Steven Slater muore durante un tuffo dell'Andrea Doria

Notizie sulle immersioni

Steven Slater muore durante un tuffo dell'Andrea Doria

Il sommozzatore tecnico britannico Steven Slater, 46 anni, di Gateshead, è morto in seguito a un'immersione sul relitto della nave Andrea Doria, al largo degli Stati Uniti orientali.

L'incidente è avvenuto lunedì 60 luglio nel sito atlantico a 24 miglia al largo di Nantucket.

Slater was part of a group of around 10 divers who had travelled overnight from Montauk, New York aboard the charter-boat Ol’ Salty II, according to the Cape Cod Times.

Considerate le condizioni avverse del sito, si dice che i subacquei abbiano aspettato un po' di tempo per calmarsi prima di immergersi.

Secondo la guardia costiera degli Stati Uniti, Slater è stato tirato fuori dal mare privo di sensi dai membri dell'equipaggio, che gli hanno somministrato ossigeno e rianimazione cardiopolmonare per due ore.

Sul posto è arrivato un elicottero della Guardia Costiera ma poiché Slater non aveva risposto si è deciso di lasciarlo sulla barca, che era ripartita per Montauk non appena tutti i sommozzatori fossero stati recuperati.

La barca ha attraccato martedì mattina e Slater è stato formalmente dichiarato morto, con la causa della morte da determinare. Un portavoce della polizia ha detto che si stava indagando sulla possibilità di un malfunzionamento dell'attrezzatura.

L'amico di Slater, Mark Dixon, ha detto al giornale che Slater "era probabilmente uno dei quattro o cinque migliori subacquei del Regno Unito" e lo ha descritto come un subacqueo sicuro e meticoloso che aveva effettuato centinaia di immersioni, inclusi relitti molto profondi come il Imperatrice della Gran Bretagna e i numerosi relitti del Mare del Nord che aveva scoperto e studiato.

"Non ha corso più rischi del dovuto", ha detto Dixon. “È morto facendo ciò che amava fare. Mancherà moltissimo a tutti”.

Slater, un collaboratore passato di tuffatore rivista, è il 13th subacqueo noto per essere morto durante l'esplorazione Andrea Doria, un transatlantico italiano affondato nel 1956. La profondità del relitto varia da circa 50 metri a 75 metri.

* NEL FRATTEMPO un sub americano è morto dopo aver esplorato il sito di un relitto di un aereo della Seconda Guerra Mondiale al largo di Ramsgate, nel Canale della Manica. 

Il dottor Bruce Hottum, 63 anni, si stava immergendo da una barca a 10 miglia dalla costa nel pomeriggio di venerdì 21 luglio.

L'equipaggio ha chiamato la guardia costiera per riferire che aveva bisogno di cure mediche ed è stato inviato un elicottero per trasportarlo in ospedale, ma è stato dichiarato morto all'arrivo, secondo la polizia del Kent.

Dr Hottum’s partner in his New York dental practice, Dr Charles Fliegler, told Associated Press that he “came up on the last dive, didn’t feel well and collapsed”.  

Il sub aveva visitato il Regno Unito dopo essere stato chiamato dal Project Recover, che cerca i corpi del personale di servizio americano disperso, per scoprire se il relitto dell'aereo contenesse resti umani. In precedenza aveva preso parte ad un progetto correlato a Palau.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x