Rompere la catena

TECNICA

Rompere la catena

Ci vuole fiducia per decidere un'immersione, ma forse dovremmo tutti prestare maggiore attenzione all'approccio alla sicurezza delle immersioni in grotta, suggerisce SIMON PRIDMORE

0619 i subacquei tecnici scendono

I subacquei scendono nel tardo pomeriggio ai tropici. Un'ora dopo, sarà difficile trovarli.

Ogni incidente subacqueo ha una catena di eventi che lo precedono ma spesso la catena è visibile solo successivamente. Non sempre si vede una catena prima che avvenga un incidente, ma se ne vedi una o se pensi solo di vederne una, devi avere il coraggio di spezzarla – anche se questo ti porta a essere criticato dagli altri in la tua squadra di immersioni.

I sommozzatori hanno una regola che cerca di eliminare la paura della recriminazione e salva vite umane.

Questa regola è che ogni subacqueo può interrompere qualsiasi immersione in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo senza dover dare spiegazioni a nessuno.

Quando uno dei tuoi membri della squadra dà il segnale di alzata (o il segnale di svolta in caso di immersioni in grotta), il resto della squadra riconosce e obbedisce immediatamente, senza fare domande, né in quel momento né successivamente.

Non importa se la minaccia alla sicurezza è reale o meno. Ad esempio, un subacqueo potrebbe interrompere un'immersione semplicemente perché ha letto male il suo indicatore dei contenuti.

La cosa importante è che se un membro del team crede che ci sia una minaccia, allora quella convinzione in sé è sufficiente a mettere a rischio la squadra se continua.

Questo è un principio che tutti i team di immersione potrebbero considerare di applicare alle proprie immersioni, sia che si immergano in ambienti sopra la testa o meno.

Ecco un esempio di un caso in cui ho deciso di rompere la catena ancor prima che i subacquei fossero in acqua.

Apparso su DIVER giugno 2019

UN'IMMERSIONE RINVIATA

Qualche anno fa ero nel mio centro immersioni a Guam con due studenti. Ci stavamo preparando per l'ultima immersione del corso trimix quando uno dei miei divemaster arrivò con la notizia che un subacqueo che conoscevamo di un altro centro era morto nella camera di ricompressione a seguito di un incidente avvenuto il giorno prima.

Gli studenti erano nelle vicinanze e hanno sentito la conversazione ma non hanno detto nulla. Sulla barca erano più silenziosi del solito e io mi stavo concentrando per mantenere tutto normale, seguendo lo schema di prima formazione immersioni.

Ma la notizia della morte del sub mi tormentava. Era un amico e ci eravamo tuffati insieme molte volte.

All'arrivo al sito di immersione, ho visto che scorreva una forte corrente e che aveva portato sott'acqua la boa, che doveva essere la nostra piattaforma di risalita. Ho notato che gli studenti si scambiavano uno sguardo preoccupato.

Sapevo che il fatto che stessero effettuando una grande immersione avrebbe già creato un certo livello di ansia e che una forte corrente avrebbe potuto comportare un ulteriore carico di lavoro.

Ho anche immaginato che la notizia della morte del subacqueo potesse essere un fattore di distrazione per loro, soprattutto se avessero iniziato a stressarsi durante l'immersione. Ero anche preoccupato per l’impatto che le notizie avrebbero potuto avere sulla mia capacità di concentrazione.

Mi sono recato dove si stavano preparando e ho spiegato che avrei annullato l'immersione, adducendo tutte le ragioni, compresi i dubbi che avevo sul mio stato d'animo.

Mi aspettavo che si sarebbero arrabbiati e si sarebbero opposti a questo cambiamento di programma, perché sarebbero dovuti partire la notte successiva e questa cancellazione avrebbe significato che non avrebbero potuto completare il corso nei tempi previsti.

Invece hanno risposto con sorrisi di assoluto sollievo e mi hanno ringraziato. Sono riusciti a cambiare i loro voli e un paio di giorni dopo abbiamo effettuato l'immersione finale. Tutto è andato alla perfezione.

Chi lo sa? Il piano A alla fine avrebbe potuto funzionare, ma interrompere l'immersione prima ancora che qualcuno di noi entrasse in acqua ha assicurato che quella che in quel momento sembrava una serie di problemi accumulati non finisse in un disastro.

LE PREOCCUPAZIONI DI TOM

Non è sempre vero che tu come subacqueo hai il controllo del tuo gruppo. Tuttavia, se percepisci quella che sembra essere una catena di eventi che potrebbero portare a un incidente, puoi comunque agire.

Alcuni anni fa, il fotografo subacqueo Tom è rotolato all'indietro nell'acqua con il suo compagno di immersione. Facevano parte di un gruppo più numeroso di subacquei che effettuavano la quarta immersione della giornata in quella che sembrava una baia poco profonda e riparata.

C'erano stati dei ritardi sul ponte delle immersioni della crociera, il che significava che si sarebbero immersi più tardi nel corso della giornata rispetto al normale.

Data la necessità che i subacquei entrassero in acqua velocemente, mentre c'era ancora molta luce diurna, le guide hanno rinunciato al consueto controllo della corrente prima dell'immersione.

L'equipaggio del tender cerca i subacquei.
L'equipaggio del tender cerca i subacquei.

Non appena Tom è entrato, lui e gli altri hanno subito scoperto che si era trattato di un errore. Sott'acqua la baia era tutt'altro che riparata. Appena scesi, i subacquei furono trascinati via da una forte corrente che scorreva a velocità di nodi. Volavano sul fondo del mare come se fossero loro fini erano dotati di propulsione a reazione.

Tom valutò rapidamente la situazione. Sicuramente non avrebbe scattato nessuna foto in condizioni come quelle.

Inoltre, giudicò che i subacquei sarebbero stati trasportati a una certa distanza dalla corrente veloce e, entro un'ora dalla fine dell'immersione, con la luce del giorno che sbiadiva, avrebbe potuto essere molto difficile per gli equipaggi del tender avvistarli. tutto in superficie in mare aperto.

Si avvicinò alla guida subacquea e gli fece segno che forse era una buona idea interrompere l'immersione.

La guida scosse la testa e indicò che pensava fosse giusto continuare. Era vero, gli altri subacquei del gruppo sembravano godersi la corsa sfrenata.

Tom indicò se stesso e il suo amico, che viaggiavano al suo fianco e chiese se andava bene se loro due salissero.

La guida non ha avuto problemi con questo, quindi Tom e il suo compagno si sono allontanati dal gruppo, hanno messo una salsiccia di sicurezza, sono risaliti e sono stati riportati alla barca da crociera da una delle barche tender, mentre l'altro ha tenuto d'occhio il luogo.

Tieni presente che Tom non ha semplicemente preso la decisione unilaterale di interrompere l'immersione. Ha informato la guida e ha ottenuto prima la sua approvazione, assicurandosi così a) che la guida sapesse cosa stava succedendo eb) che la guida non avesse obiezioni per motivi pratici o logistici.

Tom e il suo amico più tardi osservarono i tender correre in giro per raccogliere i membri del gruppo di immersioni che, come spesso accade con le immersioni veloci in corrente, alla fine erano emersi, sparsi per tutto l'oceano. Era quasi buio quando gli ultimi furono raccolti e riportati sulla nave madre.

Nessuno è stato perso. Nessuno è rimasto ferito, ma uno o due hanno sopportato qualche minuto di preoccupazione dopo essere riemersi in un oceano selvaggio senza alcuna barca in vista e con il sole che tramontava dietro di loro.

Nessuno però aveva visto nulla durante l'intera immersione, a parte la barriera corallina che scorreva sotto di loro.

Una ha detto che si era sentita come "Indiana Jones aggrappata al fondo di quel camion". Quando la guida lo superò sulla strada per il ponte delle immersioni, rivolse a Tom un sorriso mesto: "Avevi ragione", disse.

Leggi di più da Simon Pridmore in:

Riservato subacqueo – Una guida privilegiata per diventare un subacqueo migliore
    Professionista subacqueo – Approfondimenti sullo Sport Diver Training & Operazioni
    Fondamentali per le immersioni – Inizia ad immergerti nel modo giusto
    Fisiologico subacqueo – Pensi di sapere tutto sulla medicina subacquea? Pensa di nuovo!
    Immersioni eccezionali – Diventa il miglior subacqueo che puoi essere

Tutti sono disponibili su Amazon in diversi formati.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x