Latitudini del cavallo

SUBACQUEO DELL'INDONESIA

Horse LatitudesLo stretto di Lembeh è la parte del mondo ideale per le immersioni nel fango, ma a volte sembra eccellere anche se stesso. STEW SMITH si ritrova improvvisamente l'imbarazzo della scelta tra cavallucci marini e pesci ago fantasma.

Un pesce ago fantasma di Halimeda controlla una foglia.

NON POSSONO ESSERE TROPPI luoghi al mondo dove puoi vedere così tante varietà di ippocampo tutte in un unico sito di immersione. Tanjung Gabur è un sito di immersione meno conosciuto nello stretto di Lembeh, Sulawesi settentrionale, Indonesia, e mentre mi immergevo lì ho avuto la fortuna di vedere tre varietà di Hippocampus histrix, noto anche come cavalluccio marino spinoso, insieme a un Hippocampus kelloggi, ovvero il grande cavalluccio marino.

Queste creature sono state tutte trovate sui pendii più profondi del sito, che è piuttosto brullo, fatta eccezione per qualche pezzo di detriti che si muove sul fondo del mare con la corrente.

Ci sono anche alcune macchie solitarie di alghe e spugne in giro, ed è lì che si possono trovare i cavallucci marini. Lì non si vedevano solo histrix e kelloggi ma, osservando più da vicino, potevo vedere anche quel parente stretto del cavalluccio marino, il pesce ago fantasma.

I pesci ago fantasma sono molto più piccoli di queste due specie di cavallucci marini e si fondono così bene con l'ambiente circostante da essere quasi invisibili.

Ho trovato Solenostomus halimeda che si fondeva con la pianta halimeda, il mimetismo definitivo per questa specie di pesce ago, e a pochi metri di distanza c'erano una coppia di Solenostomus cyanopterus, più comunemente noto come robusto pesce ago fantasma.

Ultimo, ma non meno importante, è arrivato un pesce ago solitario (Trachyrhamphus longirostris).

0817 cavallucci marini denise arancione
Un cavalluccio marino pigmeo denise arancione.

Con questa profusione di piccole forme di vita esotiche, era meglio avere una macchina fotografica a portata di mano. Ma fotografare creature così timide può essere difficile.

I cavallucci marini voltano la schiena verso l'obiettivo o si rannicchiano vicino alle alghe, alle spugne o ai detriti, rendendo difficile catturare una buona inquadratura, e i pesci ago fantasma sono esattamente gli stessi.

Non appena sollevavo il mirino della mia macchina fotografica verso i miei occhi, si spostavano in una posizione calcolata per frustrarmi.

Con un po' di pazienza e perseveranza, tuttavia, ed è importante non stressare i soggetti, sono riuscito a scattare qualche scatto.

E c'era un cavalluccio marino in particolare che sembrava più che felice di posare per la sua fotografia. Spostando il mio mini-dome-port a circa un paio di pollici da esso, ho potuto scattare alcune foto e sono rimasto soddisfatto dei risultati.

E POI L'IMMERSIONE è diventato ancora migliore. Nelle acque basse, la mia guida ha potuto individuare, in punti diversi, due cavallucci marini pigmei. Entrambi erano Hippocampus pontohi.

I pontohi non erano più lunghi di un centimetro e sembravano sottili come una carta di credito. Ottenere una buona foto di uno di questi non sarebbe stato facile, a causa della loro posizione scomoda e di una corrente che stava iniziando a rendere le cose un po' più complicate di quanto avrei voluto.

Ogni volta che premevo l'otturatore, il cavalluccio marino girava di 90° e lo perdevo nel mirino.

Tutto quello che potevo fare era prendermi del tempo per ricomporre e alla fine sono riuscito a ottenere un paio di scatti di ciascuno dei pontohi che valeva la pena conservare.

I cavallucci marini sono pesci, dotati di branchie e vescica natatoria, e i loro eccellenti occhi funzionano indipendentemente l'uno dall'altro.

Questo è ciò che permette loro di vedere sia davanti che dietro di loro allo stesso tempo: non c’è da stupirsi che sia così difficile fotografare un cavalluccio marino!

Quando un cavalluccio marino trova un partner, si accoppia per tutta la vita. La coppia si riunisce la mattina presto e la femmina visita il vicino territorio del maschio.

Il dominio del maschio, di circa mezzo metro quadrato, è più piccolo di quello della femmina, che è più vicino a 1.4 mq. Durante l'incontro, i due cambiano spesso colore mentre ha luogo un'elaborata danza di corteggiamento.

Il maschio trasporta le uova della femmina fecondate (tra 50 e 1500) all'interno del suo marsupio finché i piccoli non si schiudono, due o quattro settimane dopo, a seconda della specie. I piccoli diventano subito indipendenti dai genitori.

Ci sono ancora relativamente pochi dati sui cavallucci marini pigmei, che furono scoperti solo nel 1969 quando il biologo marino della Nuova Caledonia Georges Bargibant ne incontrò uno mentre esaminava una gorgonia nel suo laboratorio.

Si scoprì che la gorgonia ospitava quello che oggi chiamiamo Hippocampus bargibanti.

Da allora sono state scoperte molte specie di cavalluccio marino pigmeo. La loro dimensione massima sembra essere di 2.5 cm e tendono a trovarsi intorno ai 20 metri, generalmente corrispondendo alla colorazione della gorgonia ospitante.

0817 cavallucci marini spinosi
Un cavalluccio marino spinoso.

Tentare di ottenere una fotografia decente di un cavalluccio marino, sia esso della varietà più grande e spinosa o di un minuscolo cavalluccio marino pigmeo, significa avere l'obiettivo corretto al momento giusto.

Durante la mia prima immersione a Tanjung Gabur avevo montato sulla mia DSLR un obiettivo macro da 100 mm con un teleconvertitore da 1.4, che andava bene per le specie più piccole.

Tuttavia, ho ritenuto che l'obiettivo migliore da avere per ottenere bei primi piani dei grandi e spinosi cavallucci marini fosse un obiettivo fisheye da 10-17 mm con il convertitore tele 1.4 dietro un mini oblò a cupola.

Ho deciso di tornare di nuovo sul sito per ottenere alcuni scatti grandangolari ravvicinati delle specie più grandi. I cavallucci marini sono territoriali, quindi non è stato difficile localizzarli di nuovo e presto ho catturato alcune belle immagini CFWA.

E insieme a tutti quei cavallucci marini e pesci ago che ho visto a Tanjung Gabur, ho potuto vedere molti Hippocampus bargibanti, denise e anche severnsi in altri siti lungo lo stretto di Lembeh.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x