La squadra MIA trova un bombardiere della Seconda Guerra Mondiale al largo della PNG

Notizie sulle immersioni

La squadra MIA trova un bombardiere della Seconda Guerra Mondiale al largo della PNG

Un bombardiere B-25 abbattuto più di 70 anni fa durante la seconda guerra mondiale è stato localizzato al largo della costa della Papua Nuova Guinea dal Project Recover, un team di scienziati marini, archeologi e volontari statunitensi.

Il team è stato formato l'anno scorso per rintracciare gli aerei statunitensi i cui equipaggi sono scomparsi in azione (MIA) in tutto il mondo.

Il bombardiere medio bimotore B-25 Mitchell nordamericano rappresentò un'elevata percentuale delle perdite di aerei subite nella regione dall'inizio del 1942.

Il team di Project Recover, composto da scienziati delle Università di California San Diego e Delaware e membri del corpo di volontari BentProp, combina la ricerca storica con la scansione sonar, l'imaging HD, le immersioni subacquee e l'uso di droni aerei e subacquei. A febbraio ha mappato un'area di 4 miglia quadrate di fondale marino al largo di PNG prima di localizzare il campo di detriti del B-25.

"Le persone hanno questa immagine mentale di un aereo che riposa intatto sul fondo del mare, ma la realtà è che la maggior parte degli aerei erano spesso già danneggiati prima di schiantarsi, o si sono rotti al momento dell'impatto", ha detto il direttore esecutivo di Project Recover Katy O'Connell, che ha sede presso il College of Earth, Ocean & Environment dell'Università del Delaware.

“E, dopo essere rimasti immersi nel mare per decenni, sono spesso irriconoscibili per un occhio inesperto, spesso ricoperti di coralli e altra vita marina.

“Il nostro utilizzo di tecnologie avanzate, che hanno portato alla scoperta del B-25, ci consente di accelerare e migliorare la scoperta e l’eventuale recupero dei nostri militari dispersi”.

O'Connell ha detto a Divernet: "Le nostre immersioni utilizzano un approccio rigorosamente "hands-off" in modo da non compromettere il sito per il potenziale di futuro recupero dei resti ancora associati all'aereo che localizziamo."

Oltre a cercare gli aerei perduti, Project Recover conduce indagini archeologiche di siti noti ma non documentati e, mentre si trovava in PNG, ha effettuato un'esercitazione di questo tipo su un altro B-25 nel porto di Madang. Il sito è stato regolarmente visitato dai subacquei da quando è stato scoperto 30 anni fa. Cinque dei sei membri dell'equipaggio furono catturati dai giapponesi, ma l'altro uomo risulta ancora disperso.

Più di 73,000 membri del personale di servizio statunitense della Seconda Guerra Mondiale rimangono dispersi. Nel 2 Project Recover ha effettuato missioni in Inghilterra, Nuova Caledonia, Palau, Saipan, Isole Salomone e Tinian, nonché negli Stati Uniti, localizzando e documentando cinque velivoli. Si prevede di tornare in PNG entro la fine dell'anno.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x