Facilitare le immersioni con muta stagna nel Regno Unito per una relazione costruita per durare

PENELOPE GRANYCOME
PENELOPE GRANYCOME

I subacquei abituali del Regno Unito potrebbero darlo per scontato, ma per quelli più abituati alle acque calde la prospettiva di esplorare i mari domestici può sembrare scoraggiante. La soluzione? Un ingresso rilassato in acque poco profonde, dice PENELOPE GRANYCOME, che si è goduta un fine settimana a Portland

UN LOCKDOWN È SICURO un campanello d'allarme per non dare nulla per scontato. Mentre il Regno Unito riapriva i battenti e i centri di immersione tornavano in vita con normative rigorose e nuovi sistemi di prenotazione, gli appassionati subacquei di acque fredde si lanciavano di nuovo in acqua alla prima occasione.

Nel frattempo molti vacanza-i subacquei, ostacolati dalle sfide dei viaggi internazionali e dalle quarantene, potrebbero sentirsi in perdita per una soluzione subacquea e delusione per i viaggi rinviati.

Tuttavia, come vediamo così spesso in questo rivista, le nostre acque del Regno Unito sono ricche di storia, vita marina ed emozionanti scoperte da fare.

Anche quando muta stagna-addestrato, il rigore e il maggiore carico di lavoro derivanti dall'utilizzo effettivo di uno in mare possono essere intimidatori.

I timori del maltempo, i lunghi viaggi verso i siti, il trasporto di attrezzatura, la terribile visibilità e gli scatti di tizi grossi che indossano un intero negozio di immersioni e un doppio set in mare possono far sembrare il tutto un'esagerazione.

Tuttavia, restando in una zona di comfort, non si guadagna nulla, a parte il comfort.

Dopo essermi immerso solo nei laghi e nelle cave dell'entroterra del Regno Unito (e una volta in mare con la muta), l'idea di immergermi improvvisamente in profondità nella mia nuova muta stagna vivere in un ambiente incontrollato e sconosciuto insieme a subacquei esperti mi aveva sempre reso nervoso.

Quindi è stata una benedizione partecipare ad un fine settimana “Intro to UK Diving” con Dive Beyond di Portland insieme ad un piccolo gruppo e istruttore James di Aquanaut Scuba, dandoci la possibilità di sviluppare le nostre abilità di immersione in mare nel Regno Unito in immersioni poco profonde senza sentirci intimiditi.

Avevamo sede at l'Aqua Hotel accanto al Dive Beyond, dove un pontile permetteva un facile imbarco sul RIB. Non è stato richiesto alcun equipaggiamento a bordo: tutto è stato fatto prima insieme ai controlli dei compagni.

Il piano era di fare due immersioni al giorno con un lungo intervallo di superficie che permettesse di avere tempo per il debriefing e rilassarsi.

Come ci si potrebbe aspettare, i briefing sulle immersioni e sulla sicurezza della barca sono obbligatori, sia prima dell'imbarco che a bordo, e sono forniti dallo skipper, la cui parola è divina. Meglio di tutto qui, il nostro RIB aveva una scala!

UNO DEI PROTOCOLLI DI SKIPPER DEV, oltre alla sua istruzione di resistere per l'esaltante velocità attraverso il porto, era di sollevare i pesi dopo un'immersione ma di lasciare il nostro GAV e la bombola in acqua collegati da un anello a D a una linea del gommone. Molto più facile risalire senza aiuto, recuperare l'unità una volta a bordo e stivarla. Meno lavoro per lo skipper e meno possibilità di imbarazzanti contatti con Covid derivanti dall'imbarco!

La prima immersione è stata sulla draga, appena fuori dalle mura del porto nella baia di Balaclava. A soli 10 metri, protetto dal frangiflutti quindi con poca corrente e sotto una superficie vetrosa quel giorno, era un sito perfetto per i principianti per controllare il peso e acclimatarsi a un fresco mondo marino verde.

C'era molto da vedere, con una seppia che faceva la sua apparizione tra i frammenti di metallo che sporgevano da questo relitto che giaceva in due parti. Le leggere nuotate richiedevano la consapevolezza del metallo tagliente e l'attenzione a non allontanarsi dal piano e rischiare di essere catturati dal flusso della marea.

1120 Respiro profondo
Facilitazione nel Regno Unito muta stagna immergersi per una relazione costruita per durare 3

La necessità che i subacquei portino con sé i propri DSMB e siano abili nell'utilizzarli è stata ribadita fin dall'inizio da Martin di Dive Beyond, Dev e James. Anche nelle immersioni “facili” le situazioni possono cambiare rapidamente e possono verificarsi separazioni.

Non fare affidamento su una guida o su un amico abituale qui, se è quello a cui sei abituato!

Il vorticoso viaggio di ritorno in gommone ci ha benedetto con i delfini che giocavano nel porto e le esclamazioni di gioia di tutti noi sotto il caldo sole di settembre.

La tappa successiva è stata la Contessa di Erne, perfetta per andare un po' più in profondità e un'ottima introduzione alle immersioni sui relitti nel Regno Unito. Un ex piroscafo che si fermò come un relitto di carbone nel 1935, giace intatto e in posizione verticale proprio all'interno del frangiflutti. Ci siamo mantenuti in gruppo lungo la linea di tiro, seguendo James in scarsa visibilità, ma man mano che l'immersione procedeva la vista si è aperta, con una vista sorprendente della prua e delle aree degradate del ponte fino alle stive. Un'immersione in penetrazione non è consigliata in questa fase a causa dell'insabbiamento. Sul relitto si potevano vedere aragoste tozze e succhie.

DOPO UN DELIZIOSO cena e allegria al ristorante del porto turistico The Boat That Rocks, eravamo pronti per domenica e per una deriva fuori dalle mura del porto. Nessuna guida o coccole qui. Ciascuna coppia di amici deciderebbe chi schiererà un DSMB, con l'altro pronto in caso di separazione o problemi.

Io e il mio amico ci siamo goduti una rilassante deriva di 40 minuti a circa 15 metri senza problemi se non quello di mettere troppa poca aria nel DSMB.

Dev lo ha evidenziato sul RIB con la sua ripresa telefonica di una salsiccia non proprio verticale.

Ha spiegato come il colore sbagliato, la mancanza di un'adeguata inflazione o il tipo di DSMB potrebbero significare non essere visti da lui o da altri trafficanti di barche. Questa abilità salvavita dovrebbe avere la priorità formazione.

L'ultimo è stato il Landing Craft, situato a 7-15 metri e testimonianza della ricca storia della Seconda Guerra Mondiale della zona. Castletown era un importante punto di imbarco del D-Day per le truppe statunitensi e i frangiflutti del porto di Portland, completati nel 2, fornirono alla Royal Navy uno dei porti artificiali più grandi del mondo.

La storia si estende alle spettacolari unità Portland Mulberry Harbour Phoenix (ora piene di statue umane) e al vicino castello di Portland.

Con la nostra nuova fiducia, vogliamo tutti tornare ad esplorare l’area del porto e più avanti lungo la costa del Dorset, magari a maggiore profondità e in condizioni più impegnative. "Ha stuzzicato il mio appetito per ulteriori esplorazioni", ha detto Paula, una delle subacquee. “Così diverso dalle acque tropicali!”

· XNUMX€ È possibile prenotare i fine settimana di introduzione alle immersioni nel Regno Unito a Portland IMMERGITI OLTREo attraverso Immersioni Aquanaut

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x