEDI AGLI ESPERTI DI DAN

Mi è stato diagnosticato un forame ovale pervio (PFO) di 2° grado. So che posso sottopormi ad un intervento chirurgico e chiuderlo con un dispositivo ad ombrello. Sarebbe questa una risoluzione? Posso immergermi regolarmente dopo?

In conformità con le linee guida della Swiss Underwater & Hyperbaric Medical Society, un subacqueo con un PFO di 2° e 3° grado può immergersi secondo le “raccomandazioni per l’immersione a basse bolle”:
1. Eseguire prima la fase profonda dell'immersione ed evitare tuffi a yo-yo (entrate ripetitive nella zona 0-10 m);
2. Ridurre la velocità di superficie a 5 m al minuto nei 10 m superiori;
3. Effettuare una sosta di sicurezza a 3-5 metri di profondità per almeno 5-10 minuti;
4. Non spingersi oltre il limite di un'immersione senza decompressione e non effettuare immersioni con obbligo di sosta di decompressione;
5. Intervallo di superficie di almeno 4 ore prima dell'immersione successiva;
6. Massimo due immersioni al giorno;
7. Evitare il riscaldamento intenso della pelle dopo l'immersione;
8. Immergersi con nitrox, utilizzando tabelle di decompressione dell'aria o computer impostazione, prestare attenzione alla tossicità dell'ossigeno;
9. Speciale subacqueo computer o il software può ridurre il rischio.

Per ridurre il rischio di trasferimento di bolle nel flusso sanguigno arterioso:
a) Evitare sforzi fisici faticosi negli ultimi 10 metri di affioramento;
b) Evitare attività fisica estenuante nelle due ore successive all'immersione;
c) Non immergersi mai con il raffreddore.
L’intervento risulterà efficace e dopo la completa guarigione potrai tornare a immergerti.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x