Subacqueo condannato per salvataggio illecito di relitto

archivio – Diving NewsDiver condannato per recupero illecito di relitto

Un sub è stato condannato a 150 ore di servizio comunitario dopo essere stato riconosciuto colpevole di aver rimosso illegalmente lingotti di stagno per un valore di 50,000 sterline da un relitto della Cornovaglia.

La giuria della Crown Court di Newcastle upon Tyne sentì che Neil Isherwood di Bury, Lancs, aveva prelevato i lingotti dal relitto della Allegro al largo della Cornovaglia settentrionale.

Il piroscafo da carico fu costruito nel 1874 e affondò 11 anni dopo in una collisione nella nebbia, provocando la perdita di 13 vite umane. Si trova a più di 60 metri d'acqua.

Isherwood, che disse alla corte di essere un consulente autonomo nel recupero del carico, era partito dai Paesi Bassi su una nave chiamata The Bela con il suo proprietario, il cittadino olandese Henk de Bloeme, il 15 luglio 2013.

Nel corso di due settimane il Bela ha visitato una serie di relitti lungo la costa del Regno Unito prima di essere intercettato dall'HMS Severn. Gli ufficiali della Marine Management Organization (MMO) che lavoravano con lo Squadrone di Protezione della Pesca della Royal Navy salirono a bordo della nave e sequestrarono i lingotti, che si stabilì fossero stati recuperati dalla nave. Allegro.

L'MMO è l'autorità preposta al rilascio delle licenze per il salvataggio, e Isherwood e De Bloeme non avevano la licenza. La corte ha appreso che De Bloeme si era dichiarato colpevole del reato presso la pretura di North Tyneside nel maggio 2015 ed era stato multato di 2000 sterline più le spese.

Isherwood si era dichiarato non colpevole e aveva deciso di far esaminare il suo caso presso una Corte della Corona. Nel condannarlo al termine del processo durato quattro giorni, il cancelliere di Newcastle, il giudice Sloan QC, ha dichiarato: “Non ho dubbi che tu abbia svolto un ruolo di primo piano in questo esercizio. Il reato è stato commesso deliberatamente e sono soddisfatto che tu abbia tentato di nascondere le tue attività”.

Il dottor Christopher Pater, capo della pianificazione marittima per Historic England, ha dichiarato in seguito: “Questo è stato un caso importante per Historic England a sostegno del MMO perché è essenziale che quando le persone prendono di mira relitti storici per il salvataggio illegale, possiamo fornire informazioni vitali su come un relitto come quello delle ss Allegro fa parte del nostro patrimonio comune”.

Ha detto che la nave risaliva a un'epoca in cui "la forza del vapore stava sostituendo le vele e la fusione di lingotti di stagno in Cornovaglia era un'industria attiva, quindi sarebbe una perdita per tutti noi se siti come questo venissero smontati e il relitto e il suo contenuto andassero perduti". pezzo dopo pezzo".

L'MMO ha affermato che il caso ha dimostrato la sua "determinazione nel cercare di prevenire operazioni di salvataggio illegali nell'area delle licenze marittime del Regno Unito per proteggere l'ambiente e il patrimonio archeologico marittimo".    

24-mag-16

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x