I migliori relitti di Malta e Gozo

Mappa dei relitti di Malta
Mappa dei relitti di Malta

Questo è il tuo compito se scegli di accettarlo: immergerti nei relitti dell'isola maltese e compilare una serie di tabelle dei "cinque migliori". John Liddiard accetta la sfida.

IL COMPITO DI ARROTONDARE le migliori immersioni sui relitti di Malta, sportive e tecniche, sono il tipo di sfida con cui posso divertirmi.

Comincio assicurandomi che la portata del progetto sia giusta, perché non possiamo escludere Gozo e presto potrebbe esserci un naufragio al largo di Comino.

Seduto con l'ultima edizione del libro di Peter Lemon Scuba Diving – Malta, Gozo, Comino, inizio a fare delle liste.

Ci sono parecchi relitti in cui non mi sono ancora immerso. Alcuni li ho semplicemente persi, perché non ho fatto nulla di tecnico da Malta o Gozo e, in un caso, perché non era affondato l'ultima volta che sono stato lì.

È la scusa perfetta per rivisitare, questa volta prendendo un rebreather in modo da poter affrontare i relitti tecnici in tutta comodità e senza spendere una fortuna in elio, e anche per poter trascorrere molto tempo sui relitti nelle profondità delle immersioni sportive.

Anche così, devo fissare un limite e decidere di tracciare la linea a 75 m.

Arrivando al centro immersioni Oxygène Malta fresco di volo, non voglio iniziare con nulla di troppo serio.

Potrò aver fatto un bel volo con Air Malta, ma il mio kit si è divertito con gli addetti ai bagagli?

Carichiamo sulla barca Delfino del capitano Jason e ci dirigiamo verso il relitto di un Bristol blenheim bombardiere abbattuto il 13 dicembre 1941.

Imbarco sulla barca per immersioni Delfino al porto
Imbarco sulla barca per immersioni Delfino al porto

A 38 metri di profondità con una miscela nitrox ottimale, ho a disposizione 25 minuti facili sul relitto, senza soste deco obbligatorie.

Questo relitto è per lo più motori radiali e ala, con un pezzo della coda della fusoliera sbattuto in avanti rispetto all'area della cabina di pilotaggio. Il motore di tribordo vanta un'elica piegata.

Elica di tribordo e motore radiale sul bombardiere Bristol Blenheim
Elica di tribordo e motore radiale sul bombardiere Bristol Blenheim

L'elica del motore di sinistra è stata abbattuta dal caccia italiano Macchi C200 attaccante. È un bel relitto, che merita di essere sulla mia lista.

Pochi metri più in profondità è HMS Ellesponto, un rimorchiatore a pale a vapore affondò per la prima volta nel porto durante un raid aereo il 6 aprile 1942, poi si sollevò e fu scaricato all'esterno a 42 metri.

La maggior parte dei danni riguarda la parte anteriore del relitto. Rimane un bel timone, appena a prua dell'albero a pale a centro nave. Le ruote a pale sono state rimosse, ma gli alberi e i motori sono ancora lì.

Albero a pale di babordo sulla HMS Hellespont
Albero a pale di babordo sulla HMS Hellespont

In genere, una buona visibilità sul Mediterraneo mi aiuta a godermi un relitto che sarebbe ben visitato se fosse al largo di Brighton o Weymouth. Un altro buon candidato.

Dopo essermi sistemato passo al relitto più profondo del viaggio, il cacciatorpediniere di classe Hunt HMS Southwold, fatto saltare in due da una mina galleggiante il 23 marzo 1942.

Con le sue due metà separate, Southwold è in realtà composto da due immersioni, ma è solo un relitto, quindi scelgo di immergermi dalla poppa verticale a 73 m.

Abbastanza profonde da trovarsi al di sotto della maggior parte della crescita di alghe che domina le immersioni meno profonde, le spugne aggiungono colori vivaci alle armi da fuoco, alle bombe di profondità e alle munizioni sparse. Non posso assolutamente escludere Southwold dalla mia lista.

Il mio prossimo relitto è uno dei reef artificiali di Malta. Negli anni '1970, il Aquila imperiale serviva come traghetto tra Malta e Gozo, poi rimase inutilizzato nel porto finché non fu ripulito, rimorchiato al largo e affondato il 19 luglio 1999.

L'elmo dell'Aquila Imperiale
L'elmo dell'Aquila Imperiale

A 38 metri dalla zona sotto l'elica, la maggior parte del relitto rientra nel limite di 35 metri del BSAC Sports Diver.

Sebbene sia divertente nuotare sul ponte passeggeri, i punti salienti sono il timone, completo di ruota, quindi una statua di Cristo più grande della vita a 50 metri dalla prua, anche se non conta come parte del relitto.

Pur non essendo ancora candidato al meglio elenco dei relitti, una barca e traghetto simile, l'Oceano Atlantico, è ormeggiata abbandonata nel porto e si dice che sia destinata a diventare una barriera corallina artificiale una volta trovato un sito adatto.

Il traghetto per l'Oceano Atlantico, destinato a diventare un'altra barriera corallina artificiale
Il traghetto per l'Oceano Atlantico, destinato a diventare un'altra barriera corallina artificiale

Lì vicino, la Lady Davina è affondata nel suo ormeggio nel porto. Dovrà essere sollevata per eliminare l'ostruzione, ma potrebbe facilmente diventare un'altra barriera corallina artificiale invece di essere rimessa in servizio.

Nel frattempo funge da attrazione temporanea per i subacquei dalla riva, proprio di fronte al centro Oxygène.
La nostra barca per le immersioni non potrebbe mai subire un simile destino.

Uno scafo da pesca tradizionale maltese, Jason mantiene il Delfino in condizioni immacolate da prua a poppa, sopra e sotto la linea di galleggiamento. Anche la sala macchine è immacolata.

Tornando in trimix, a 66 metri l'E-boat tedesca o “Schnellboot” S31 è una nave da guerra completa di dimensioni compatte, con cannoni, munizioni, motori, eliche triple e timoni a poppa e due tubi lanciasiluri a prua. Sul timone c'è anche il mozzo del timone della nave.

Come sull'HMS Southwold, una copertura predominante di le spugne forniscono colori vivaci a un'immersione generalmente più scura in una giornata nuvolosa.

Cupole e guglie sopra La Valletta
Cupole e guglie sopra La Valletta

Noto nel mio diario di bordo un altro relitto in lizza per la cima della mia lista.

La cisterna da 3147 tonnellate Um-el-Faroud è un relitto in cui mi sono tuffato precedentemente dalla riva e descritto come di livello mondiale.

Dalla barca l'immersione è ancora migliore; più tempo sul relitto e nessuno si perse nuotando verso di esso. Anche così, non ho tempo per esplorare ogni compartimento.

L'Um-el-Faroud è stata affondata come barriera corallina artificiale il 2 settembre 1998. Una targa sulla parte anteriore della timoneria commemora i lavoratori del cantiere uccisi da un incendio che ha sventrato la petroliera nel 1995.

Elica e timone dell'Um-el-Faroud
Elica e timone dell'Um-el-Faroud

Dopo aver prestato servizio a lungo nella seconda guerra mondiale, il sottomarino di classe S HMS testardo fu effettivamente affondato il 30 aprile 1946 come bersaglio sonar.

A 55 metri dal fondo del mare, alcuni si immergono in questo relitto in aria, anche se io mi attengo al diluente trimix.

Il relitto è intatto, anche se privato di molte caratteristiche prima dell'affondamento. Anche in questo caso un po' in profondità per le alghe, ci sono alcune spugne dai colori meravigliosi sullo scafo, in particolare sotto la coda.

La mia lista dei migliori relitti si sta riempiendo velocemente e ho ancora molto da immergermi.

Nelle immediate vicinanze del Porto Grande ci sono i relitti dei dragamine in tempo di guerra HMS Eddy ed HMS Sant'Angelo. Entrambi furono affondati dalle mine, rispettivamente il 25 e il 30 maggio 1942, ad una profondità del fondale di 58 m.

Aspettiamo il passaggio delle grandi navi da crociera e dei mercantili prima di immergerci. Mi sto godendo il vortice e sono impegnato a scattare fotografie quando Karl alza la sua lavagnetta con il messaggio "Not Eddy, St Angelo" scarabocchiato sopra.

I relitti sono a meno di 100 metri di distanza l'uno dall'altro e Jason aveva sparato sul relitto sbagliato.

Tuttavia, questo dragamine da rimorchiatore della Royal Navy è un piccolo tuffo, con un telegrafo e il mozzo del timone della nave ancora al loro posto, un generatore, cavi di spazzamento e servizi igienici.

Sul rimorchiatore Sant'Angelo è ancora visibile un telegrafo
Sul rimorchiatore Sant'Angelo è ancora visibile un telegrafo

Jason si prende un bel po' di scherno riguardo al relitto sbagliato. Ma a parte l'etichetta sul suo GPS, lo sparo è avvenuto proprio al centro del ponte di prua, e mi ha collocato sulla Royal Navy il vagabondo Eddy successivamente.

L'Eddy è un relitto leggermente più grande con due eliche, rispetto al singolo albero del St Angelo. I pezzi forti per me sono il pesce dragamine che giace schiacciato a poppa, diversi grappoli di munizioni per mitragliatrice, il timone e il motore del timone.

Munizioni per mitragliatrice a bordo dell'HM Drifter Eddy
Munizioni per mitragliatrice a bordo dell'HM Drifter Eddy

Sia Eddy che St Angelo meritano di essere nella mia lista finale, ma non riesco a decidere quale sia l'immersione migliore.

Jason lancia il colpo sul relitto di un Bristol Beaufighter, ammarato a 38 metri a causa di un problema al motore il 17 marzo 1943.

Con una visibilità tipica del Mediterraneo, l'intero relitto del Bristol Beaufighter può essere visto su uno sfondo di sabbia bianca.
Con una visibilità tipica del Mediterraneo, l'intero relitto del Bristol Beaufighter può essere visto su uno sfondo di sabbia bianca.

Gli chiediamo se è sicuro che il tiro non sia di nuovo sull'attentatore del Blenheim, nonostante ciò si trova il relitto a metà dell'isola.

Sulla sabbia bianca, il compatto Beaufighter si distingue per il set completo di ali e motori, anche se manca la parte di coda della fusoliera.

È più piccolo del Blenheim e poggia capovolto, il che mette in risalto il cannone quadruplo da 20 mm sotto il muso. Ora devo decidere quale sia il relitto dell'aereo migliore!

Cannone antiaereo da 20 mm sul ponte di poppa della torpediniera tedesca S31.
Cannone antiaereo da 20 mm sul ponte di poppa della torpediniera tedesca S31.

Facciamo un passo indietro nel tempo fino al relitto della nave da guerra francese della Prima Guerra Mondiale Il polinesiano, silurato dall'UC22 il 10 agosto 1918 e riposato a 65 m. La discesa inizia come di consueto in acqua perfettamente calma.

Orinatoio su Le Polynesien
Orinatoio su Le Polynesien

Poi la corrente aumenta fino al punto in cui squarcia il relitto per gli ultimi metri.

Trovo riparo sul ponte principale, che si inclina a sinistra. Jason ha piazzato il tiro a centro nave, quindi mi imbatto direttamente nelle famose pile di stoviglie della Polynesian, anche se non ho il tempo di vedere i cannoni a prua e a poppa. La mia lista cresce ancora.

Concludo le mie immersioni con Oxygène su tre relitti meno profondi su cui mi sono immerso in precedenza dalla riva, ma che ora faccio in barca.

I rimorchiatori 10 ed San Michele sono una singola immersione, ma si tratta di due relitti e per questo progetto conto i relitti, non le immersioni. Entrambi sono piccoli e si siedono eretti sulla sabbia a 20 metri.

Prua del rimorchiatore 10
Prua del rimorchiatore 10

Per fare un confronto, 10 è leggermente più piccolo di Stanegarth di Stoney Cove, St Michael è leggermente più grande. Entrambi furono affondati il ​​16 maggio 1998.

Il relitto finale è HMS Maori, un cacciatorpediniere di classe Tribal, affondato nel Porto Grande da una bomba tedesca il 12 febbraio 1942.

Nella timoneria di un altro rimorchiatore, il St Michael
Nella timoneria di un altro rimorchiatore, il St Michael

Nel 1945, il relitto fu rimesso a galla e la parte di prua fu affondata verso la costa, mentre la parte di poppa fu rimorchiata in acque molto più profonde.

La profondità massima è di soli 14 metri ed è un'immersione facile, con alcune viste suggestive attraverso i relitti. Essendo la prima immersione su un relitto per molti che imparano ad immergersi a Malta, merita di essere elencata.

Mi sposto a Gozo per immergermi a St Andrew's Divers' Cove. I tre relitti di traghetti di Gozo possono essere facilmente immersi dalla riva.

Un pannello informativo accanto al parcheggio fornisce loro le indicazioni e persino una scala per facilitare l'uscita.

Il traghetto per auto a doppia estremità Xlendi fu affondato il 12 novembre 1999, purtroppo rotolando e atterrando capovolto.

Quando il traghetto passeggeri e le barche turistiche Karwela ed Cominoland furono affondati il ​​12 agosto 2006, pile di tamburi per la galleggiabilità furono fissati alle cime per tenerli in posizione verticale. Tutti e tre si trovano più o meno in linea a 42 metri.

Elica di dritta sul Cominoland
Elica di dritta sul Cominoland

Io per primo si sono tuffati questi due subito dopo essere stati affondati. Ritornando un paio d'anni dopo, sono lieto di vedere la crescita marina che inizia a prendere piede e un sacco di pesci in giro.

La pelliccia rosa del Maggiolino Volkswagen appoggiato sulla poppa della Karwela comincia a perdere la sua vivacità. Forse dovremmo mandare la squadra delle Dive Girl a sistemarlo.

Passerella sul lato sinistro della prua del Karwela
Passerella sul lato sinistro della prua del Karwela

Poiché è invertita, Xlendi è un'immersione meno interessante per chi non è interessato alla penetrazione seria dei relitti.

I cartelli all'esterno avvertono di ciò e, in particolare dopo una morte recente, solo i subacquei adeguatamente esperti, preparati e adeguatamente attrezzati per la posa delle lenze dovrebbero prendere in considerazione l'idea di esplorare in profondità all'interno dello scafo rovesciato.

Coloro che conoscono i relitti di Malta avranno notato due notevoli assenze. Niente paura, non mi sono perso Rozi or P29. Per me è semplicemente più semplice farle come immersioni in barca da Gozo.

Mark del St Andrew's Divers' Cove tiene il briefing sull'immersione
Mark del St Andrew's Divers' Cove tiene il briefing sull'immersione

Con Mark al timone della veloce barca per immersioni Divemania di St Andrew, sono solo 15 minuti di viaggio per tornare a Cirkewwa, sulla punta di Malta, da Mgarr a Gozo.

caricare il kit per le immersioni sui camion fuori dal centro immersioni di St Andrew's Divers' Cove.
caricare il kit per le immersioni sui camion fuori dal centro immersioni di St Andrew's Divers' Cove.

La motovedetta P29, ex tedesca dell'Est e poi delle Forze Armate di Malta, fu affondata al largo di Cirkewwa solo il 14 agosto 2007, a circa 100 metri dal rimorchiatore Rozi, affondato nel 1992.

sottocoperta verso poppa o il pattugliatore P29. Sono stati praticati dei fori sul ponte e sulle paratie per facilitare l'accesso dei subacquei
Sottocoperta verso poppa o motovedetta P29. Sono stati praticati dei fori sul ponte e sulle paratie per facilitare l'accesso dei subacquei

È possibile vederli entrambi in un'immersione lunga e veloce, ma si qualificano come due relitti separati e per vederli faccio immersioni separate in giorni separati.

P29 si trova in posizione verticale a 38 metri e, per essere una piccola motovedetta, c'è molto da tenermi occupato. Con la verniciatura di livello militare da superare, c'è ancora poca crescita marina, ma le orate si sono spostate e i barracuda volteggiano in lontananza.

Un'altra motovedetta, la P31, è pronta per essere affondata, ma attende il sito giusto.

P31 nel porto: la prossima barriera corallina artificiale?
P31 nel porto – il prossimo reef artificiale?

I siti devono avere fondali marini puliti, senza barriere coralline o alghe e senza rischio di impatto negativo sulla vita marina vicina.

Combinare tali condizioni con un accesso adeguato per i subacquei e una discreta distribuzione di siti intorno alle isole non è facile.

Il vecchio Rozi fu affondato come barriera corallina artificiale nel 1992, originariamente come attrazione per un giro turistico in sottomarino, ma ebbe così tanto successo tra i subacquei che aprì la strada a tutte le barriere coralline artificiali che seguirono.

Lato di dritta della sovrastruttura e dell'ala del ponte del rimorchiatore Rozi
Lato di dritta della sovrastruttura e del ponte ala del rimorchiatore Rozi

Mi sono già immerso in questo rimorchiatore lungo 30 metri, ma solo dalla riva. Un'immersione dalla barca mi dà molto più tempo sul relitto.

Il rivestimento ben consolidato della crescita marina fornisce pascolo a numerosi nudibranchi.

Sopra la timoneria del Rozi, orde di anthias e saraghi mostrano come possiamo aspettarci lo sviluppo futuro del P29 e di altri relitti.

Guardando attraverso il ponte dell'HMS Maori, appena a poppa della timoneria.
Guardando attraverso il ponte dell'HMS Maori, appena a poppa della timoneria.

Il problema con Malta e Gozo è che ci sono troppi relitti. Scegliere il meglio per immergersi dipende dal tipo di immersione che preferisci, quindi spero che le mie sei tabelle Top Five ti siano d'aiuto.

I MIGLIORI RELITTI DALLA RIVA

  • Rozi: La barriera corallina artificiale originale, con un rivestimento maturo di vita marina.
  • P29: Più grande e più visibile rispetto al Rozi, ma ancora vernice grigia.
  • Um-el-Faroud: Relitto fantastico, anche se tuffandoti dalla riva hai poco tempo per vederlo tutto.
  • Cominoland: Il più piccolo dei relitti di Gozo, ma sembra essere il preferito.
  • Karwela: Per il Maggiolino Volkswagen con pelliccia rosa sul ponte di poppa.

I MIGLIORI RELITTI PER I SUBACQUEI IN ACQUE APERTE/OCEANO (20M MAX)

  • HMS Maori: Inizia la tua carriera di immersione sui relitti con un eroe di guerra.
  • San Michele: Supera il relitto 10 lungo la strada.
  • Um-el-Faroud: Come immersione in barca, solo sovrastruttura.
  • Scot Craig: Immersione in barca verso un relitto meno immerso.
  • Coralita X127: Un po' torbido nel porto, ma abbastanza da vedere con una buona guida.

I MIGLIORI RELITTI DI UNA BARCA

  • Um-el-Faroud: Perché puoi esplorare più livelli sul relitto e avere abbastanza tempo per esplorarlo in dettaglio, ma non vedrai comunque tutto.
  • HMS Ellesponto: Per la macchina a vapore e il timone.
  • Bristol Beaufighter: Per le armi e per vedere tutto steso sulla sabbia.
  • P29: Perché hai abbastanza tempo per esplorarlo in dettaglio.
  • Bristol blenheim: Un aereo più grande, ma senza cannoni.

I MIGLIORI RELITI PER L'IMMERSIONE TECNICA IN ARIA

Torre di comando della HMS Testardo
Torre di comando della HMS Testardo
  • HMS testardo: Nuota attorno alla torre di comando e sopra il ponte.
  • Traghetto Xlendi: La penetrazione nei relitti è riservata esclusivamente a subacquei adeguatamente equipaggiati ed esperti.
  • HMS Ellesponto: Trascorri del tempo con la macchina a vapore e crea un po' di decorazioni.
  • HMS Sant'Angelo: Rimani sopra il ponte, guarda in dettaglio la timoneria.
  • HMS Eddy: Come HMS Sant'Angelo.

LE MIGLIORI IMMERSIONI TECNICHE

  • HMS Southwold: Per le armi, le bombe di profondità, le munizioni e il colore.
  • Il polinesiano: Perché ce n'è così tanto.
  • Schnellboot S31: oppure i cannoni, i tubi lanciasiluri, le munizioni e il colore.
  • HMS testardo: Per la torre di comando e dettaglio sotto la poppa.
  • HMS Eddy: Sul fondo del mare c'è qualcosa che è troppo profondo per respirare aria.

RELITTI JL SI IMMERGEREBBE ANCORA

Apri le finestre sul ponte passeggeri del traghetto Xlendi di Gozo
Apri le finestre sul ponte passeggeri del traghetto Xlendi di Gozo
  • HMS Southwold: Per vedere la metà anteriore.
  • Il polinesiano: È grande, quindi vale la pena fare diverse immersioni.
  • Traghetto Xlendi: Le autorità locali e i centri di immersione sconsigliano di penetrare in questo relitto.
  • P29: Per vedere come si sta sviluppando.
  • Schnellboot S31: Per vedere cosa è caduto nel campo dei detriti.

FASCICOLO DI FATTO

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x