Il profondo relitto al largo della Sicilia produce giare

archivio – Notizie sulle immersioniIl relitto profondo al largo della Sicilia produce giare

Cinque tipi di anfore di terracotta risalenti al II secolo a.C. sono stati scoperti da archeologi subacquei che studiavano un relitto di epoca romana rinvenuto per la prima volta cinque anni fa al largo della Sicilia orientale.

Trovato nel 2011 a circa 75 metri di profondità al largo di Aci Trezza, il relitto lungo 15 metri è stato scavato da archeologi subacquei della Sovrintendenza al Mare della Sicilia, che stanno utilizzando fotografie per fare una ricostruzione 3D del sito del relitto, compreso il carico.

Si ritiene che le anfore contenessero miele, olio d'oliva, vino e salsa di pesce e indicassero la presenza nelle vicinanze di un centro commerciale precedentemente sconosciuto.

Inizialmente si pensava che tre aree del sito in cui erano assenti le anfore indicassero un recupero, ma ora si pensa che mostrino dove era custodito il carico deperibile.

Gli archeologi ora intendono indagare ulteriormente con l'aiuto di un ROV.

Divernet – Il più grande Online Risorsa per i subacquei

24-ago-16

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x