Strategie di sopravvivenza

SIMON PRIDMORE

SIMON PRIDMORE looks at close calls, picks out the techniques the divers used to survive, and recommends strategies that can make us safer divers

CONTI DI IMMERSIONE gli incidenti esercitano su di noi un fascino ipnotico. Esaminiamo attentamente i dettagli di ciascuno alla ricerca di lezioni che possiamo imparare per diventare subacquei migliori e forse, essendo avvisati e armati, migliorare le nostre possibilità di sopravvivenza qualora dovessimo mai trovarci in una situazione simile.
Le strategie di sopravvivenza comuni includono forza di carattere, determinazione, perseveranza e rifiuto di arrendersi.

Tuttavia, non tutte queste strategie implicano il superamento di una situazione difficile una volta che è diventata seria. Altri si concentrano innanzitutto sulla prevenzione del verificarsi di un incidente o sull’adozione di misure tempestive per evitare che la situazione degeneri in un’emergenza.

Le tre storie qui raccontate illustrano ciascuna una specifica strategia preventiva. Questi sono tutti eventi veri; sono stati cambiati solo i nomi delle persone coinvolte.

STORIA DI SOPRAVVIVENZA 1

Alex was busy, successful and largely office-bound, not given to athletic pursuits but drawn by the lure of the ocean to become a diver. He bought a boat, took some formazione and started diving with friends at weekends.

Le immersioni non sono state facili per lui fisicamente ma, essendo una persona intelligente, è rimasto nella sua zona di comfort, ha sviluppato una buona gamma di abilità e si è innamorato di questo sport.

Un lunedì entrò nel negozio di immersione locale per comprare una cintura e dei pesi. Nella conversazione con il proprietario, ha spiegato che il giorno prima era risalito da un'immersione con il suo compagno. Si erano ritrovati a una certa distanza dalla barca, essendo stati trasportati dalla corrente, e avevano iniziato a nuotare verso di essa.

Le condizioni della superficie erano instabili e il compagno di Alex, un nuotatore migliore, lo ha preceduto ed è scomparso alla vista.

Alex presto rimase senza fiato e prese il suo regolatore dalla bocca, prese un paio di onde in faccia e ingoiò dell'acqua di mare, cosa che lo fece soffocare.

He sensed that he was on the verge of panic but, in what he described as “a moment of clarity,” remembered learning in his initial diver formazione that, if he ever found himself in difficulty at the surface, he should drop his weight-belt.

This was something his istruttore had made him practise over and over again. So he reached down, released the buckle and his weight-belt fell away.

Immediately he found that he was floating higher in the water, his head now above the choppy waves, his mouth clear of the splashing foam. Free of the belt around his waist, it was easier to breathe.

He could now see the boat and his buddy, who had almost reached it. He lay back, took several deep breaths in and out and started to fin slowly but as powerfully as he could towards the boat.

Commento: Having to replace his weights and weight-belt was a small price to pay for survival. It is likely that Alex only thought to remove his weight-belt because he had practised doing it so many times that it had become deeply embedded in his mind. So even when he was highly stressed, he still remembered his formazione.

Strategia di sopravvivenza 1: Esercita le abilità di autosalvataggio in modo che diventino istintive.

STORIA DI SOPRAVVIVENZA 2

Terry is an experienced rebreather istruttore: “I travelled out from the city on a Friday night for a weekend’s wreck-diving. I arrived around midnight and, although I was exhausted, I didn’t sleep well.
“Mi sono svegliato la mattina dopo e non avevo voglia di tuffarmi, ma gli altri ragazzi erano eccitati, quindi ho giocato con loro.

“Poiché avevo ancora una brutta sensazione che incombeva su di me, ho eseguito un controllo più approfondito sul rebreather e ho pensato tra me e me che forse mi sentirò meglio quando entro in acqua.

“The dive started off fine and I had shot some good video when I noticed that my oxygen sensors were reading high.

“Nessun problema”, ho pensato, “riempirò il rebreather con aria, così sarà tutto.

“Così ho tenuto premuto il pulsante, ho iniettato gas fresco e ho fatto alcuni respiri profondi. Poi all'improvviso mi sono reso conto che, insolitamente, avevo la macchina fotografica nella mano sinistra invece che nella destra e, invece dell'aria, avevo appena iniettato e respirato un'enorme quantità di ossigeno puro a 30 metri.

“Ho istintivamente spento il boccaglio del rebreather e sono passato al dispositivo di salvataggio con aria a circuito aperto in modo da sapere con certezza quale gas stavo respirando.

All'inizio non avevo sintomi, ma in qualche modo sapevo che sarebbe arrivato.

“I wasn’t going to head for the surface, get an oxygen toxicity hit on the way up, drown and never be found. My buddy was only 3m away and, although he hadn’t noticed yet that anything was wrong, I was confident that he would eventually.

“I wrapped the cord of my video camera around a rail-post on the wreck, knelt on the deck, leaned forward, grabbed hold of the regolatore con la mano e incastrò la parte inferiore del braccio contro la ringhiera. Fondamentalmente, ho fatto tutto ciò che potevo pensare per mantenere il mio regolatore nella mia bocca.

“E ho aspettato. Ed è arrivato. Era come se una corrente elettrica scorresse attraverso ogni muscolo del mio corpo, anche la lingua, diventando sempre più forte man mano che continuava. Non faceva male, ma ogni parte di me tremava.

“La situazione si è gradualmente attenuata. Non ho idea di quanto sia durato. Avrebbero potuto essere 10 secondi, avrebbero potuto essere 60.

“Il mio amico era al mio fianco adesso, con aria preoccupata. Ci siamo scambiati i segnali, ci siamo diretti verso la linea di risalita, abbiamo fatto la deco e abbiamo raggiunto la superficie senza ulteriori incidenti. Mi sentivo bene ma un po' debole.

“Cosa ho imparato? Non immergerti quando ti senti male. Abbi sempre l'autodisciplina di fare un tuffo, anche se ciò significa deludere gli amici. Non riesco a spiegare perché ho commesso l’errore. È semplicemente successo”.

Commento: As nitrox divers know, if you breathe oxygen at a high partial pressure, you may experience convulsions. These are not fatal in themselves, but if they occur under water you lose control of your muscles, your regulator can fall from your mouth and therefore there is a high risk that you may drown.
L’esperienza di Terry gli ha permesso di reagire con calma e logica all’emergenza e questo, oltre alla presenza rassicurante del suo amico che lo seguiva da vicino, gli ha permesso di sopravvivere. Tuttavia, l’incidente avrebbe potuto essere evitato se avesse ascoltato la sua voce interiore e fosse rimasto a letto.

Come ha detto, se non hai voglia di immergerti o hai un presentimento, anche se non riesci a individuarne il motivo, non farlo.

Strategia di sopravvivenza 2: Segui i tuoi sentimenti.

STORIA DI SOPRAVVIVENZA 3

Steve is a top esperto di immersioni. One day he was guiding a group at 20m along a reef wall with the seabed more than 90m below. The plan involved ascending at the end of the dive through a blue hole in the reef.
Uno dei suoi sub era un po' nervoso all'idea della risalita, così Steve gli aveva detto di aggrapparsi all'imbracatura quando avessero raggiunto il buco blu in modo da poterlo aiutare a mantenere il controllo dell'assetto.

Un altro del gruppo era un subacqueo esperto che utilizzava una miscela nitrox 32, e Steve gli aveva ricordato in anticipo di concentrarsi sul controllo dell'assetto e di assicurarsi di non scendere troppo in profondità durante l'immersione, a causa del rischio di tossicità da ossigeno.

Quando il gruppo è arrivato alla buca e ha iniziato a nuotare sull’acqua blu e lontano dal muro, il subacqueo nervoso ha afferrato l’imbracatura di Steve come previsto. Vedendo ciò, un altro del gruppo, forse avendoci ripensato, si è avvicinato e ha indicato che gli sarebbe piaciuto ottenere un sostegno simile.

Steve mise la mano del subacqueo sull'altra tracolla e procedette attraverso la caverna con una persona attaccata a ciascuna spalla. Alzò lo sguardo e vide che il subacqueo nitrox aveva iniziato una comoda risalita, ma notò che l'ultimo subacqueo del gruppo aveva difficoltà a mantenere l'assetto neutro nel vuoto e aveva iniziato a scendere più in profondità del previsto.

Steve riuscì ad attirare la sua attenzione e suggerì al subacqueo di aggiungere un po' d'aria al suo GAV. Il subacqueo ha riconosciuto il segnale, ha preso il tubo di gonfiaggio e ha rilasciato l'aria invece di aggiungerne un po'. Questo, ovviamente, lo ha portato a scendere ulteriormente.

Quando lo fece di nuovo e si allontanò ancora di più, apparentemente senza controllo, Steve sentì di non avere altra scelta se non quella di nuotare per aiutare. Controllò la presa dei due subacquei alle sue spalle, che sembravano entrambi ignari di ciò che stava accadendo, e poi discese per occuparsi del terzo subacqueo.

Lo raggiunse, aggiunse un po' d'aria al GAV del subacqueo e riuscì a mantenere l'intero gruppo in assetto neutro.
He now had three divers attached to him, and a glance at his computer showed him that they were all at a depth of 55m. It was then that he noticed a movement out of the corner of his eye. It was the nitrox diver, who had noticed what was happening and had come down to help!

Steve used his free hand to signal in no uncertain terms that the nitrox diver, who was now a long way below his maximum permitted depth, should go up.

Ha ricevuto il messaggio ed è scomparso, lasciando Steve a gestire una risalita lenta e sicura per sé e per i subacquei dagli occhi vitrei che lo trattenevano.

Una volta tornati sulla barca, i tre subacquei hanno chiacchierato emozionati della bella immersione che avevano fatto, mentre l'unica cosa che il subacqueo nitrox aveva da dire era: "Ragazzi, non siete pagati abbastanza!" Steve si è assicurato di portare con sé un collega per assisterlo in tutte le future immersioni nel buco blu.

Commento: Con l’esperienza arriva la fiducia, ma più diventi esperto, più devi proteggerti dall’eccessiva fiducia. Steve ha permesso che la sua familiarità con il suo lavoro e con il sito di immersione lo convincesse che avrebbe potuto portare lì questi subacquei da solo senza aiuto.

In realtà, quando le cose iniziarono ad andare male, fu spinto al limite delle sue capacità per garantire la sicurezza del gruppo.

Strategia di sopravvivenza 3: Diffida dell'eccessiva sicurezza e conosci i tuoi veri limiti.

Leggi di più da Simon Pridmore in:
Scuba Confidential – Una guida privilegiata per diventare un subacqueo migliore
Scuba Professional – Approfondimenti sull'addestramento e sulle operazioni dei subacquei sportivi
Fondamenti di subacquea: inizia a immergerti nel modo giusto

Tutti sono disponibili su Amazon in diversi formati.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x