Visita online il relitto londinese del XVII secolo

Notizie sulle immersioni

Questa volta il soggetto è il sito protetto della nave da guerra del XVII secolo Londra, uno dei relitti storici più importanti dell'Inghilterra, che si trova diviso in due parti Molo di Southend nell'Essex.

Ha commissionato alla London Cotswold Archaeology, sempre in collaborazione con ArtasMedia, CyanSub e MSDS Marine, la creazione di un tour virtuale in 3D dell'area ben conservata Londra, che è attualmente monitorato in condizioni di immersione difficili.

Le Londra esplose il 7 marzo 1665, dopo che i depositi di polvere da sparo presero fuoco. La nave si stava dirigendo da Chatham a Hope vicino a Gravesend nel Kent per raccogliere rifornimenti prima di salpare per prendere parte alla seconda guerra anglo-olandese, e le famiglie dell'equipaggio erano ancora a bordo.

Più di 300 persone morirono nel disastro, come registrato dal diarista Samuel Pepys, che fece riferimento a circa 24 sopravvissuti.

Dal 2010 il sito è stato indagato dal licenziatario Steve Ellis e dal suo team, in collaborazione con Cotswold Archaeology e precedentemente Wessex Archaeology. Il relitto è stato anche scavato da HE nel 2015 ed è stato recuperato un raro affusto di armi in legno e più di 700 manufatti, alcuni dei quali sono esposti al Southend Museum.

"Finora solo un piccolo numero di subacquei è stato in grado di esplorare il sito", ha affermato l'archeologa marittima Alison James.

“Il relitto si trova in condizioni di scarsa visibilità proprio accanto a un canale di navigazione in un ambiente caratterizzato da forti maree, quindi non è un luogo facile o attraente in cui immergersi. Questo percorso virtuale significa che le persone possono esplorare il sito senza nemmeno bagnarsi”.

“Le condizioni di immersione sono così impegnative che è un piacere poter vedere il sito sul mio computer schermo, come possono fare altri", ha detto Michael Walsh, archeologo marino senior di Cotswold Archaeology.

“Devo tanto di cappello al team del licenziatario, Steve e Carol Ellis, e Steve Meddle, che si sono immersi per monitorare il sito settimana dopo settimana. È un impegno enorme per il quale meritano i nostri complimenti”.

Il nuovo sito web interattivo include immagini, video, commenti audio e panorami che descrivono la storia della nave, la sua perdita e riscoperta, nonché le indagini archeologiche condotte.

Le sezioni forniscono dettagli sulla costruzione della nave, sulle armi, su altre attrezzature e sugli oggetti personali dell'equipaggio, oltre a dettagli sull'analisi e sulla conservazione di alcuni dei rari oggetti recuperati.

Visita la Londra qui.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x