Alle Cascate Vittoria e oltre

SUBACQUEO

Alle Cascate Vittoria
& Al di là

Quest’anno i subacquei sono penetrati più che mai nell’impegnativo e misterioso sistema di grotte del Nacimiento del Rio Uluapan del Messico. ADAM HAYDOCK è stato il project manager del team di nove persone che ha realizzato quella che descrive come una delle scoperte subacquee in grotta più impressionanti degli ultimi decenni

1019 grotte del Messico principali

Gilly Elor scende lungo le corde del carrello mentre Jon Lillestolen illumina l'enorme specchio d'acqua all'interno del Rio Uluapan.

Arrivati ​​all'ultimo pareggio, Ho collegato uno svolgisagola appena caricato e ho iniziato a risalire la parete, sospettando che potesse continuare a una profondità minore", ci ha detto Teddy Garlock quando lui e Zeb Lilly sono tornati. “Ho attraversato in scooter un piccolo passaggio che sfociava in un'enorme grotta vergine – di nuovo!

“Abbiamo scoperto che il passaggio faceva una tendenza verso il basso e abbiamo continuato fino a quando non abbiamo esaurito la linea a una profondità di oltre 100 metri, a più di 365 metri dal nostro precedente collegamento di fine linea.

“Eravamo a circa 1000 metri dall’inizio del secondo bacino e il nostro obbligo di decompressione stava aumentando rapidamente.

“Ho collegato una nuova bobina di esplorazione e ho fatto cenno a Zeb di girarsi, iniziando la sua indagine mentre si dirigeva verso l'uscita.

“La separazione a 100 m mi ha permesso di proseguire, ottenendo preziose informazioni su ciò che stava facendo il sifone mentre Zeb iniziava a ottenere i dati necessari per il rilevamento.

“Ho continuato lungo il passaggio, trovando l’interpretazione della caverna di un personaggio che non avevo mai visto prima. Il soffitto scendeva fino a 3 metri dal pavimento e il passaggio si restringeva da 23 metri a circa 4 metri.

“Il pavimento era ricoperto di ghiaia di grandi dimensioni e il flusso era abbastanza evidente.

“A una profondità di 101.4 m, ho fermato il mio scooter e ho iniziato a effettuare un posizionamento. Ho aggiunto un po' di diluente al mio rebreather e ho sentito un sibilo di gas sempre più forte. La mia MAV [valvola di aggiunta manuale] scorreva liberamente!

“Ho iniziato a scollegare il mio diluente, collegato all'unità con un raccordo QC-6. Sono riuscito a interrompere rapidamente l'aggiunta di gas al mio circuito, ma in quei pochi secondi ho notato che la mia frequenza respiratoria aumentava drasticamente.

“C’era solo una opzione. La mia immersione è terminata e il nostro team ha raggiunto il punto di esplorazione più lontano per questa spedizione.

Negli ultimi quattro decenni, gli esploratori delle caverne hanno cercato di capire cosa si nasconde oltre le impressionanti risorgive a Oaxaca, in Messico. Il Nacimiento Del Rio Uluapan è uno di questi sistemi.

In senso orario da in alto a sinistra: Andreas Klocker e Teddy Garlock si preparano per un tuffo nel Rio Uluapan; Steve Lambert attraversa la cascata d'ingresso; utilizzare uno scooter per esplorare il Rio Uluapan; Zeb Lilly si prepara per un tuffo nella sump 2; Teddy completa un'immersione sulla costa del Rio Uluapan.
In senso orario da in alto a sinistra: Andreas Klocker e Teddy Garlock si preparano per un tuffo nel Rio Uluapan; Steve Lambert attraversa la cascata d'ingresso; utilizzare uno scooter per esplorare il Rio Uluapan; Zeb Lilly si prepara per un tuffo nella sump 2; Teddy completa un'immersione sulla costa del Rio Uluapan.

L'esplorazione delle grotte nell'aspro terreno della giungla della Sierra Mazateca ha prodotto scoperte impressionanti, tra cui grotte che raggiungono più di 1200 metri di profondità, fragorose cascate e ampi passaggi pieni d'acqua chiamati pozzetti.

Il Cerro Rabon è un altopiano calcareo nell'angolo orientale della Sierra Mazateca. Con un'altezza di 1600 m sopra il livello del mare, ha il potenziale per contenere immensi sistemi di grotte e tra gli ingressi conosciuti c'è il Rio Uluapan, un'enorme apertura nella parete del canyon che rivela l'ingresso in una stanza contenente un pozzo di 30 x 50 m.

piscina di raccolta.

Beyond The Sump è un collettivo di speleologi con competenze specializzate e la capacità di vivere in sistemi di caverne per settimane alla volta.

Progetti passati hanno esplorato alcuni dei sistemi più difficili, inclusa la grotta più profonda dell'emisfero occidentale, il Sistema Huautla.

Apparso su DIVER ottobre 2019

Questo aprile il nostro team internazionale lanciò una spedizione per scoprire cosa si nascondesse oltre quella pozza. Equipaggiati con attrezzatura per immersioni profonde in grotta, arrampicata tecnica con chiodi, campeggio sotterraneo e cartografia, noi nove ci siamo spinti in profondità nel cuore del Cerro Rabon - e abbiamo fatto quella che crediamo sia una delle scoperte più impressionanti delle immersioni in grotta tra decenni.

Nel 1985, gli speleologi della spedizione Bill Stone e Noel Sloan tagliarono un ripido sentiero fino all'ingresso della grotta, dopo aver superato un ponte danneggiato a causa dell'intensa alluvione che lasciava la grotta.

"L'acqua era spaventosa", ha detto Stone. "L'acqua che volava sopra le dighe di travertino all'ingresso era più profonda dell'altezza di Noel e formava un arco di ben 20 metri prima di scomparire in una nuvola di spruzzi e nebbia indotti dall'impatto."

I due uomini riuscirono ad entrare nella grotta e scoprirono che l'acqua era distribuita sopra il crollo, creando uno specchio d'acqua calmo verso il retro.

The next day they carried out a dive using S-Glass composite tanks, Y-valves and modified Sherwood regolatori that handled 380 bar. They tied off 280m into the cave, and hit their thirds.

L'esplorazione rimase segreta fino al 1995, quando Paul Smith, Bill Farr, Tom Morris e Jim Brown tornarono nell'Uluapan. Brown raggiunse il limite dell'esplorazione precedente e Farr proseguì fino a un punto a 430 m dall'ingresso, dove emerse in una grande camera d'aria al centro di una pozza in cui si trovava la cascata.

Successivamente il Nacimiento Del Rio Uluapan rimase uno dei più grandi misteri delle immersioni in grotta del Messico.

La prima cosa che noti mentre la strada scende nella valle si trova il ripido Cerro Rabon, che si innalza per più di 1000 m tra le nuvole.

Quando sono arrivato, la stanza delle cascate era già stata riscoperta, come mi ha detto Steve Lambert: "È stata solo una coincidenza che mi trovassi nel posto giusto e potessi sentire tracce di un suono profondo e risonante", ha detto . “Ho subito lasciato cadere un biscotto sulla lenza e ho nuotato verso Teddy. Abbiamo nuotato indietro e anche Teddy poteva sentire il debole rombo.

“A questo punto abbiamo cominciato ad emozionarci. Abbiamo nuotato fissando il soffitto della grotta, chiedendoci da dove potesse provenire il rumore, poiché eravamo circondati da solida roccia in tutte le direzioni.

"All'improvviso, il solido soffitto di pietra è crollato e si è trasformato in oscurità", ha detto Steve. “Abbiamo legato un'altra corda e siamo saliti da una profondità di 21 metri. A circa 12 metri potremmo vedere le onde in superficie. Una sosta di sicurezza era fuori discussione e siamo arrivati ​​in superficie in una stanza enorme, rimbombante del rumore della cascata”.

Inoltre, Charlie Roberson e il co-leader Zeb si sono spinti nel pozzetto 2 e hanno trovato un passaggio profondo e continuo, senza fine in vista! Dovevano ricaricare continuamente i loro mulinelli esplorativi, perché ad ogni immersione spingevano un paio di centinaia di metri di filo.

"Non sapendo quanto lontano o profondo sarebbe arrivato il pozzetto 2, abbiamo deciso di nuotare usando le nostre bombole da 7 litri per il salvataggio", ha detto Charlie. “Mi stavo immergendo con il mio Fathom CCR e Zeb era sul suo KISS Sidewinder.

"Zeb faceva scorrere il rullo mentre io inseguivo gli uccelli davanti." Questa tecnica aveva funzionato bene per noi nelle caverne profonde e limpide della Florida e aveva il vantaggio di consentire al subacqueo principale di trovare la rotta prima che l'altro subacqueo lo seguisse con il mulinello.

“Trovare il percorso non era un problema, e l’enorme passaggio svoltava a destra e cominciava gradualmente a diventare sempre più profondo e più grande”.

mentre entravo nell'ingresso della grotta,  mi voltai a guardare indietro, nella nebbiosa e umida valle di Uluapan.

Una fila di stalattiti simili a denti aguzzi avvolti da rampicanti da giardino pendenti creano un palcoscenico di serenità. Gli uccelli volarono nella valle sottostante in una sinfonia di suoni e movimenti.

La principale rinascita del Nacimiento del Rio Uluapan. I subacquei stanno entrando nell'enorme laguna di risorgiva per esplorare la grotta mentre Gilly recupera altra attrezzatura dalla sporgenza del porto.
La principale rinascita del Nacimiento del Rio Uluapan. I subacquei stanno entrando nell'enorme laguna di risorgiva per esplorare la grotta mentre Gilly recupera altra attrezzatura dalla sporgenza del porto.

Il Rio Uluapan è molto più di una semplice grotta da esplorare. È una fonte d’acqua per la comunità locale e un santuario per la vita. All'interno, abbiamo dovuto fare 60 metri di salto tra massi per raggiungere l'imponente piscina di risorgiva, che si estende per 60 metri fino al punto in cui il soffitto incontra l'acqua.

Una grande sporgenza per l'arrampicata sul muro è stata allestita appena oltre l'ingresso della grotta sul soffitto per riporre l'attrezzatura. Oggi era un giorno di riposo dalla fatica del giorno precedente, quindi sono rimasta all’ingresso per fotografare il passaggio.

Il giorno seguente siamo tornati alla grotta e ci siamo preparati per immergerci nel pozzetto 2. Io stavo immergendomi negli 85 in acciaio a circuito aperto, mentre tutti gli altri erano sui CCR Sidewinder. I serbatoi furono riempiti, il sorb riempito e ci preparammo per immergerci nella stanza delle cascate.

Questo si trova a 518 metri dalla risorgente, con una profondità media di 12 metri e una massima di 21 metri lungo il percorso. Per accelerare il tempo di viaggio attraverso la coppa 1, mi sono aggrappato alla cinghia spartigambe del leader Zeb attraverso il passaggio sommerso, mantenendo un profilo basso per ridurre al minimo la resistenza. Notai le pareti scolpite e il fondo roccioso sabbioso che Bill Stone aveva visto.

La visibilità era di circa 10 metri, rivelando alcuni dei più grandi passaggi sottomarini che avessi mai visto, anche se a un certo punto il profilo restrittivo del passaggio significava che dovevo lasciarmi andare e nuotare in una fossa prima di risalire a Zeb.

Siamo scesi di nuovo a 20 metri, le pareti sono scomparse nell'oscurità blu. Fu a questo punto che apparve una linea verticale, diretta direttamente alla stanza della cascata.

Emergendo, ho potuto vedere le luci di Jon Lillestolen e Gilly Elor muoversi intorno e ho sentito il ruggito della cascata.

Lo avevo immaginato più grande della sua dimensione effettiva di 6-9 metri. La squadra l'aveva chiamata Cascate Vittoria, in onore delle casse di birra Victoria calda che avevano bevuto.

Abbiamo attaccato la nostra attrezzatura per l'immersione a una linea su una sporgenza e abbiamo nuotato fino alle corde fisse predisposte per una facile traversata fino alla cima delle cascate.

Jon aveva impostato queste linee di traversata per ridurre al minimo lo sforzo nel trasportare l'attrezzatura al pozzetto 2, e sono andati dalla costa a una piattaforma sopra le cascate.

Un'altra serie di corde continuava da questo ripiano fino al ripiano più alto, circa 12 metri più in alto, e fino ad un passaggio superiore molto stretto in cui l'acqua sembrava scorrere quando il livello era alto. Il carrello proseguiva orizzontalmente fino ad un punto di ancoraggio, concludendosi al pozzetto 2.

Questo pozzetto richiedeva procedure di decompressione più tecniche, quindi Zeb e Teddy, equipaggiati con CCR, miscela di gas, indumenti intimi riscaldati sotto mute stagne, sagola per immersione, attrezzatura per rilevamento e bombole aggiuntive, si sono spinti in profondità nel pozzetto 2.

Ci aspettavamo che rimanessero in acqua per quattro ore, quindi siamo tornati indietro per scattare alcune foto della parte asciutta della grotta.

Prima che ce ne rendessimo conto, abbiamo potuto vedere Zeb e Teddy sdraiati durante le ultime soste di decompressione mentre leggevano romanzi romantici impermeabili! Dopo la loro ultima sosta di 45 minuti sono emersi e hanno riferito di aver steso altri 300 metri di corda, ma che la grotta continuava più in profondità, senza fine in vista.

Hanno riferito che sezioni della grotta risalivano a una profondità minore prima di ridiscendere, il che aveva creato un'immersione complicata e piuttosto lunga.

Dopo un intervallo di superficie di due ore, abbiamo passato l'attrezzatura lungo il carrello fino alla sommità della sala delle cascate, quindi siamo scesi sul lungomare. L'operazione ha richiesto un po' di tempo, ma spostare l'attrezzatura nella vasca 1 con un sistema a carrello è stato molto più semplice che trascinarla attraverso il passaggio dell'acqua.

Alla fine, siamo tornati al pozzetto 1 e ci siamo preparati per la nostra immersione.

Il team ha continuato a spingersi più in profondità nell'Uluapan con successo continuo fino a raggiungere una profondità massima superiore a 100 metri e poco più di 2.1 km di passaggio mappato, rendendo la grotta lunga 2.5 km. I piani per un ritorno sono in corso, con i push-divers che utilizzano sistemi a doppio rebreather per andare più in profondità e più lontano di quanto siamo mai stati prima.

La profondità e la distanza percorsa nell’Uluapan hanno ampiamente superato le nostre aspettative e ci aspettiamo di trovare qualcosa di grande significato l’anno prossimo.

I miei ringraziamenti vanno a tutti i subacquei citati, nonché ad Andreas Klocker, Susana Alejandra Mendoza e Joe Heinrichs. Scopri di più su beyondthesump.org ed even-further.com

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x