I pesci cambiano forma man mano che la minaccia degli squali si allontana

archivio – Notizie sulle immersioniI pesci cambiano forma man mano che la minaccia degli squali si allontana

I pesci si stanno evolvendo con occhi e code significativamente più piccoli sulle barriere coralline sulle quali sono al sicuro dalla predazione degli squali.

Un nuovo studio scientifico pretende di fornire la prima prova dal campo dei cambiamenti della forma del corpo dei pesci causati dal declino delle popolazioni di squali causato dall’uomo e di evidenziare gli effetti sugli ecosistemi marini della perdita dei predatori apicali degli oceani.

Guidati da ricercatori della Rosenstiel School of Marine & Atmospheric Science dell'Università di Miami negli Stati Uniti, i ricercatori hanno analizzato più di 600 pesci di sette specie su due sistemi di barriera corallina vicini quasi identici al largo dell'Australia nordoccidentale.

Uno dei sistemi, Scott Reefs, è stato preso di mira dai pescatori di squali per secoli, ma la pesca agli squali non era consentita sull'altro reef, il protetto Rowley Shoals. 

Negli ultimi decenni la pesca agli squali si era intensificata a Scott Reefs per alimentare la domanda di squali-pesce.pinna zuppa, dicono i ricercatori, con la conseguenza che le popolazioni di squali furono “decimate”, mentre a Rowley Shoals rimasero in buona salute.

Il team ha analizzato digitalmente le fotografie dei pesci della barriera corallina, misurandone la lunghezza e la larghezza del corpo, nonché le aree degli occhi e della coda.

A Scott Reefs gli occhi dei pesci che normalmente predano gli squali erano in media fino al 46% più piccoli rispetto a quelli di pesci comparabili a Rowley Shoals, mentre le loro code erano in media fino al 40% più piccole.

I pesci studiati erano il dentice a strisce blu, a quadretti, il rosso a schiena d'asino e il dentice di Bohar, il pesce pappagallo margherita e dalla testa smussata e l'orata obeso.

"La dimensione degli occhi è fondamentale per individuare i predatori, soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione quando molti squali solitamente cacciano, e la forma della coda consente la velocità di scoppio e la rapida fuga dagli squali", ha affermato l'autore principale dello studio, Neil Hammerschlag.

“I nostri risultati suggeriscono che la rimozione degli squali da parte dell’uomo ha potenzialmente causato una riduzione delle dimensioni delle parti del corpo dei pesci che sono importanti per il rilevamento e l’evasione degli squali.

“C’è un urgente bisogno di comprendere le potenziali conseguenze a cascata sull’ecosistema del declino degli squali, in particolare sulle barriere coralline su cui facciamo molto affidamento per il turismo, il cibo e le attività ricreative”.

Lo studio è pubblicato su Marine Ecology Progress qui

Divernet – Il più grande Online Risorsa per i subacquei

15-gen-18

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x