MAT raccoglie fondi per continuare gli scavi dell'età della pietra

archivio – Diving NewsMAT raccoglie fondi in crowdfunding per continuare gli scavi dell'età della pietra

Fu un'esuberante aragosta che lanciava dalla sua tana selci lavorate a mano dell'età della pietra che per prima avvertì i sub che qualcosa di interessante si trovava nel sito sommerso di Bouldnor Cliff, al largo dell'Isola di Wight.

Ciò accadde nel 1999, e da allora sono stati condotti scavi sull'insediamento mesolitico di 8000 anni fa che il crostaceo irritabile chiamava casa.

Ora il Maritime Archaeology Trust (MAT) sta lanciando una campagna di crowdfunding per continuare il suo lavoro sul sito profondo 11 metri, che descrive come un sito patrimonio di importanza internazionale "che si sta rapidamente perdendo nel tempo e nelle maree".

La scogliera di Bouldnor rivendica di essere il sito di costruzione di barche più antico del mondo: gli archeologi sottomarini hanno trovato lì strumenti di pietra, trucioli di legno, "il pezzo di corda più antico" e una barca parzialmente costruita. Si dice che più di un quarto di tutto il legname mesolitico lavorato mai recuperato nel Regno Unito provenisse dal sito.

Gli scavi hanno anche fornito informazioni sulle tecniche preistoriche di lavorazione del legno, oltre a spostare indietro di oltre 2000 anni la data in cui il grano fu introdotto nel Regno Unito e a fornire dati importanti sui cambiamenti della costa e del livello del mare.

Gli archeologi credono che ci sia altro da scoprire, ma mentre la scogliera si erode dicono che stanno correndo contro il tempo per documentare “questa fonte di conoscenza unica e insostituibile” prima che vada perduta per sempre.

Il MAT ha collaborato con Dig Ventures, che organizza scavi archeologici finanziati in crowdfunding, nella speranza di raccogliere i fondi necessari per pagare un'altra stagione di immersioni e ricerca alla Bouldnor Cliff. Per saperne di più o donare, clicca qui  

Nel frattempo due conferenze MAT gratuite potrebbero interessare i subacquei del West Country alla fine del mese. Entrambi riguardano i relitti della Grande Guerra che si trovano al largo della costa meridionale dell’Inghilterra. Il primo è al Falmouth Watersports Centre in Cornovaglia alle 7.30:22 mercoledì 7.30 giugno; il secondo alle 29:XNUMX alla Totnes Civic Hall, Devon, il XNUMX giugno.

I discorsi fanno parte di “Relitti dimenticati della prima guerra mondiale”, un progetto di sensibilizzazione quadriennale finanziato dalla Heritage Lottery ideato da MAT in concomitanza con il centenario della prima guerra mondiale. Iscriviti per partecipare a un discorso qui   

DIVERNET – Il più grande Online Risorsa per i subacquei

04-Jun-16

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x