La scoperta di un subacqueo raddoppia il numero di rari pesci ambulanti

archivio – Diving NewsLa scoperta di un subacqueo raddoppia il numero di rari pesci ambulanti

Un team di subacquei in Australia ha scoperto una nuova popolazione di quello che si ritiene sia il pesce più raro del mondo.

Pesce rosso (Thymichthys politus), che sono famosi per camminare sul fondo del mare piuttosto che per nuotare, si trovano solo al largo della Tasmania sud-orientale, ma fino ad ora era stata identificata solo una singola popolazione di 20-40 individui.

La nuova colonia è stata confermata da sette subacquei dell'Istituto per gli studi marini e antartici (IMAS) dell'Università della Tasmania e dal progetto scientifico cittadino Reef Life Survey (RLS), in seguito all'avvistamento di un singolo pesce da parte di un membro della pubblico.

Il nuovo sito, in una località sconosciuta, contiene un numero di pesci simile a quello della popolazione precedentemente nota di Frederick Henry Bay, a una certa distanza. Entrambi i siti misurano solo circa 50 x 20 metri, perché la portata dei pesci è limitata dal loro modo di spostarsi.

Antonia Cooper, responsabile tecnica dell'IMAS, ha avvistato il primo pesce mano proprio mentre la squadra stava per arrendersi dopo due giorni di ricerche.

"Ci siamo immersi per circa tre ore e mezza, e verso le due ore ci siamo tutti guardati pensando che non sembrasse promettente", ha detto Cooper.

“Il mio compagno di immersione è andato a dire agli altri subacquei che stavamo per iniziare ad entrare, e io stavo sfogliando senza troppa convinzione le alghe quando, ecco, ho trovato un pesce mano rosso.

“Trovare una nuova popolazione che sia decisamente distinta da quella esistente è molto entusiasmante. Significa che potenzialmente esiste un pool genetico più grande e anche che ci sono potenzialmente altre popolazioni là fuori che dobbiamo ancora trovare”.

Lo scienziato dell’IMAS, il dottor Rick Stuart-Smith, co-fondatore della Reef Life Survey nel 2007, ha descritto la scoperta del pesce come “un enorme sollievo, poiché di fatto raddoppia il numero che pensiamo ne sia rimasto sul pianeta. Abbiamo già imparato molto dalla scoperta di questa seconda popolazione perché il loro habitat non è identico a quello della prima popolazione, quindi possiamo rincuorarci sapendo che i pesci rossi non dipendono in modo così critico da quel particolare insieme di condizioni locali».

Un'altra specie, il pesce mano maculato, è ancora osservata in Tasmania, ma una terza, il pesce mano di Ziebell, è elencata come in pericolo di estinzione e si teme possa essere estinta. IMAS e RLS lavoreranno con il governo, che aiuta a finanziare il loro lavoro, per gestire i siti di pesce rosso.

Divernet – Il più grande Online Risorsa per i subacquei

25-gen-18

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x