Il raro dragamine della Prima Guerra Mondiale al largo del Dorset ottiene protezione

Il Dipartimento per la cultura, i media e lo sport ha deciso di imporre restrizioni ai sensi del Protection of Wrecks Act del 1973 dopo essere stato informato da Historic England (HE) che il sito era a rischio a causa dei cacciatori di souvenir e del recupero incontrollato. Solo i subacquei con licenza HE potranno ora visitare il relitto.

I Arfon è stato costruito nel 1908 a Goole, nello Yorkshire. La Royal Navy la attrezzò come dragamine allo scoppio della guerra e trascorse tre anni lavorando presso la base navale del porto di Portland per eliminare le mine depositate dagli U-Boot lungo le rotte marittime costiere del Dorset. Nell'aprile 1917 colpì una mina e affondò rapidamente al largo di St Alban's Head, con la perdita di 10 dei 13 membri dell'equipaggio.

I Arfon è eccezionalmente ben conservato, dice HE, con caratteristiche chiave come l'attrezzatura per lo spazzamine, il cannone sul ponte, gli oblò e la sala macchine ancora intatti.

La maggior parte dei relitti della Prima Guerra Mondiale lungo la costa inglese sono stati recuperati per le loro attrezzature e accessori, ma l'Arfon era rimasto intatto per quasi un secolo quando fu ritrovato due anni fa dai subacquei Martin e Bryan Jones, che gestiscono un'attività di charter di immersioni a conduzione familiare.

“Siamo lieti di collaborare con Historic England per proteggere e investigare il Arfon, e stiamo programmando una commemorazione speciale per celebrare il centenario del suo affondamento il prossimo aprile”, ha detto Martin Jones.

"La Arfon Il naufragio è un raro sopravvissuto di un tipo di nave un tempo molto comune lungo le coste della Gran Bretagna, ma che ora è completamente scomparsa, sopravvivendo solo nei documenti e come relitti come questo", ha affermato Joe Flatman, responsabile dei programmi di quotazione di HE.

“I pescherecci da traino, i dragamine e altre navi da pattugliamento costiero hanno svolto un ruolo cruciale nel mantenere aperte le rotte marittime intorno alle isole britanniche durante entrambe le guerre mondiali, una parte dello sforzo bellico che spesso viene trascurata. Gli equipaggi che prestavano servizio a bordo di tali navi affrontarono enormi pericoli con instancabile coraggio e devozione al dovere”.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x