L'attributo dell'altruismo

TECNICA

L'attributo dell'altruismo

Vale la pena essere un giocatore di squadra ed essere gentili con gli altri subacquei, dice SIMON PRIDMORE. A meno che tu non preferisca essere un Brian...

0718 gara tecnica

Dive-tender in una giornata grigia – Brian non è raffigurato.

QUESTA STORIA SI AVVIENE su una crociera subacquea che effettuava quattro immersioni al giorno e imponeva a ciascuna un tempo di immersione massimo di 60 minuti.

A uno dei sub, Brian, questa politica non piaceva. Non gli è piaciuta molto nemmeno la strategia del “dive as a team” della crociera subacquea. Spesso nuotava a una certa distanza dal gruppo, lamentandosi in seguito che le loro bolle continuavano a comparire nelle sue fotografie.

A volte Brian nuotava nella direzione completamente opposta rispetto al gruppo, sulla base, come spiegherà in seguito, che la guida li aveva portati tutti nella direzione “sbagliata”.

E si è semplicemente rifiutato di risalire dall'immersione allo scadere dei 60 minuti. Quando alla fine emergeva, si vantava di quanta aria gli era rimasta.

Ha cercato di convincere gli altri a unirsi a lui nella sua azione di protesta individuale, ma non ha avuto successo. Tutti hanno potuto vedere come la politica dei 60 minuti abbia aiutato la crociera a ospitare quattro immersioni, il tempo di viaggio tra le immersioni, tre pasti e il riempimento del serbatoio in una giornata tropicale fin troppo breve.

Hanno fatto notare a Brian come la sua insistenza nel prolungare l'immersione li stesse facendo friggere al sole a bordo del tender mentre lo aspettavano, ma lui si è limitato a suggerire cappelli e crema solare.

Gli altri subacquei alla fine si limitarono ad alzare le spalle e a soprannominare Brian “il lupo solitario”.

L'equipaggio della crociera ha cercato di ragionare con lui ma lui è diventato aggressivo, sottolineando che aveva pagato il viaggio, quindi aveva il diritto di immergersi nel modo che desiderava. Ha minacciato che avrebbe dato loro una recensione negativa se avessero tentato di vietargli di immergersi. Anche loro alla fine smisero di discutere con lui.

Apparso su DIVER luglio 2018

BRUTTA GIORNATA

Dopo una particolare immersione pomeridiana, su una parete della barriera corallina con mare relativamente agitato, tutti gli altri subacquei emersero e tornarono sulla barca prima che fossero trascorsi 60 minuti, poiché le condizioni sott'acqua non erano molto confortevoli.

Anche in superficie le cose non andavano molto meglio, con il tender sbattuto dalle forti onde.

Il lupo solitario, come al solito, non era con loro. Nessuno era preoccupato, perché era normale. A Brian non sarebbe stato negato il tempo di immersione che meritava solo perché le condizioni erano pessime.

Almeno il sole non bruciava su di loro. Il cielo era grigio e nuvoloso, proprio come il mare.

Fu solo dopo essere stati cullati e rotolati dalle onde per quasi mezz'ora che l'equipaggio della barca intuì che qualcosa non andava bene e che ormai anche il lupo solitario avrebbe dovuto emergere.

Hanno iniziato una ricerca, ma non hanno trovato Brian. Dopo un po' abbandonarono brevemente lo sforzo di riportare i subacquei, alcuni dei quali avevano avuto il mal di mare, sulla barca madre. Poi sono tornati a cercarlo di nuovo.

Il lupo solitario era diventato il ragazzo che gridava al lupo, e gli altri sommozzatori si chiedevano se lo avrebbero mai più rivisto.

Dopo quasi due ore, proprio mentre stava calando l’oscurità, un membro dell’equipaggio dalla vista acuta vide quella che sembrava una piccola boa arancione nella luce morente.

Quando il gommone si avvicinò, videro che si trattava di una salsiccia di sicurezza parzialmente gonfiata e, con loro sollievo, c'era un subacqueo attaccato ad essa, che agitava freneticamente.

Brian era illeso ma sembrava pallido e spaventato mentre lo aiutavano a salire sul tender. Naturalmente, quando lo riportarono sulla nave da crociera, aveva ripreso la sua solita spavalderia ed era furioso con l'equipaggio e i suoi compagni subacquei per averlo perso in primo luogo, e poi per non averlo ritrovato più rapidamente.

Durante il resto del viaggio, tuttavia, si è immerso molto più vicino al gruppo e ogni volta emergeva con loro in orario.

IL GIOCO DELLA COLPA

Questo tipo di scenario è fin troppo comune nel mondo delle immersioni e storie come questa dividono le opinioni. Alcuni potrebbero attribuire la colpa all'equipaggio della crociera per non aver applicato le loro politiche in modo più rigoroso. Alcuni potrebbero pensare di aver stravolto le loro priorità e che, non importa quanto discutibile fosse Brian, dopo avergli dato una serie di avvertimenti, avrebbero dovuto impedirgli di immergersi, lasciarlo scendere dalla barca nel porto più vicino e rimborsargli il costo del suo viaggio. viaggio.

Dopotutto, stava causando disagi ai suoi compagni subacquei e stava incasinando il programma della barca. Nonostante il suo consumo d'aria miracolosamente basso, non si stava immergendo in quello che convenzionalmente sarebbe considerato un modo sicuro.

Impedergli di immergersi avrebbe significato un viaggio più sicuro e piacevole per tutti gli altri a bordo, semplicemente a scapito di un rimborso e del rischio di una recensione negativa.

Altri potrebbero essere d'accordo con Brian. Potrebbero essere d'accordo sul fatto che ha pagato il viaggio, quindi dovrebbe essere in grado di immergersi come preferisce. “Evidentemente è un bravo subacqueo ed è un mondo libero”, potrebbero dire.

Una cosa è però indiscutibile. Brian non è un buon subacqueo. Un attributo essenziale per essere un buon subacqueo è l’altruismo: cioè la preoccupazione per il benessere degli altri. Questa è una qualità che tutti i bravi subacquei possiedono naturalmente o hanno imparato con l'esperienza.

Che ti piaccia immergerti da solo, con un compagno o con un gruppo di subacquei, l'immersione è uno sport di squadra. Fai parte di una squadra.

Alcuni sono sott'acqua, altri in superficie, altri ancora a terra o, in questo caso, sulla barca madre.

Questo concetto si estende anche al mondo della subacquea nel suo insieme e alle squadre di soccorso chiamate a cercare i subacquei dispersi in mare, nei laghi o nelle grotte.

0718 Boa segnaletica tecnica di superficie
Può essere difficile vedere una PMI parzialmente gonfiata anche quando è vicina a te e il mare è relativamente piatto. La troupe di questa storia ha fatto un ottimo lavoro.

Proprio come speri che le persone che ti portano ad immergerti abbiano a mente i tuoi migliori interessi, così tu, come subacqueo sportivo, dovresti tenere a mente i loro interessi così come quelli dei tuoi compagni subacquei.

Hai la responsabilità nei confronti degli altri nella comunità subacquea di mantenerti al sicuro in modo che non debbano mettersi fuori gioco, o addirittura mettersi in pericolo, per cercarti o salvarti.

Molte delle più importanti regole di sicurezza subacquea, come “one up, all up” sono ancorate a questo concetto.

Per il bene di qualche altro minuto sott'acqua, Brian sentiva di essere pienamente giustificato nell'infrangere le regole dell'operazione di immersione, ignorando completamente i suoi interessi a favore dei propri, mettendo sotto pressione l'equipaggio e facendo soffrire i suoi compagni subacquei mentre aspettavano. per lui.

Un comportamento del genere potrebbe sembrare innocuo ma, come in questo caso, può avere conseguenze potenzialmente tragiche.

Quando, almeno in parte a causa della sua ostinazione, Brian si trovò in difficoltà, probabilmente fu molto felice, anche se non lo avrebbe ammesso, che l'equipaggio avesse la dote dell'altruismo e continuasse a cercarlo per tanto tempo.

Leggi di più da Simon Pridmore in:

Riservato subacqueo – Una guida privilegiata per diventare un subacqueo migliore
Professionista subacqueo – Approfondimenti sullo Sport Diver Training & Operazioni
Fondamentali per le immersioni – Inizia ad immergerti nel modo giusto
Fisiologico subacqueo – Pensi di sapere tutto sulla medicina subacquea? Pensa di nuovo!

Tutti sono disponibili su Amazon in diversi formati.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x